Spitz giapponese

Lo Spitz giapponese è un cane molto attivo e molto giocoso. Il suo gusto per il gioco sarà un vantaggio per educarlo perché questo caro cagnolino non è davvero il re dell'obbedienza. Piuttosto indipendente e discreto, sarà comunque affezionato ai suoi padroni.

La sua carta d'identità

Nomi : Spitz giapponese, Nihon Suppitsu, Spitz giapponese.

Gruppo: Gruppo 5: Spitz e cani di tipo primitivo. - Sezione 1 : Asian Spitz e razze correlate. Senza prova di lavoro.

Altezza al garrese : tra 30 e 38 cm per i maschi e tra 28 e 36 cm per le femmine .

Peso : lo Spitz giapponese, maschio o femmina, pesa tra 6 e 10 kg .

Colore : lo Spitz giapponese può essere solo bianco puro. Nessun altro colore o variante è accettata dallo standard di razza.

Capelli : i capelli dello Spitz giapponese sono lunghi e abbondanti, il sottopelo è corto e denso.

Cura dei capelli : nonostante la lunghezza del suo mantello, lo Spitz giapponese perde pochissimi peli e, quando perde, è spesso sotto forma di palle di capelli, facili da rimuovere. La sua manutenzione non è complicata, ma è anche consigliabile spazzolare ogni giorno, soprattutto per evitare nodi e mantenere l'aspetto setoso del suo pelo bianco puro.

Corpo : ben proporzionato, emana molta eleganza.

Testa : il capo dello Spitz giapponese è proporzionato al suo corpo, moderatamente largo e leggermente arrotondato. La fermata è contrassegnata.

Occhi : Gli occhi dello Spitz giapponese sono moderatamente grandi, di colore scuro e a forma di mandorla.

Orecchie : le spighe dello Spitz giapponese sono di forma triangolare, piccole e appuntite. Sono legati alti e ben eretti sulla testa. Stanno affrontando in avanti.

Coda : la coda dello Spitz giapponese è di taglia media, ben fornita di pelo, legata alta è portata dietro.

Aspettativa di vita : circa 13 anni.

Bisogno di spese : importante.

Nota: Nonostante le sue piccole dimensioni, lo Spitz giapponese non è un "cagnolino", è molto attivo e giocatore e sarà spesso richiesto per le attività. Sarà importante offrirgli lunghe passeggiate e attività quotidiane rafforzando la relazione tra lui e il suo padrone.

Attività possibili : passeggiate, ritmo obbediente, tracciamento, agilità (specifico per le razze di piccole dimensioni), ecc.

Abitazione dell'appartamento : possibile.

Nota: lo Spitz giapponese può vivere sia in città che in campagna. Infatti, purché sia ​​ben speso e interagisca regolarmente con il suo padrone, lo Spitz giapponese sarà un cane felice e buono nelle sue zampe.

Compatibilità con i bambini : possibile.

Nota: lo Spitz giapponese sarà effettivamente in grado di andare d'accordo con i bambini, ma non sarà necessario essere troppo brusco con lui o contattare in modo troppo invasivo.

Le regole della vita a casa dovrebbero essere messe in atto per il benessere e la sicurezza di tutti.

Costo di acquisizione : occorrono in media 1000 € per adottare uno Spitz giapponese di allevamento.

Budget mensile : occorrono in media 20 € al mese per supportare le esigenze dello Spitz giapponese offrendo una dieta di qualità.

Coabitazione con altri animali : possibile.

Nota: se è stato socializzato correttamente fin dalla più tenera età, lo Spitz giapponese sarà in grado di convivere con altri animali. Essendo piuttosto indipendente in natura, apprezzerà molto poco la presenza "appiccicosa" di un congenere o di un altro animale.

Robustezza : nonostante le sue piccole dimensioni, lo Spitz giapponese è fondamentalmente un cane piuttosto robusto che può tollerare le basse temperature, anche se la vita interna sarà molto più adatta a lui.

La sua storia

Sembra che lo Spitz giapponese sia il discendente del grande Spitz tedesco bianco, importato in Giappone nel 1920. Lo Spitz giapponese che conosciamo oggi è il risultato di vari incroci tra sputi nordamericani, australiani e cinesi. La razza fu ufficialmente riconosciuta dalla FCI nel 1964.

Il suo personaggio

Lo Spitz giapponese non è da meno per quanto riguarda il personaggio, ma è comunque molto affettuoso nei confronti dei suoi maestri. Lo Spitz giapponese è piuttosto giocatore e attivo. È un ottimo cane che può anche essere virulento contro gli estranei, il che lo rende un cane molto sveglio.

La sua educazione

L'educazione e l'obbedienza non sono i principali punti di forza dello Spitz giapponese, quindi sarà necessario allo stesso tempo essere fermi e pazienti per riuscire a educare questo cane.

Inoltre, la sua intelligenza e il suo desiderio di giocare possono essere alleati per rendere l'educazione più giocosa e accessibile.

Spesso tendiamo a lasciare che molte cose vadano ai cani di piccola taglia, proprio perché sono piccole. Ma questo non serve il cane o le persone che compongono il gruppo sociale perché un cane scarsamente istruito, anche piccolo, può rapidamente diventare un vincolo quotidiano.

I suoi possibili problemi di salute

Lo Spitz giapponese non ha predisposizioni particolari per certe malattie, è piuttosto solido.