Il mio cane ha paura delle persone

Il tuo cane ha paura delle persone e ti fa stare male ogni giorno perché non puoi andare da nessuna parte. Sei costantemente obbligato ad organizzare passeggiate in posti dove quasi sicuramente non incontrerai nessuno, ecc.

Questo è in realtà un grosso problema e vediamo perché il tuo cane ha paura delle persone e come risolverlo.

Le diverse paure nei cani

Innanzitutto, ci sono diverse paure e soprattutto diverse traduzioni di paura nei cani. Ci sarà il cane che non è a suo agio e che preferisce vivere una vita da cane tranquilla evitando qualsiasi contatto umano. C'è il cane che si lascia prendere dal panico alla vista di chiunque, cerca di fuggire, di nascondersi, ecc. C'è il cane che avverte e avverte il suo disagio abbaiando o ringhiando. E poi c'è il cane che ha raggiunto uno stadio di "non ritorno" e che preferisce attaccare per non essere infastidito perché non ha altra scelta.

In ogni caso, c'è una soluzione per lenire un cane spaventoso. Ma sappi che per alcuni casi, possiamo solo ridurre il suo disagio, ma non possiamo renderlo completamente socievole con l'umano.

Inoltre, sappi che la paura è un istinto naturale per la sopravvivenza nei cani. In effetti, questo comportamento spaventoso consente al cane di garantirne la salvaguardia. Ho spiegato recentemente nell'articolo "Il mio cane ha paura, perché e come placarlo" che non dovremmo vedere la paura come qualcosa da combattere, ma piuttosto come un'emozione da regolare.

Perché un cane ha paura delle persone?

Diamo prima un'occhiata a ciò che causa a un cane di avere paura degli umani, diverse cause possono spiegare questo disturbo, ma qui ci sono i due principali:

Causa n ° 1 : il cane in questione ha vissuto una moltitudine (o anche solo una) di brutte esperienze legate all'essere umano (cane bastonato, cane maltrattato, ecc.). Il cane ha quindi associato l'uomo a qualcosa di molto negativo e quindi preferisce fare di tutto per evitare il contatto al fine di proteggere se stesso e garantire la sua sicurezza.

Causa 2 : il cane semplicemente non ha avuto contatti regolari con gli umani durante il suo sviluppo e quindi non ha fiducia in lui. Ricorda che un cane sarà sempre sospettoso di qualcosa o di qualcuno che non conosce, specialmente se non è mai stato socializzato. Questa condizione è chiamata sindrome da deprivazione sensoriale, che si sviluppa quando il cucciolo vive per i primi tre mesi in un ambiente di stimolazione scadente.

Come impedire a un cane di avere paura degli umani?

Per evitare che il tuo cane abbia paura degli umani, devi prenderti cura di diverse cose:

  • Scegliendo l'allevamento in cui si adotta il cucciolo, è necessario che esso offra, durante lo sviluppo del cucciolo, varie esperienze di stimolazione (altri cani, ambienti diversi, umani, ecc.). Sappi che la socializzazione del cucciolo è principalmente tra 1 e 3 mesi . Infatti, quando adotti il ​​cucciolo a 2 mesi, ti rimane solo un mese per scoprire un massimo di cose diverse. Pertanto, si raccomanda che questo lavoro di socializzazione sia già avviato dall'allevatore fino ai due mesi del cucciolo.
  • Se il tuo cucciolo / cane mostra disagio o preoccupazione per l'umano: non rassicurarlo accarezzandolo abbondantemente perché questo non farà altro che aumentare e confermare la legittimità del suo disagio. Basta essere sicuro di te stesso, comportarti come se nulla fosse accaduto e il tuo cane sentisse la tua sicurezza.
  • Promuovere solo incontri inter-specifici (tra diverse specie, qui canina e umana) positivi in ​​modo da non generare brutte esperienze legate agli umani.
  • Non forzare mai il contatto se il tuo cane è in uno stato di disagio!
  • Lascia sempre la possibilità al tuo cane di fuggire perché la sensazione di "imprigionamento" potrebbe svilupparsi in lui con un comportamento aggressivo per proteggersi e (più o meno) per dire "fermarsi" a contatto che diventa davvero insopportabile per lui.

Come aiutare un cane che ha paura delle persone?

