Perché i cani scodinzolano?

Come insegnante, tutti abbiamo un sogno nei nostri cuori: essere in grado di leggere i pensieri dei nostri cani.

Non è facile ma è "sufficiente" leggere bene e soprattutto interpretare certi atteggiamenti o posizioni che adottano, riuscire a decifrare i loro movimenti e quindi avere informazioni più specifiche sul loro stato emotivo.

I cani comunicano in molti modi diversi. Sta a noi sapere come parlare di cane in modo che possiamo sempre capire e rispondere meglio ai loro bisogni e aspettative. Comprendere l'altro è una forma di rispetto, nozione essenziale, secondo me, quando si desidera stabilire una relazione sana ed equilibrata tra due esseri (che siano canini o umani, comunque ...).

La coda del cane: uno dei principali mezzi di comunicazione

Propongo di ingrandire uno dei principali mezzi di comunicazione del cane, vale a dire: la sua coda. In effetti, i battiti della coda sono davvero considerati come un mezzo di comunicazione completa da un punto di vista canino. Inoltre, osserviamo molto bene che un singolo cane non muoverà la coda perché la usa solo per comunicare con i suoi congeneri o, dal momento della sua domesticazione, con gli umani. E sì, perché il cane, a differenza di molti di noi, non "parla" da solo!

Uno dei principali fraintendimenti della maggior parte delle persone è che quando il cane agita la coda, è perché è necessariamente felice. Avrai capito, quello dice che l'idea ricevuta ha detto l'idea errata. Ecco le ragioni.

Che scienza ha mostrato

È stato dimostrato che un cane può muovere anche la coda per indicare la sua soddisfazione come il suo male. Possiamo anche dire che spostare la coda nel cane è una forma di eccitazione che può benissimo andare in entrambe le direzioni: un'eccitazione positiva, come vedere il suo padrone dopo un'assenza o un'eccitazione negativa Ad esempio, è come trovarsi di fronte a una situazione di disagio con un altro cane.

Alcuni ricercatori, guidati dal neuro-scienziato italiano Giorgio Vallortigara, hanno persino spinto la ricerca e le osservazioni oltre notando che il significato del battito della coda poteva dirci lo stato emotivo del cane in questione. E oltre al significato, la velocità del ritmo e l'altezza della coda sono anche elementi da prendere in considerazione per capire i nostri amici canini.

Per quanto riguarda gli umani, il cervello del cane è composto da due emisferi che funzionano in modo asimmetrico, vale a dire che l'emisfero sinistro controlla la parte destra del corpo e viceversa, l'emisfero destro controlla la parte sinistra del corpo.

Così, riguardo al senso di agitazione della coda del cane, i ricercatori hanno potuto osservare che quando un cane era felice, stimolava l'emisfero sinistro del suo cervello, cioè la parte del cervello che controlla le emozioni positive. e che la sua coda batteva di più sul lato destro. E al contrario, capirai, quando un cane non era a suo agio, in una posizione di stress, nervosismo o difesa, era l'emisfero destro del suo cervello, che controlla il emozioni negative, che sono state stimolate e la sua coda si è spostata più a sinistra.

Chiaramente, e per riassumere

  • Il cane sposta la coda più a destra: è felice.
  • Il cane muove la coda più a sinistra: è a disagio.

Questo è ovviamente qualcosa di molto sottile da osservare e non siamo tutti in grado di mostrare tanta osservazione e interpretazione quando entriamo in comunicazione con un cane e vogliamo capirlo .

Saper leggere gli atteggiamenti del tuo cane è evitare incidenti!

Tuttavia, anche se non è facile, ci permette di integrare bene il fatto che non è perché un cane muove la coda che possiamo avvicinarci a lui senza fare domande . E questo è molto importante perché è uno strumento di osservazione e comprensione supplementare da tenere in considerazione, soprattutto per evitare il rischio di morsi.

Personalmente, ho anche osservato questo per molti anni insieme al mio cane, H. Come chiunque non sia informato sugli atteggiamenti dei cani nei diversi contesti che affronta, non ho capito perché H ha agitato il cane. coda quando entrò in contatto con un altro cane e un "combattimento" scoppiò pochi secondi dopo.

Ho fatto l'errore di non saperne di più sui segnali che i nostri amici canid ci hanno dato. Avevo anche fatto una scorciatoia molto semplice che mi rassicurava: "Il mio cane è felice di vedere un amico, ma è l'amico che non vuole giocare e che innesca il" combattimento ", comunque il mio cane è perfetto, è il ragazzo più simpatico del mondo e non farebbe male a una mosca. " E quello era ovviamente un errore di osservazione, giudizio e conoscenza del mio cane e delle sue posizioni!

E mi sono subito reso conto che il suo battito di coda significava tutto tranne una contentezza, una gioia, un desiderio di giocare o un'eccitazione positiva. Era più simile all'eccitazione del lato oscuro della forza, e il mio cane percepiva chiaramente una minaccia, o imponeva quella minaccia all'altro cane. Ne consegue una grande delusione personale: no, il mio cane non è perfetto e talvolta è anche scortese con altri maschi che incontra. Questo naturalmente non è inevitabile e può funzionare e correggersi, ma è importante rendersene conto. Per risolvere un problema devi conoscere non solo la causa e le cause scatenanti, ma anche e soprattutto sapere anticipare e agire prima della nascita del cattivo comportamento. E per fare questo, non c'è alcun segreto, nessun dono innato per capire i nostri amici cani, dobbiamo imparare a leggere, osservare, capire e rispettarli.

Quindi, capirai, è importante sapere come osservare gli atteggiamenti e soprattutto la posizione e il movimento della coda del tuo cane per evitare un trabocco che può essere problematico. Se la coda del tuo cane si muove lentamente e a scatti, piuttosto verso l'alto, indica effettivamente una minaccia e nulla può provocare un'eventuale aggressione, verso un altro cane o addirittura un umano.

Non c'è un'interpretazione universale, ognuno dipende dal cane

Nota, tuttavia, che è importante affidarsi al posizionamento "naturale" della coda del tuo cane quando si trova in uno stato emotivo neutro e calmo. Questa posizione non è universale e non è la stessa per tutti i cani. Questo varia molto a seconda della razza del cane e della sua morfologia. Tuttavia, in generale, per i cani con la coda, che non è il caso per tutti, ovviamente, quando è rilassato e senza particolari tensioni, è un segno di una certa pacificazione e una neutralità in termini di emozione.

Tuttavia, per riassumere il più semplicemente possibile, tenendo conto che l'osservazione rimane molto più sottile di quanto sembra, come abbiamo visto, si può dire che:

  • Un cane con una coda bassa, tra le gambe, non sarà in uno stato emotivo sereno, sarà piuttosto pauroso e / o in una posizione di sottomissione di fronte ad un congenere piuttosto intraprendente, ad esempio.
  • Un cane con una coda alta sarà in uno stato piuttosto sereno e sicuro di sé. E a volte anche un po 'troppo sicuro di sé.