Dieta BARF per gatti

Dieta BARF per gatti

Guarda le carte gatto

Se hai un gatto a casa, sai quanto gli piace mangiare. Dal momento in cui sente anche un piccolo rumore dalla sua borsa di crocchette o torte, cade a tutta velocità in cucina e ti guarda con la sua aria commovente.

Ma hai mai pensato alla possibilità di inoltrare al tuo gatto una dieta naturale, basata su cibi crudi, senza farine, senza agenti chimici e coloranti? Può sembrare folle ma questa dieta esiste e su YourPetsBestFriends spiegheremo e descriveremo la dieta BARF per i gatti .

Negli ultimi anni questa dieta è diventata popolare nella comunità amante dei gatti, specialmente tra coloro che rifiutano di consumare cibo industriale per vari motivi o coloro che cercano di seguire uno stile di vita più sano e naturale., a cominciare dal cibo. Quindi, vuoi scoprire la dieta BARF ? È andato!

Questo potrebbe anche essere interessante per te: Cibo pericoloso per l'indice della cavia
  1. Le origini della dieta BARF nei cani
  2. Perché scegliere la dieta BARF per il tuo gatto?
  3. Come preparare una dieta BARF per un gatto?
  4. Esempio di ricetta dieta dietetica grezza per gatto
  5. Benefici della dieta BARF per gatti

Le origini della dieta BARF nei cani

Il nome "BARF Diet" ha due significati: Ossa e cibi crudi ( cibi ossei e crudi ) e alimenti crudi biologicamente appropriati (alimenti crudi biologicamente appropriati )

Questo feed è stato creato da Ian Billinghurst nel 1993, anche se il nome BARF è di Debbie Trip.

Lo scopo di questa dieta è che il gatto possa avere una dieta il più vicino possibile a quella che avrebbe in natura, centrata sulla carne cruda, sulle ossa, sui visceri e su una piccola porzione di verdure crude.

Si presume che nutrendosi in questo modo, il gatto otterrà tutti i nutrienti necessari per la sua salute, oltre ad evitare gli effetti dannosi del cibo industriale a causa delle quantità di agenti chimici e farine che contiene. portare a esordio di malattie, allergie o obesità in casi estremi.

Dopo che Billinghurst ha pubblicato la sua teoria, molti veterinari, ricercatori e protezionisti e sostenitori dello stile di vita biologico, hanno scelto la BARF per i loro gatti, promuovendo questo modo naturale di nutrire gli animali, come se fossero ancora in natura.

Le origini della dieta BARF nei cani

Perché scegliere la dieta BARF per il tuo gatto?

La filosofia che circonda questo tipo di dieta ci ricorda il processo di adattamento con cui i gatti sono passati per diventare una specie totalmente (o quasi selvaggia!) Addomesticata. La struttura dell'organismo felino rimane la stessa, ed è per questo motivo che il suo sistema digestivo memorizza meglio la proteina, in altre parole, la carne che i carboidrati compongono il cibo industriale.

Inoltre, gli agenti chimici e il grasso contenuto negli alimenti industriali possono causare malattie in alcuni gatti, come ad es. Pancreatite o calcoli renali. Ecco perché in questo articolo raccomandiamo più ricette naturali seguendo la dieta BARF, che è un'ottima opzione.

Perché scegliere la dieta BARF per il tuo gatto?

Come preparare una dieta BARF per un gatto?

Tra il 60% e l'80% degli alimenti dietetici BARF sono carni crude, che si tratti di pollo, tacchino e ali, cosce ecc. Solo il 10% sono alimenti vegetali, crudi e grattugiati, come carote, zucchine, alcuni frutti. Non dimenticare di dare un'occhiata al nostro articolo sulla migliore frutta e verdura per gatti prima di preparare le tue ricette BARF!

Inoltre, è consigliabile aggiungere a questa dieta tra il 15 e il 20% di carne di agnello, anatra o coniglio, poche volte a settimana; pesce e visceri (cuore, fegato, reni, ecc.) una volta alla settimana; circa 5 uova alla settimana e di volta in volta, integratori vitaminici come la taurina per esempio. La taurina può essere ingerita mangiando il cuore.

