Cosa copre una copertura assicurativa per cani?

Stai per adottare un cucciolo e ti è stato consigliato di prendere l'assicurazione sanitaria per lui.

Ottimo consiglio, ma ti chiedi che cosa copre davvero questa assicurazione cane. La domanda essenziale al centro di qualsiasi contratto assicurativo! Piccolo zoom sulla copertura generalmente offerta dall'assicurazione sanitaria per il cane e le sue ricorrenti esclusioni di garanzie

Assicurazione per cani: la formula giusta

A casa amiamo gli animali e il tuo cagnolino diventerà presto un membro a pieno titolo della famiglia. Come tale ti preoccuperai del suo benessere e della sua salute. Contratti di assicurazione del cane per poche decine di euro al mese ti permetteranno di affrontare serenamente alcune delle inevitabili spese veterinarie. Ma attenzione, tutte le cure e tutte le patologie non sono supportate! Tutto dipenderà dal primo posto della formula scelta.

Per quanto riguarda la propria salute reciproca, gli assicuratori offrono diversi livelli di garanzie. Naturalmente, maggiore è il contributo mensile, più logicamente è la copertura. Tuttavia, ci saranno sempre esclusioni: cure considerate "comfort" o malattie croniche che gli assicuratori rifiutano di coprire in quanto comportano spese regolari elevate.

Il nostro consiglio: evitare una formula di fascia bassa che alla fine non sarà di grande aiuto.

Periodi di non copertura

In primo luogo, l'assicurazione del cane è in genere per gli animali più vecchi di età compresa tra 3 mesi e 10 anni. Al di fuori di questa fascia di età, è troppo presto o troppo tardi per assicurare il tuo cagnolino. Quando hai contratto l'assicurazione per il tuo cane, sappi che tutti gli assicuratori praticano periodi di attesa più lunghi o più brevi. In termini concreti, ciò significa che l'assistenza corrispondente non viene rimborsata prima della scadenza del termine. Di solito sono 48 ore per un incidente, 45 giorni per malattia e 6 mesi per un intervento chirurgico. Questo periodo perfettamente legale viene applicato dalle compagnie assicurative per garantire che l'animale assicurato non soffra di una malattia al momento dell'iscrizione.

garanzie

Escludendo il periodo di mancata copertura menzionato in precedenza, una buona assicurazione sanitaria per i cani rimborserà alla tariffa stipulata dal contratto (tra il 50% e il 100%) le spese relative a un incidente o malattia che non si è verificato prima dell'abbonamento. Tutti gli esami, gli atti, i trattamenti e il ricovero in caso di infortunio o malattia coperti dal contratto di assicurazione del cane sono coperti dall'assicurazione.

Attenzione i rimborsi sono limitati a un massimale annuale che, in base alla formula scelta, varia generalmente da 1000 a 2000 €. Oltre a questo, sfortunatamente sarai fuori di tasca tua!

Come spesso accade con l'assicurazione, una parte a carico del comandante si applica alle spese coperte. Questo franchising come il soffitto si evolve verso l'alto con l'invecchiamento degli animali assicurati. Le spese ricorrenti dovute ai promemoria annuali necessari, la totalità o parte della vaccinazione sono spesso assicurate dall'assicuratore tramite un pacchetto chiamato pacchetto di prevenzione. Essere consapevoli del fatto che l'omissione di una vaccinazione può portare alla lista della malattia indotta nell'elenco delle esclusioni di garanzia.

Un esempio concreto di rimborso: Medor ha subito una torsione dello stomaco. La consultazione, l'intervento e l'ospedalizzazione ammontano a 470 € al suo padrone. Fortunatamente, quest'ultimo aveva stipulato un piano di assicurazione per cani che gli concedeva un tasso di rimborso del 70% dopo l'applicazione di una franchigia di € 20 con un tetto annuale di € 1.500. Il padrone di Médor riceverà un rimborso di € 315 da parte del suo assicuratore.

Esclusioni di garanzia

Numerose patologie o atti veterinari sono generalmente esclusi dalla copertura assicurativa sanitaria per i cani. In particolare in questo elenco di esclusioni ricorrenti:

  • scala;
  • malattie ereditarie legate alla razza come displasia in Labrador o insufficienza cardiaca in bulldogs;
  • condizioni oculari quali distichiasi, ectropion o entropion;
  • interventi estetici (orecchie e coda).
  • epilessia.

Il pacchetto di prevenzione

Alcune assicurazioni per cani offrono un pacchetto di prevenzione molto utile che può finanziare gli acquisti di prodotti o alcune delle azioni non supportate: prodotti per disinfestazione o sverminazione, lozioni per gli occhi o le orecchie e cure relative a una malattia o infortunio fuori copertura. Questo è un importo assegnato al master e rinnovato ogni anno. Un'opzione molto utile ad esempio per combattere a costi inferiori contro il rischio di leishmaniosi. Questa malattia trasmessa dalle zanzare è sempre più presente in Francia. Sfortunatamente, causa la morte dell'animale nel più o meno lungo termine. Il pacchetto di prevenzione, noto anche come pacchetto di prevenzione, consentirà il finanziamento di collane o pipette di prodotti repellenti per proteggerlo.

Anche se l'elenco delle esclusioni ricorrenti ti sembra importante, rimane irrisorio riguardo alle patologie coperte. I nostri compagni a quattro zampe, sia turbolenti che no, rimangono esposti a lesioni accidentali come le conseguenze di un combattimento oi sintomi di una malattia. L'assicurazione sanitaria per cani offre l'unica soluzione per evitare il crudele dilemma di non essere in grado di finanziare un atto veterinario urgente ed essenziale per la sopravvivenza del tuo fedele compagno. Una precauzione essenziale per prendersi cura della sua salute e fargli tutta la felicità che ti porta. Qualunque sia il tuo budget troverai una formula adatta alle tue possibilità. Un pegno di serenità per assumere pienamente il tuo nuovo status di maestro.