  • Certo, non andare in luoghi affollati per "desensibilizzare". È un grosso errore non commettere davvero perché rafforzerà la paura del cane. Inizia con passeggiate con la possibilità di attraversare alcune persone, lontano se possibile e con la possibilità di isolarti con il tuo cane in modo che possa rilassarsi.
  • Chiama un addestratore comportamentale di cani in modo che possa accompagnarti in diverse fasi perché il minimo errore da parte tua potrebbe peggiorare la situazione.
  • Inoltre, lavora sul tuo atteggiamento perché nella maggior parte dei casi è l'emozione e l'atteggiamento del maestro che scatena la paura nel cane. Chiaramente, devi essere sicuro di te stesso e fiducioso in modo che il tuo cane sarà tuo. Non essere così spaventato o spaventato come lui, perché questo lo consolerà nel suo disagio.
  • Offri al tuo cane delle vere passeggiate dove può rilassarsi e godersi la vita del suo cane. Non è una questione di rendere tutte le passeggiate insopportabili per lui. È necessario lavorare su base giornaliera, ma non dimenticare che il tuo cane ha ancora bisogno di sfogarsi con calma.
  • Le sedute di assuefazione devono essere molto brevi ma ripetute regolarmente. E soprattutto, devono sempre finire con qualcosa di positivo e rassicurante per il cane.

Esempio di un esercizio per lavorare con il tuo cane

Step 1 : Metti una persona abbastanza lontana da te, in statica.

Passaggio 2 : dai il tuo cane, tratta con lui, ecc. Chiaramente, proponigli un'attività che adora pur avendo una visione sull'umano in statica.

Passo 3 : Quando il cane è abbastanza comodo, avvicinarsi, dolcemente, poco a poco, non brutalmente. Fai come se nulla fosse accaduto, continuando a giocare con lui o regalargli dei dolcetti. Il tuo cane quindi equipara la presenza (anche lontana) di un essere umano con qualcosa di positivo.

Fase 4 : osserverai quindi la distanza di sicurezza del tuo cane. Questo per dire che ad un certo punto comincerà a cambiare atteggiamento perché la persona statica è un po 'troppo vicina. In questo caso, non farti prendere dal panico: torniamo indietro e riprendiamo il gioco.

Passaggio 5 : una volta che il cane è a proprio agio e non mostra più segni di paura, chiedi alla persona statica di muovere solo le braccia. Continua a ripetere i passaggi precedenti.

Passo 6 : Poi, fai camminare lentamente la persona senza correre. Soprattutto, la persona con cui lavori non dovrebbe guardare il tuo cane, deve guadagnarsi da vivere indipendentemente dal tuo cane.

Questo lavoro può durare a lungo, ma è molto importante andare gradualmente e soprattutto farlo regolarmente . Le sessioni, come ho detto, devono essere brevi ( 15/20 min max max ). E anche durante la sessione, devi offrire le pause del tuo cane in modo che possa davvero rilassarsi. Inoltre, dopo ogni sessione, offri una buona camminata al tuo cane in modo che possa finalmente esternalizzare tutto ciò che ha interiorizzato durante la sessione.

Inoltre, l'atteggiamento delle persone che il tuo cane incontra è molto importante, devono tutti ignorare il tuo cane (non guardarlo, non parlargli, e soprattutto non toccarlo). E so che può essere complicato, specialmente quando cammini per la città o altro. Ma non esitare ad avvisare le persone che vogliono venire a vedere il tuo cane, dire loro di andare per la loro strada senza prestare attenzione a lui perché è al lavoro.

Per esperienza, io stesso ho dovuto confrontarmi con persone che certamente non avevano la luce su tutti i piani e che volevano venire ad accarezzare il mio cane aggressivo, imbavagliato e in piena seduta di assuefazione. Purtroppo non possiamo avere il controllo su tutto, ma possiamo fare tutto il possibile per fornire un buon ambiente per il lavoro che vogliamo iniziare con il nostro cane.

Infine, devi lavorare sull'educazione "di base" del tuo cane perché devi tenerlo sotto controllo e soprattutto sulla situazione. Il tuo cane deve sapere come stare ai tuoi piedi, sapere come sedersi su richiesta ma anche guardarti e concentrarti su di te per calmarti e non "fissare" l'oggetto della sua paura, come un cane che abbaia costantemente alla vista di una persona straniera per esempio.

Ci sono ancora molte cose da dire sui cani che temono gli umani, non esitare a leggere il nostro articolo sui cani timidi, ma anche sulle diverse terapie comportamentali, potrebbe darti dei modi addizionali per lavorare.

Ma soprattutto, non aver paura di chiamare un educatore cinofilo in modo che possa offrirti un lavoro individuale e specialmente adattato perché ogni cane esprimerà la sua paura in un modo diverso e un piano di lavoro caso per caso è essenziale perché in questa zona, c'è molto poco "generale": tutti i cani sono unici e quindi la riabilitazione che viene offerta loro dovrebbe essere altrettanto.