Posso somministrare paracetamolo, ibuprofene o aspirina al mio gatto?

Posso somministrare paracetamolo, ibuprofene o aspirina al mio gatto?

Guarda le carte gatto

L' automedicazione è un'abitudine pericolosa per la salute umana e ancor più per i nostri animali domestici. Purtroppo troppi proprietari hanno ancora la cattiva abitudine di usare droghe per il consumo umano ai loro animali domestici

Di fronte a una sofferenza del gatto, potremmo essere tentati di somministrarci farmaci comuni, come il paracetamolo, l'ibuprofene o l'aspirina, il nostro gatto. Per evitare ogni tipo di incidente spesso fatale, questo articolo di YourPetsBestFriends risponde a una domanda: Posso dare al mio gatto paracetamolo, ibuprofene o aspitina?

Potrebbe anche interessarti: posso lavare il mio coniglio? indice
  1. Quali sono i farmaci antinfiammatori non steroidei?
  2. Posso somministrare paracetamolo, ibuprofene o aspirina al mio gatto?
  3. E se il mio gatto prendesse paracetamolo, ibuprofene o aspirina?
  4. Aiutaci a smettere di automedicazione negli animali

Quali sono i farmaci antinfiammatori non steroidei?

Gli esseri umani sono così abituati alla pratica dell'automedicazione che in molte occasioni non conosciamo la natura delle droghe comuni e le loro indicazioni o il loro meccanismo d'azione, che è pericoloso per te e ancor più per i tuoi animali di compagnia. Pertanto, prima di valutare gli effetti del paracetamolo, dell'ibuprofene e dell'aspirina sui gatti, spiegheremo brevemente di che tipo si tratta.

Questi tre farmaci appartengono al gruppo farmacologico di FANS (Anti-Infiammatory Nonsteroidal), agiscono principalmente come anti-dolore e anti-infiammatori diminuendo la sintesi di sostanze coinvolte nella catena di infiammazione (prostaglandine), ma sono anche ottimo antipiretico (abbassa la temperatura del corpo in caso di febbre).

Nell'uomo questi farmaci sono tossici a dosi che superano le dosi massime raccomandate e particolarmente dannosi per il fegato, il principale responsabile della neutralizzazione degli elementi tossici dal farmaco per espellerli. Il consumo ripetuto e severo di paracetamolo, ibuprofene o aspirina nell'uomo può causare danni irreversibili al fegato.

Quali sono i farmaci antinfiammatori non steroidei?

Posso somministrare paracetamolo, ibuprofene o aspirina al mio gatto?

Farmaco il tuo gatto con questi farmaci sta avvelenando e mettendo in pericolo la vita del tuo animale domestico . I farmaci antinfiammatori non steroidei sono tra i farmaci proibiti per i cani, ma la sensibilità dei gatti a questi farmaci è ancora più elevata e iniziano a mostrare sintomi di intossicazione tra 3 e 12 ore dopo l'ingestione della droga.

I gatti non sono in grado di metabolizzare correttamente il medicinale e questo porta alla morte di epatociti o cellule del fegato, un organo che è anche vitale per i vostri animali domestici, così che un terzo degli animali avvelenati da FANS muoiono sotto i 24 anni 72 ore .

Posso somministrare paracetamolo, ibuprofene o aspirina al mio gatto?

E se il mio gatto prendesse paracetamolo, ibuprofene o aspirina?

Se il tuo gatto ha ingerito accidentalmente il paracetamolo, osserva i seguenti sintomi :

  • fatica
  • depressione
  • vomito
  • tachicardia
  • Difficoltà respiratorie
  • Colore violaceo / blu delle mucose
  • Eccessiva salivazione
  • convulsioni

Se ingerito ibuprofene o aspirina, i sintomi saranno i seguenti:

  • Perdita di appetito e anoressia
  • Vomito e diarrea.
  • Emorragie digestive che possono portare al rilascio di feci nere o tracce di sangue
  • Dolore addominale
  • Emorragie nel resto del corpo

In questo caso, andare dal veterinario con urgenza. L' avvelenamento da paracetamolo ha un antidoto, ma non è sufficiente prenderlo da solo . Sarà anche ricoverato in ospedale per cercare di salvare il suo fegato. Nel caso dell'ibuprofene e dell'aspirina non c'è antidoto. Il ricovero è quindi frequente e consente un'infusione dell'animale intossicato. Vengono somministrati protettori epatici e renali, medicazioni gastrointestinali, analgesici (per il dolore) e antibiotici.

Nel nostro articolo sull'avvelenamento nei gatti e il primo soccorso, vi abbiamo parlato di questo aspetto e dell'importanza di evitare di somministrare droghe umane ai vostri animali domestici.

E se il mio gatto prendesse paracetamolo, ibuprofene o aspirina?

Aiutaci a smettere di automedicazione negli animali

L'auto-medicazione dei propri animali domestici, anche con farmaci veterinari, comporta molti rischi, che sono ancora molto più alti quando questa automedicazione viene effettuata con farmaci destinati al consumo umano.

Per evitare incidenti che potrebbero costare la vita del tuo animale, sii consapevole di ciò, recati dal veterinario non appena necessario e non fornirgli alcuna medicina che non sia prescritta da un professionista appropriato.

Aiutaci a smettere di automedicazione negli animali

Questo articolo è semplicemente informativo, su YourPetsBestFriends non abbiamo la competenza per prescrivere trattamenti veterinari o effettuare alcuna diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale al veterinario se mostra segni di una condizione o disagio.

Se vuoi leggere più articoli come posso dare al mio gatto paracetamolo, ibuprofene o aspirina?, ti consigliamo di consultare la sezione Prevenzione.