Il mio cane si sta nascondendo

Da un po 'di tempo (o sempre), il tuo cane si nasconde e si isola.

Non sai perché, non capisci cosa c'è che non va e questo ti preoccupa. Questo è normale perché, in generale, è sempre bene capire l'origine di un problema. Cercheremo di chiarire questo problema.

Perché il mio cane si nasconde?

Per trovare la causa di questo problema, propongo una serie di domande a cui devi (cercare di) rispondere al massimo prima di cercare una soluzione concreta per risolvere il tuo problema:

Il tuo cane è isolato da un particolare evento? C'era un grilletto per il suo comportamento?

Pensa a questo, è molto importante perché un comportamento che nasce da un elemento scatenante, se è determinato, sarà un comportamento "facile" per riequilibrare perché un lavoro progressivo di desensibilizzazione può essere messo in atto. D'altra parte, ti esorto a chiamare un addestratore comportamentale di cani per aiutarti nelle varie fasi del decondizionamento e della desensibilizzazione.

C'è stato un cambiamento nella tua vita quotidiana nell'ambiente del tuo cane? Hai punti di riferimento scomparsi o modificati per il tuo cane?

Infatti, i cani, nonostante siano molto "adattabili", rimangono animali sensibili ai cambiamenti. In questo caso, per prevenzione, è spesso consigliabile aiutare l'animale a gestire le sue emozioni, specialmente attraverso la somministrazione di cura dei fiori di Bach prima, durante e dopo l'evento, per esempio. In caso contrario, al cane deve essere consentito di adattarsi gradualmente e dargli il tempo di integrare il suo eventuale nuovo ambiente e la durata di questo adattamento dipenderà principalmente dal carattere e dalla sensibilità del tuo cane. A volte dovrai essere più sicuro e affidabile negli occhi del tuo cane. Dovrai essere molto coerente e soprattutto molto sicuro di te stesso in modo che il tuo cane si fidi di te in modo che possa capire meglio questo cambiamento.

Il tuo cane è sempre stato così? È nella sua natura voler evitare il contatto fisico?

Succede che alcuni cani non sono molto tattili e non importa! La cosa più importante è non forzare il contatto, a rischio di traumatizzare l'animale e alla fine farlo diventare aggressivo. Tuttavia, puoi lavorare per rafforzare la tua relazione con lui: rispondendo correttamente ai suoi bisogni per creare fiducia, giocando con lui in modo da assimilare i tuoi contatti a qualcosa di positivo, lavorando sul tuo atteggiamento e è in linea con il personaggio del tuo cane, ecc. Ma in ogni caso, voler forzare il contatto sarebbe controproducente!

Se il suo comportamento di isolamento è improvviso, il tuo cane ha dolore da qualche parte? Hai mai pensato di portarla dal veterinario per diagnosticare una malattia che potrebbe causare dolore?

Infatti, quando un cambiamento nel comportamento brutale appare nel tuo cane, è sempre bene andare al check-up dal veterinario perché non è mai (in ogni caso raramente) innocuo. Inoltre, se il veterinario non rileva nulla di anormale, spetta a te occuparsi di tutte le domande qui riportate e possibilmente chiamare un addestratore comportamentale di cani in modo che possa aiutarti a risolvere il tuo problema.

Hai avuto un cambio di comportamento nei confronti del tuo cane che lo avrebbe traumatizzato così tanto da preferire evitare il contatto con te?

Potrebbe essere che ti sei comportato (se solo una volta) troppo fermo, troppo autoritario, troppo violento, troppo o troppo, che non sarebbe piaciuto al tuo cane, quindi cerca di evitare essere di nuovo confrontato con questo tipo di situazione e preferire isolarsi. Quindi non c'è giudizio su questo punto, siamo soprattutto esseri umani, tutti abbiamo reazioni che sono a volte istintive, riflessi (buoni o cattivi), azioni derivanti da una forte emozione, ecc. . Non è "serio" scivolare al di sopra e al di sotto di un limite, tutto è realizzarlo, indicare ciò che è sbagliato, capire forse perché è successo così e poi fare tutto per evitare che questo non succede più.

E se il tuo cane ha avuto un leggero trauma legato a un atteggiamento che hai avuto nei suoi confronti, prendi il punto di rafforzare la relazione tra te e il tuo cane, si chiama bilanciamento relazionale.

Infine, ultima domanda: hai una buona energia ultimamente?

Questa domanda può sembrare strana, ma tu lo sai: i cani sono vere spugne emotive! Inoltre, trascorrono le loro vite osservandoci e decifrandoci, loro ci conoscono a memoria. Pertanto, se non ti senti bene, il tuo cane lo sentirà e questo può essere tradotto in diverse forme: l'isolamento può farne parte.

Attenzione però, se il sintomo dell'isolamento è accompagnato da altri sintomi, come perdita di appetito, eccessiva leccata e, in generale, un improvviso cambiamento nel comportamento, dovresti assolutamente consultare il tuo veterinario perché un cane che si isola e non desidera nutrirsi è un animale in grande sofferenza. Non aspettare che il tuo cane migliori, agisci rapidamente.

Cosa fare se il cane si nasconde, si isola?

In alcuni punti, ecco cosa devi fare (o non fare):

  • Cerca di trovare la causa, la fonte del comportamento di isolamento del tuo animale domestico (dolore fisico, trauma, carattere, brutta esperienza, ecc.).
  • Non cercare di forzare il contatto, con il rischio di aggravare la situazione e rendere aggressivo il tuo cane (un atteggiamento che adotterebbe semplicemente per proteggersi maggiormente dal momento che l'isolamento non funziona).
  • Dai al tuo cane un angolo del suo, che lui sa come proteggere e dove può andare senza difficoltà, pur essendo certo che nessuno lo disturberà.
  • Non dimenticare, il cestino: è zona vietata per tutti i membri della famiglia! Quando il tuo cane è dentro, lascialo stare.
  • Se necessario, rielaborare il tuo atteggiamento, riadattarlo al carattere e alla sensibilità del tuo cane.

Naturalmente, verificare con il veterinario se questo sintomo è improvviso o se ci sono altri sintomi insoliti e disturbanti (perdita di appetito, per esempio).