Il mio cane non è pulito

Se il tuo cane sta facendo i suoi compiti, non è necessariamente un problema educativo! Questo problema può essere causato da errori commessi dal padrone, troppe emozioni canine o problemi medici. Impara a identificare la causa della sporcizia del tuo cane per sistemarlo.

Quando possiamo parlare di impurità nei cani?

Un cane è considerato impuro quando fa pipì e / o cacca all'interno della casa mentre il suo padrone gli offre l'opportunità di fare i suoi escrementi all'esterno a frequenze che corrispondono alla sua capacità di trattenere .

Un cane adulto in uno stato di vigilanza e buona salute può normalmente astenersi dall'indulgere per 4 o 5 ore di seguito . Quando si tratta di un cucciolo, questa capacità di ricordare dipende dalla sua età: è solo 2 ore di fila all'età di 2 mesi, 3 ore a 3 mesi e raggiunge il 4 ore a 4 mesi . L'acquisizione del controllo dello sfintere non è completa prima dei 6 o 7 mesi di età. Prima di questa età, è quindi perfettamente normale che il cucciolo "dimentichi" di nuovo a casa senza essere disturbato.

Alla luce di questi elementi, il padrone di un cane deve essere in grado di offrire al suo animale l'opportunità di uscire a frequenze appropriate alla sua età. E questo implica che, anche prima di dichiarare che il tuo cane è sporco, devi porsi la seguente domanda: "Lascio spesso il mio cane per dargli l'opportunità di fare i compiti e di non dentro? ". In effetti è possibile che il tuo cane abbia bisogno di stare in casa perché non esci abbastanza spesso o sei troppo lontano. Il cane è quindi fisicamente incapace di trattenersi.

Se, d'altra parte, la frequenza di uscita del cane non è il problema, allora sarà necessario cercare la causa della non pulizia del cane tra:

  • scarsa preparazione del bagno,
  • fattori emotivi,
  • problemi comportamentali,
  • un problema medico

Scarsa preparazione igienica

È normale che i cani facciano i compiti a casa a causa della mancanza di addestramento del gabinetto o degli errori commessi dal padrone anche se il maestro pensava che stesse facendo bene.

Gli errori comuni commessi durante questo apprendimento sono:

  • Punisci il cane il suo cane "dopo il fatto"

Punire il cane quando ha avuto i suoi bisogni quando non è stato catturato è inutile. Al contrario, è addirittura "controproducente" perché invia il messaggio sbagliato al cane. Invece di capire "niente pipì in casa", capisce piuttosto "niente pipì" o "non hai il diritto di fare la pipì". In risposta, il cane indulga sempre all'interno ma nascondendosi alla vista del suo padrone (dietro un mobile, in una stanza non affollata ...) o, peggio ancora, può iniziare a mangiare i suoi escrementi per far sparire il frutto della sua "stupidità".

Qual è la buona pratica?

Insegnare al cane a esprimere i suoi bisogni con un atteggiamento positivo : ignorare quando è al chiuso e premiarlo con calore quando ha bisogno di stare fuori.

È ancora possibile mostrare disapprovazione al cane ma solo quando viene preso "sul posto" e in un modo che non lo spaventa o lo traumatizza. Quindi non gridare, non punire il cane imbevendo il tartufo nei suoi escrementi e ancora meno colpito (anche con un giornale)! Se la "punizione" è troppo virulenta, il cane può sviluppare la paura del suo padrone e rifiutarsi di fare i suoi bisogni in sua presenza, anche quando è all'esterno. Quando prendi il tuo cane a casa, è meglio cacciarlo velocemente, se la configurazione della tua casa lo consente, e ricompensarlo se finisce per farlo.

  • Usa un giornale o un tappetino per l'educazione

Durante l'allenamento di pulizia, alcuni maestri usano temporaneamente giornali o tappeti in modo che l'animale possa fare i bisogni all'interno o su un balcone. Questa è una pessima idea perché questa pratica invia al cane il seguente messaggio: "Hai il diritto di fare la pipì in casa", il che probabilmente ritarderebbe l'allenamento della pulizia. Alcuni animali assimilano infine tutti i tappeti della casa in luoghi in cui possono fare i compiti.

Qual è la buona pratica?

Abbandona l'idea di usare queste soluzioni "temporanee" e lascia regolarmente l'animale, secondo i suoi bisogni, e privilegiando certi momenti:

  • Dopo una sessione di gioco,
  • Quando ti svegli dopo un pisolino,
  • Dopo aver mangiato,
  • Prima della notte, poco prima di andare a dormire.

Per svolgere il tirocinio, consigliamo di leggere il nostro articolo "Rendere il cucciolo pulito: 20 consigli pratici". Se, tuttavia, hai difficoltà a risolvere il problema, non esitare a chiamare un addestratore di cani professionista per aiutarti in questo apprendimento.

