Il mio cane respira male

Difficoltà a respirare, o dispnea nei cani, sono tra i sintomi molto preoccupanti che devono sempre farti consultare un veterinario molto rapidamente.

Il mio cane ha problemi di respirazione: un sintomo chiamato dispnea

Le difficoltà respiratorie sono chiamate dispnea, in gergo medico.

Esistono diversi tipi di dispnea tra:

  • Dispnea espiratoria quando il cane ha difficoltà a espirare,
  • Dispnea inspiratoria quando il cane ha problemi di respirazione,
  • Dispnea mista quando il cane ha difficoltà a respirare ed espirare .

Le difficoltà respiratorie possono essere accompagnate da altri sintomi come tosse, naso che cola, difficoltà a deglutire, suoni respiratori, pallore delle membrane mucose (elenco non esaustivo).

Cause di dispnea nei cani

Le cause delle difficoltà respiratorie nei cani sono molteplici. Queste difficoltà respiratorie possono essere secondarie al dolore di febbre o ansia o possono essere causate da problemi ancora più gravi come:

  • un problema cardiaco come l'insufficienza cardiaca o la filaria (presenza di vermi nel cuore dell'animale),
  • una compromissione dell'apparato respiratorio stesso che può interessare la parte superiore del sistema respiratorio (laringe, faringe, trachea) o il polmone stesso. Queste condizioni possono avere varie origini: infezioni, tumori, corpi estranei, malformazioni ... tra gli altri.
  • un problema metabolico,
  • intossicazione da gas, fumo, monossido di carbonio, idrocarburi leggeri come lo spirito bianco o dall'ingestione accidentale di prodotti tossici come veleno per topi anticoagulante, alcool ...
  • colpo di calore (il cane poi rantola all'estremo con la lingua fuori, tra gli altri sintomi).

Succede anche che le difficoltà di respirazione si verificano quando l'animale ha subito un trauma, in caso di trauma cranico (difficoltà respiratorie di origine neurologica quindi), frattura delle costole o pneumotorace (distacco della pleura).

Il caso di cani brachicefali

Alcune razze canine come Bulldog francese, Bulldog inglese, Pug, Cavalier King Charles, Pekingese, Shih Tzu ... sono chiamate brachicefali. Hanno la caratteristica di avere un naso molto appiattito e un cranio molto accorciato (questo è anche il significato di "brachicefalo", letteralmente "cranio corto") che conferisce alla loro facies un aspetto quasi umano. Quando la loro selezione genetica è troppo avanzata per accentuare questo carattere "umano", queste razze canine possono sviluppare difficoltà respiratorie. Coinvolto: narici malformate che sono anormalmente chiuse (parliamo di stenosi delle narici) e un palato molle troppo spesso e troppo lungo. Sono queste malformazioni di origine genetica che rendono la respirazione di questi cani rumorosa e difficile in caso di sforzo anche di breve durata o alta temperatura esterna. Queste difficoltà respiratorie croniche affaticano il cuore del cane che deve lavorare di più per compensare la mancanza di apporto di ossigeno e renderlo più sensibile al colpo di calore rispetto agli altri cani.

Cosa succede se il mio cane ha difficoltà a respirare?

A prescindere da quanto sia difficile respirare il cane (da lieve a vero dolore respiratorio), l'unica cosa che puoi fare se il tuo cane ha problemi di respirazione è consultare il tuo veterinario il prima possibile .

Anche se le difficoltà respiratorie del tuo cane sono croniche e legate alla sua razza brachicefica, questo non è inevitabile. Esistono soluzioni chirurgiche per migliorare la qualità della vita del vostro animale domestico e aumentare la sua aspettativa di vita, che, quando non è in grado di respirare correttamente, è necessariamente influenzata.