Il mio cane starnutisce

Achoo! Il tuo cane starnutisce normalmente o "a testa in giù" e non sai a cosa possa essere dovuto questo fenomeno? Ecco alcune risposte ...

Due tipi di starnuti nei cani

Lo starnuto normale del cane

Lo starnuto normale è starnutire che tutti conosciamo. Consiste in una improvvisa, rumorosa e involontaria espirazione attraverso il naso e la bocca causata da un'improvvisa contrazione dei muscoli espiratori. Questa improvvisa uscita d'aria dai polmoni al naso è un meccanismo riflesso per liberare il tratto respiratorio superiore del cane.

Di solito si verifica quando la mucosa nasale è irritata da una piccola particella come un granello di polvere o polline, fumi, profumi o un improvviso cambiamento della temperatura esterna.

Inversione starnuti o invertire gli starnuti

Per quanto sorprendente possa sembrare, un cane può starnutire normalmente ma anche capovolto durante la fase inspiratoria . Questo starnuto inverso viene anche definito starnuto inverso , risciacquo o internamento .

Si manifesta con un'ispirazione rumorosa e difficile attraverso il naso, la bocca chiusa come un maiale che grugnisce. Gli starnuti in retromarcia possono verificarsi quando il cane è in posizione supina o mentre sta in piedi o seduto: si posiziona quindi sulle zampe anteriori come per sostenersi, con lo stomaco inarcato mentre allunga il collo.

Queste crisi di starnuto inverso sono molto impressionanti per i proprietari di cani ignari che potrebbero credere che il loro cane stia soffocando. In realtà, non è così perché le crisi invertite starnuti non sono gravi nella stragrande maggioranza dei casi e durano solo pochi secondi fino a 2 minuti al massimo dopo i quali il cane riprende la normale respirazione.

Lo starnuto invertito è più comune nei cani brachicefali corti e appiattiti come Bulldog inglesi, Bulldog francesi, Cavalieri King Charles, Carlini, Pugili ... a causa della lunghezza del velo del palato, ma fenomeno può verificarsi in tutte le razze canine, senza eccezioni. Gli episodi di starnuto inverso possono verificarsi in qualsiasi momento, ma sono più comuni quando il cane è a riposo o in retromarcia dopo un periodo di eccitazione dopo l'attività fisica o il gioco .

Le cause di questo fenomeno respiratorio sono ancora poco conosciute, tuttavia si sospetta che possa verificarsi per le stesse ragioni di uno starnuto normale, in reazione ad un'irritazione passeggera dei passaggi nasali o faringei.

Come reagire quando un cane subisce uno starnuto?

Prima di tutto, non farti prendere dal panico per non aggiungere stress al tuo cane per il quale questo tipo di crisi può essere molto doloroso. Promuovi un ritorno alla normale respirazione tappando le narici del tuo cane e accarezzandogli la gola . Quest'ultimo gesto mira a indurre il riflesso della deglutizione nel cane e ad eliminare il rinofaringe che si è chiuso durante la crisi invertita dello starnuto.

Starnuti del cane: diverse possibili cause

Non è necessario cercare le cause di uno starnuto normale o invertito se si tratta di fenomeni puntuali e / o distanziati nel tempo, tra i quali il cane non ha altri sintomi.

D'altra parte, se lo starnuto è più frequente o accompagnato da altri segni, possono essere dovuti a un affetto che deve essere identificato e trattato.

Possibili cause di normale starnuto del cane

Lo starnuto ripetuto e frequente nei cani può essere dovuto a:

  • La presenza di un corpo estraneo

Qualsiasi corpo estraneo presente nella cavità nasale innesca uno starnuto. Spesso sono piccoli detriti di piante che il cane ha inalato durante una passeggiata. Il cane inizia a starnutire bruscamente, violentemente e continuamente mentre strofina il tartufo. Starnutendo, l'animale può riuscire da solo nell'espellere il corpo estraneo. Ma, in alcuni casi, il corpo estraneo rimane nelle cavità nasali e provoca un flusso di sangue sul lato della narice dove è bloccato. Questo flusso può diventare mucopurulento se il corpo estraneo non viene rimosso.

  • Rinite allergica

Nei cani, questa infiammazione stagionale del rivestimento della cavità nasale di solito deriva dall'allergia ai pollini. Lo starnuto è solitamente accompagnato da secrezioni nasali bilaterali (naso che cola) delle due narici. Questo è l'equivalente della "febbre da fieno" incontrata negli umani.

  • Un'infezione

Una rinite infettiva che causa starnuti può essere dovuta all'infezione con un fungo chiamato Aspergillus . Questa infezione fungina è di solito accompagnata da altri segni clinici come la secrezione nasale mucopurulenta (un liquido denso e purulento che cola dal naso) attraverso una narice singola, la nasale e la depigmentazione della narice.

La rinite infettiva può anche essere secondaria a una condizione dentale come l'ascesso di una radice del dente. In quest'ultimo caso, lo starnuto è solitamente accompagnato da un flusso di muco denso e purulento da una singola narice.

Starnuti possono anche essere una parte dei sintomi della tosse del kennel.

  • neoplasia

Un tumore localizzato nelle cavità nasali può anche essere responsabile dello starnuto. Questo è particolarmente il caso del carcinoma a cellule squamose, un tumore maligno che colpisce di solito gli animali di età compresa tra 8 e 10 anni. Lo sviluppo di questo tipo di tumore è accompagnato da una secrezione nasale contenente sangue da una sola delle due narici, alitosi, deformazione del viso, suoni respiratori tra gli altri sintomi.

Possibili cause dello starnuto inverso del cane

Gli starnuti ripetuti e chiusi starnuti nei cani possono essere dovuti a:

  • La presenza di un corpo estraneo nel rinofaringe,
  • La presenza di parassiti nel nasopharynx , e più in particolare il Cynonyssoides caninum : acari delle cavità nasali del cane. Questa condizione è rara, tuttavia.
  • Un affetto sinusale.

Il mio cane starnutisce spesso: cosa fare?

Quando un cane starnutisce spesso, è sempre necessario consultare il veterinario affinché possa eseguire un esame clinico del cane. Può essere seguito, a seconda delle osservazioni o dei sospetti del veterinario, da ulteriori esami che possono richiedere l'anestesia: endoscopia, radiografia, TAC, biopsia, ...

Il trattamento dipende quindi dalla causa evidenziata: rimozione del corpo estraneo, cure odontoiatriche, terapia antibiotica, chemioterapia o radioterapia in caso di tumore, chirurgia del seno in caso di aspergillosi, ecc.