L'idea è di mescolare tutti gli ingredienti senza dover cucinare nulla e di dare due pasti al giorno al nostro gatto, e circa quattro al nostro gattino.

Da evitare la carne di maiale cruda, l'amido crocifere e in eccesso, la farina e i cereali. Il pesce deve essere congelato in anticipo per uccidere i potenziali batteri. Se lo desideri, è possibile fare lo stesso con la carne. Se aggiungi delle ossa alla dieta BARF del tuo gatto, queste devono essere totalmente crude perché una volta cotte, si "sgretolano" e possono ferire lo stomaco dell'animale.

Come preparare una dieta BARF per un gatto?

Esempio di ricetta dieta dietetica grezza per gatto

Se sei interessato al cibo per gatti crudo, ecco un esempio di una ricetta proporzionata:

  • 1/2 chilo di carne di pollo o di tacchino: cotoletta, ali, collo ecc.
  • 400 grammi di cuore, pollo, tacchino o agnello
  • 200 grammi di fegato di pollo
  • 300 grammi di verdure grattugiate (zucchine, carote o zucchine)
  • uovo
  • Olio di pesce

Preparazione della ricetta BARF:

Tritare bene la carne e tritare le ossa anche a casa o direttamente dal macellaio. Mettili nel tuo contenitore, quindi aggiungi il cuore, le verdure e l'uovo. Mescolare tutto in modo che ogni ingrediente sia ben integrato con la carne. Aggiungi un po 'di olio di pesce, fonte di Omega 3, a seconda del peso del tuo gatto. L'olio di salmone è una buona opzione.

Separare tutto in porzioni usando pellicola trasparente e mettere nel congelatore. Scongela la sera prima del pasto in modo da poterli servire a temperatura ambiente al tuo gatto!

Puoi alternare e utilizzare ingredienti diversi. Una volta alla settimana, invece del fegato, aggiungi del pesce, quando non hai il cuore, aggiungi il supplemento di taurina e diversificalo nella scelta delle piante.

Se preferisci la taurina come integratore, aggiungila direttamente alla porzione quando servi il tuo gatto, per evitare che i componenti si ossidino ed è più facile calcolare l'importo corretto secondo peso dell'animale.

Non aggiungere condimenti, sale, salsa, aglio, cipolla, ecc. Il tuo gatto non ne ha davvero bisogno e alcuni potrebbero essere anche tossici per lui.

Esempio di ricetta dieta dietetica grezza per gatto

Benefici della dieta BARF per gatti

La dieta BARF per gatti ha molti vantaggi che dovrai considerare se stai pensando di cambiare le tue abitudini alimentari:

  • Alimento naturale, simile a quello dei gatti selvatici, nutrienti necessari in quantità sufficienti (proteine, taurina, grassi, vitamine, amminoacidi) senza effetti avversi a causa di agenti chimici e altri conservanti di alimenti industriali.
  • Il tuo gatto non avrà problemi di sovrappeso, obesità o apatia.
  • Cappotto lucido
  • Articolazioni sane, evitando malattie.
  • Senza idrocarburi, le feci non hanno un cattivo odore.
  • Il gatto manterrà un atteggiamento superattivo.
  • Il cibo crudo contiene grandi quantità di acqua che idratano il tuo animale e riducono l'ingestione di liquidi.

Se vuoi provare la dieta BARF per il tuo gatto, ti consigliamo di consultare il tuo veterinario a monte in modo che possa guidarti sulle proporzioni delle porzioni, i supplementi necessari in base alle sue dimensioni e ai suoi bisogni. Due volte all'anno dovrai sottoporti a un esame delle feci per escludere la presenza di parassiti, anche se in teoria, se si refrigerano e si refrigerano i cibi in modo corretto e regolare, questo non dovrebbe accadere.

Benefici della dieta BARF per gatti

Se desideri leggere più articoli simili a dieta BARF per gatti, ti consigliamo di controllare la sezione Alimentazione a casa.