Quali sono le 5 grandi estinzioni

Quali sono le 5 grandi estinzioni Immagine: http://www.konbini.com/

Su PlaneteAnimal abbiamo deciso di comporre, che rimane solo un'introduzione sulle 5 grandi estinzioni che il nostro pianeta Terra ha vissuto.

Non pretendiamo di mantenere la verità ma con l'aiuto di varie e varie fonti cerchiamo di offrirti un articolo di qualità. Questo è un argomento che nulla è certo perché una nuova scoperta nel campo della geologia o della paleontologia potrebbe trasformare tutto sottosopra.

Ci sono cinque estinzioni di massa .

In questo articolo di PlaneteAnimal descriveremo cos'è un'estinzione di massa e ti spieghiamo quali sono le 5 grandi estinzioni.


Buona lettura!

Potrebbe anche interessarti: quale pesce per i principianti? indice
  1. Quali sono le 5 grandi estinzioni?
  2. Cos'è l'estinzione di massa?
  3. L'estinzione dell'Ordoviciano
  4. L'estinzione del Devoniano
  5. L'estinzione del Permiano
  6. L'estinzione del Triassico-Giurassico
  7. L'estinzione del Cretaceo-Terziario
  8. Verso una sesta estinzione di massa?

Quali sono le 5 grandi estinzioni?

Le cinque grandi estinzioni sono:

  • L'estinzione dell'Ordoviciano è 445 milioni di anni.
  • L'estinzione del Devoniano è di circa 385 milioni di anni.
  • L'estinzione del Permiano 252 milioni di anni fa.
  • L'estinzione del Triassico-Giurassico fa circa 200 milioni di anni fa.
  • L'estinzione del Cretaceo-Terziario di 65 milioni di anni fa.

Nei prossimi paragrafi del nostro articolo Quali sono le 5 grandi estinzioni andremo più nel dettaglio sulle caratteristiche di queste grandi estinzioni.

Cos'è l'estinzione di massa?

Questo è un evento che può essere considerato relativamente breve sulla scala temporale geologica (sistema cronologico utilizzato in geologia per datare gli eventi nella storia della terra) ma a livello di il suo impatto sulle specie viventi è catastrofico.

In generale, almeno il 75% delle specie animali e vegetali presenti sulla terra e negli oceani scompare.

Furono definiti nel 1982 da Jkk Sepkoski e David M. Raup, ma sfortunatamente sarebbe stata avviata una sesta estinzione di massa .

Queste principali crisi di vita sono state generalmente l'occasione per la transizione tra forme di vita dominanti.

Questo concetto che i vivi alternano fasi di estinzione e fase di rinnovamento della fauna e della flora è nato nel XVIII secolo da due grandi nomi del settore: Georges-Louis Leclerc de Buffon e Georges Cuvier .

C'era una differenza di dimensioni tra queste due dimensioni, Cuvier difendeva la teoria del catastrofismo quando altri come Charles Lyell erano quelli che chiamiamo uniformitari, rendendo popolare che saremmo portati a dire che pensavano che le cose sarebbero accadute. stavano facendo più lentamente.

Il catastrofismo fu dimenticato fino all'arrivo di un geologo americano, Walter Alvarez, che presentò la teoria secondo cui l'estinzione del Cretaceo e quindi dei dinosauri sarebbe avvenuta a causa dell'impatto di un meteorite contro la terra. Secondo lui, questo spiegherebbe l'anormale concentrazione di iridio dell'estinzione del Cretaceo, questo impatto formò il cratere di Chicxulub (situato in Messico).

Sembra importante dirti che ciò di cui stiamo parlando sono solo teorie che possono essere messe in discussione o addirittura spazzate via durante la notte da una nuova scoperta.

L'estinzione dell'Ordoviciano

L'estinzione dell'Ordoviciano avvenne 445 milioni di anni fa, la seconda più grande estinzione di massa nella storia. A quel tempo, il 70% delle specie animali viene colpito dalla mappa. In questi tempi lontani, il livello del mare era 100 metri più alto e sulla terra, niente vive, niente cresce e l'ossigeno è molto più raro di oggi. Quindi sarebbe più preciso dire che il 70% della vita nell'oceano è stato ridotto a nulla. Da quello che sappiamo, la specie dominante era la trilobite (una specie di artropode) che misurava tra pochi centimetri e una dozzina di centimetri, dominando il fondo oceanico per cento milioni di anni. I loro principali rivali sono gli orthoceres (grandi molluschi), i nautiloidi (una specie di mollusco a forma di conchiglia) lunghi sei metri e gli eurypteridi, che sono scorpioni marini di 100 kg lunghi fino a due metri. Un'altra specie vaga per le acque di questo antico oceano, gli astrapidi non sono più di una mano, sono i primi animali conosciuti che hanno una spina dorsale e quindi l'antenata di tutti gli esseri viventi futuri sul pianeta. terra. Queste specie vivono insieme nell'unico oceano che copre tutta la terra, ho chiamato Ocean Panthalassa.