Paura, ansia, eccitazione: fattori emotivi che causano impurità

Tra le possibili cause di impurità nei cani, ci sono anche fattori emotivi come:

  • La paura dell'esterno Il cane è così inibito al di fuori che si rifiuta di soddisfare i suoi bisogni ma si affretta a farli entrare in casa, una volta tornato a casa lontano dall'oggetto della sua paura. Le ragioni della sua paura variano: può essere rumore, auto, ecc.
  • Ansia In particolare, i cani che soffrono di ansia da separazione possono "alleviare" se stessi quando sono soli,
  • Eccitazione intensa durante una sessione di gioco o l'arrivo del suo padrone o degli ospiti a casa. Questa eccitazione viene quindi manifestata da "sbirciatini di gioia" che il cane non è in grado di ricordare. Durante una passeggiata, troppa eccitazione può anche causare l'oblio puro e semplice per soddisfare i suoi bisogni all'esterno. Il cane non avrà altra scelta per indulgere dentro, indietro da una passeggiata, quando l'eccitazione si è placata.

Se il tuo cane è disordinato per le ragioni emotive di cui sopra, non ha senso rimproverarlo o punirlo quando "dimentica" se stesso a casa perché le forti emozioni, sia positive che negative, possono aumentare bisogno di andare a urinare o essere all'origine di feci più morbide. Quando il cane è troppo "emotivo", l'impurità è quindi spesso il risultato di manifestazioni fisiche involontarie che il cane non controlla assolutamente. Punendolo, ti imbatterai nell'incomprensione del tuo cane e il tuo atteggiamento non farebbe che rafforzare il suo stato di stress e aggravare il problema.

Per risolvere o mitigare il problema, l'unica cosa da fare è identificare che cosa provoca al tuo cane tali emozioni da poter intraprendere un lavoro adatto, idealmente con il supporto di un educatore comportamentale canino professionista . Le soluzioni si trovano in:

  • imparando a rassicurare il tuo cane in caso di paura,
  • apprendimento della solitudine in caso di ansia legata alla separazione,
  • l'istituzione di semplici regole da parte del maestro per evitare che il cane diventi troppo eccitato ( guarda le soluzioni suggerite nel nostro articolo "My dog ​​pee with joy").

Problemi comportamentali che causano impurità

Cattiva gestione della frustrazione

I problemi di impurità del cane adulto possono anche trovare la loro fonte in un problema di gestione della sua frustrazione. Il cane può quindi esprimere la sua rabbia o frustrazione facendo i suoi bisogni all'interno della casa. Se questo è il caso, allora è appropriato che l'insegnante riveda le regole del vivere a casa e insegnare al suo cane a gestire la frustrazione. Ancora una volta, è molto appropriato essere aiutato da un addestratore di cani comportamentali alla minima difficoltà.

Marcatura delle urine

La marcatura delle urine è quando un cane maschio solleva la zampa per emettere un breve flusso di urina su un oggetto . È un comportamento perfettamente normale e naturale che funge da mezzo di comunicazione tra i congeneri. L'urina contiene odori specifici per ciascun individuo che fungono da "messaggeri olfattivi" tra i cani.

Questo comportamento è spesso scomodo finché il cane maschio alza la zampa fuori dalle sue passeggiate, ma a volte questi segni diventano "compulsivi" o si verificano all'interno della vostra casa, contro un mobile, il divano o il frigorifero ...

Questa marcatura urinaria può essere collegata:

  • a una mancanza di conoscenza delle regole della vita del cane (e talvolta del maestro) a casa. A volte, basterà riprendere le basi dell'istruzione del proprio cane, preferibilmente con l'aiuto di un addestratore di cani professionista, per superare un comportamento fastidioso,
  • a un problema di ipersessualismo canonico, un disturbo che si manifesta in eccitazione sessuale permanente e traboccante. Infatti, gli ormoni sessuali del cane svolgono un ruolo importante nei fenomeni di marcatura urinaria, il che spiega perché questo comportamento possa essere stimolato anche dalle tracce di urina lasciate da un altro cane maschio o da una cagna in calore. . È quindi necessario rivolgersi al suo veterinario in modo che ti diriga verso la soluzione più appropriata: la castrazione o la somministrazione di piante con proprietà androgene-frenanti .

Il mio cane non è pulito perché è malato

Molte ragioni "organiche" possono anche indurre un cane a dedicarsi al chiuso. Questo è il caso quando il cane sta soffrendo:

  • di una malattia che causa una sindrome poliuro-polidipsica (significa "urinare molto e bere molto") come diabete mellito, diabete insipido, insufficienza renale ed epatica o persino malattia di Cushing. L'impurità non è di solito l'unico sintomo,
  • una malattia che causa diarrea (malfunzionamento fecale),
  • disturbi urinari come cistite, prostatite o anche calcoli urinari,
  • disturbi legati alla senilità del cane anziano,
  • incontinenza di sterilizzazione . Questo disturbo è definito come una perdita involontaria di urina (il cane non si mette in grado di urinare) che si verifica pochi mesi dopo alcuni anni dall'intervento. Generalmente, l'animale perde alcune gocce di urina sul suo letto.

Questi disordini organici dovrebbero suggerire di consultare un veterinario il prima possibile.