LE CAUSE DI QUESTA ESTINZIONE:

L'estinzione dell'Ordoviciano sarebbe dovuta all'esplosione di una stella di diversi anni luce della terra. Questa supernova (esplosione di una stella) che è caratterizzata da un breve ma intenso aumento di luminosità ha rilasciato un'incredibile quantità di energia verso la terra. Quando è esploso, ha rilasciato una massa incalcolabile di raggi gamma che ha viaggiato nello spazio a oltre 300.000 km / sec e alla fine ha colpito la Terra. Questi raggi trafissero l'atmosfera, annientando le molecole d'aria e spazzando l'atmosfera. La supernova, così luminosa, riscalda la terra e provoca cambiamenti chimici nell'atmosfera costituita da un gas, il biossido di azoto che circonda la terra, ostruendo il sole che alla fine causa una caduta di temperature.

Tutti questi eventi sono un vero disastro per l'oceano e la vita sottomarina, i raggi gamma hanno così riscaldato la terra che il plancton brucia nel calore. Questi microrganismi sono il primo anello della catena alimentare e si diffonde a frotte. Dopo che la terra è diventata una fornace con lo strato di biossido di azoto, diventa un vero ghiacciaio che mette in pericolo molte specie.

L'oceano della vita non è altro che un oceano di desolazione consumato dalla carestia che lo abita, quasi nessuna specie può sopravvivere a queste acque fredde, l'astrapis è una di queste.

L'estinzione dell'Ordoviciano

L'estinzione del Devoniano

L'estinzione del Devoniano si verifica circa cento milioni di anni dopo l'Ordoviciano circa 385, 3 milioni di anni fa e -374, 5 milioni di anni fa. La terra è un vasto oceano, c'è un super continente al Polo Sud e una pletora di isole e arcipelaghi sparsi qua e là all'equatore. Sulla terraferma, la vegetazione è rigogliosa, è calda e umida, gli insetti proliferano, non c'è quasi nessuna fauna. Nel mare, la vita sta proliferando tra coralli, spugne, brachiopodi, trilobiti, pesci del mare e una moltitudine di pesci che approfittano di questa acqua calda bagnata dalla luce.

Quando la catastrofe Ordoviciana fu brutale, quella devoniana fu più diffusa nel tempo e durò circa 3 milioni di anni.

LE CAUSE DI QUESTA ESTINZIONE:

  • Riscaldamento globale
  • Gli impatti extraterrestri indeboliscono la biosfera.
  • Esplosione vulcanica sotto la Siberia presente.
  • Il gas surriscaldato viene espulso dalla Terra, l'acqua bolle, migliaia di tonnellate di roccia fusa si riversano negli oceani.
  • Il gas si sta diffondendo nell'atmosfera causando un aumento dell'effetto serra, l'acqua raggiunge più di 30 gradi.
  • 250.000 anni dopo la prima eruzione, la terra continua a versare magma.
  • Le eruzioni colpiscono la terra, l'aria si prende cura della sofferenza causando un inverno vulcanico (la cenere blocca il sole).
  • Mancanza di ossigeno sulla Terra.
  • È un'incredibile devastazione della vita, il 75% delle specie animali. La salvezza della vita è dovuta agli alberi che hanno continuato a produrre ossigeno, le temperature si sono finalmente stabilizzate e le stagioni ricompaiono a poco a poco, la vita si sta diversificando.

Immagine: http://histoiredutemps.free.fr

Ti invitiamo a continuare a leggere il nostro articolo per scoprire quali sono le 5 grandi estinzioni .

L'estinzione del Devoniano

L'estinzione del Permiano

L'estinzione del Permiano sarebbe avvenuta circa 252 milioni di anni fa, è segnata dalla scomparsa del 95% delle specie marine e del 70% delle specie viventi nei continenti. Fu descritta come la madre di tutte le estinzioni di massa dell'autore DH Erwin.

LE CAUSE DI QUESTA ESTINZIONE

  • Un'evoluzione graduale che ha portato a cambiamenti graduali nel mare, anossia (mancanza di ossigeno nel fondo marino), maggiore aridità, cambiamenti nelle correnti oceaniche a causa dei cambiamenti climatici.
  • O la teoria di un evento catastrofico che potrebbe essere dovuto a uno o più impatti di meteoriti che avrebbero portato all'esplosione di un supervolcan a livello dell'attuale Siberia, con conseguente rilascio improvviso di CO2 che avrebbe portato a un significativo declino il contenuto di diossigeno nell'atmosfera, accompagnato da una forte acidificazione marina che proviene dal biossido di zolfo rilasciato dai vulcani, mescolato a nuvole provoca la pioggia acida che devasta l'oceano e la flor florea.

Questa crisi sarebbe stata strettamente correlata a un fenomeno generale di tettonica a placche, il Permiano fu testimone di un evento incredibile, l'incontro di tutti i continenti in un supercontinente, il Pangea. Le aree continentali sono quindi state soggette a una grave aridità, le zone costiere sono più limitate.

Tutti questi fenomeni combinati per un lungo periodo ci hanno dato la peggiore estinzione massiccia che la Terra abbia mai conosciuto.

L'estinzione del Permiano

L'estinzione del Triassico-Giurassico

L'estinzione del Triassico-Giurassico avvenne alla fine del Triassico, circa 200 milioni di anni fa, quando Pangea si ruppe, non conosciamo la causa esatta ma sarebbe sicuramente dovuto alla combinazione di diversi eventi. Argomenti controversi in paleontologi, abbiamo deciso di metterti qui, le cause più probabili:

LE CAUSE DI QUESTA ESTINZIONE DI MASSA

  • Cambiamenti climatici graduali o fluttuazioni del livello del mare.
  • Di uno o più impatti di asteroidi, non ci sono crateri molto grandi di questo tempo, ma un'intera catena di piccoli.
  • Episodi vulcanici che portano al riscaldamento globale, legati all'apertura della provincia magmatica del centro atlantico.
  • Quasi il 20% delle specie marine e una grande percentuale di grandi vertebrati terrestri sono scomparsi e la diversità biologica è stata ridotta.

Questa estinzione ha permesso l'arrivo del tempo di dominazione di dinosauri e mammiferi.

L'estinzione del Triassico-Giurassico Immagine: http://www.stromainlepuy-histoire.fr

L'estinzione del Cretaceo-Terziario

L'estinzione del Cretaceo-Terziario avvenne 65 milioni di anni fa, durante questo periodo, sono scomparse da sei a otto specie su dieci, di cui grandi sauri come i dinosauri, gli uccelli sono sopravvissuti ma gli insetti sono quelli che hanno resistito al meglio. Nessun animale tra i 20 ei 25 kg sarebbe sopravvissuto se non per i coccodrilli. Molti paleontologi ammettono che gli uccelli appartengono al gruppo di dinosauri. Le cause di questa estinzione sono state a lungo dibattute tra esperti, ecco perché abbiamo deciso di metterti le due cause più probabili:

LE CAUSE DI QUESTA ESTINZIONE DI MASSA:

  • L'impatto di un asteroide di circa 15 km ha colpito Chicxulub nella provincia messicana dello Yucatan. "L'asteroide avrebbe colpito la terra con un potere un miliardo di volte superiore alla bomba atomica di Hiroshima." Questo impatto avrebbe portato i materiali ad alta velocità nell'atmosfera causando un raffreddamento, eliminando gran parte delle specie in pochi giorni.
  • Altri esperti dicono che ci sarebbe stata una serie di eruzioni vulcaniche che sarebbero durate 1, 5 milioni di anni in quella che oggi è conosciuta come l'India. Queste eruzioni avrebbero riempito l'equivalente di due volte il Mar Nero e avrebbero causato un raffreddamento dell'atmosfera e delle piogge acide.
L'estinzione del Cretaceo-Terziario Immagine: http://www2.ggl.ulaval.ca

Verso una sesta estinzione di massa?

Molti ricercatori stanno dando l'allarme su quella che chiamano la sesta estinzione di massa caratterizzata da annientamento biologico, si dice che le specie di vertebrati si stiano riducendo drasticamente sulla Terra. Una perdita di biodiversità che ha conseguenze catastrofiche per gli ecosistemi della Terra. Circa due specie scompaiono ogni anno, il che è altamente allarmante. Le popolazioni di specie stanno diminuendo, ad esempio, secondo un censimento nel 2016 il pianeta aveva solo 7.000 ghepardi e 35.000 leoni africani (una diminuzione del 43% dal 1993), la popolazione dell'Orangutan Borneo è caduta Il 25% negli ultimi anni per quanto riguarda la giraffa, la sua popolazione è passata da 115 000 esemplari nel 1985 a 97000 nel 2015. Per quanto riguarda i pangolini, sono stati completamente decimati.

La causa di questa sesta estinzione di massa è umana, se continuiamo a questo ritmo, migliaia di specie scompariranno senza che siamo stati in grado di conoscerle.

Verso una sesta estinzione di massa? Immagine: http://fr.ubergizmo.com

Se questo articolo Quali sono le 5 grandi estinzioni che ti sono piaciute, ti invitiamo a conoscere questi altri argomenti ...

  • Animali marini in via di estinzione
  • Mammiferi in pericolo
  • Quali sono i dinosauri carnivori

Se desideri leggere altri articoli simili a Quali sono le 5 grandi estinzioni, ti consigliamo di consultare la sezione Animali in fase di estinzione.