Il mio cane mangia tutto quello che trova

Il tuo cane cerca nella spazzatura? Mangia i suoi escrementi e quelli degli altri cani? È molto eccitato all'epoca della ciotola e tende a "rubare" il tuo cibo?

Quindi sei nel posto giusto! Propongo qui un articolo che riassume tutto sulla risorsa più importante per il tuo cagnolino: il cibo! Vediamo come anticipare e prevenire questo tipo di comportamento, ma anche come risolvere questo problema se è già installato.

Come anticipare e prevenire questo comportamento?

Proteggere l'ambiente del tuo cane

La prima cosa da sapere : se hai un cucciolo, questo comportamento è normale. Il tuo cucciolo, nei suoi primi mesi, scopre il mondo e il modo migliore che ha trovato per farlo è mangiare e / o masticare e masticare tutto ciò che trova.

Sì, ma ora, quando il tuo caro cane scopre il mondo compresi alcuni prodotti tossici: c'è molto più inquietante e pericoloso.

Questo mi porta al mio primo consiglio: non provare il tuo cucciolo (o anche il tuo cane). È importante proteggere il tuo ambiente come faresti per un bambino.

Non fidarti troppo del tuo cane della sua capacità di dire cosa è buono o cattivo per lui. Il tuo cucciolo considererà una barretta di cioccolato, un pezzo di escrementi o una bistecca allo stesso modo.

Rimani coerente

Secondo elemento importante da chiarire perché è una delle più grandi incongruenze che affronto ogni giorno: molti insegnanti si lamentano che il loro cane ruba ciò che è sul tavolo o che mette sempre i suoi due zampe sul tavolo quando mangiano. E quando chiedo loro se qualche volta danno del cibo al tavolo, mi rispondono imbarazzato che succede regolarmente. Ah! Ma come vuoi che il tuo cane non voglia mendicare se lo sa, ammettiamolo, ogni altra volta: funziona! Sei tu che gli hai insegnato, sicuramente inconsciamente, che l'accattonaggio è buono perché ottiene quello che vuole.

Ecco il mio consiglio su questo: non dare mai cibo al tuo cane quando sei a tavola è la base. Allo stesso modo quando prepari il pasto.

Se il tuo cane ti guarda con i suoi piccoli foruncoli, non lasciarti ingannare e ignoralo! Ricordo cosa ignorare significa: non guardare il tuo cane, non toccarlo o parlargli.

Il mio piccolo consiglio se vuoi ancora condividere il tuo pasto con il tuo cane: metti un piatto sul tavolo e lascia cadere mentre mangi quello che vuoi dare al tuo cane. Dopo aver finito di mangiare, dopo aver pulito il tavolo, ecc. dai il piatto al tuo cane

Ritorno alla nozione di coerenza: non puoi punire e rimproverare il tuo cane quando viene mendicando e, parallelamente, dagli da mangiare quando cucini o quando mangi al tavolo. Sii sempre coerente! Questa è la regola d'oro per quanto riguarda l'educazione dei nostri cari compagni. Se non presti attenzione, il tuo cane non si fiderà più di te, non ti vedrà più come una persona affidabile e non ti ascolterà più. Sii sempre attento al tuo atteggiamento.

Insegna al tuo cane a non toccarlo o lo lasci fare

Terza cosa da sapere : ti consiglio di imparare il "non toccare" o il "te ne vai" dal tuo cane. Questa indicazione è magica e sarà utile in molte situazioni. Questo apprendimento è progressivo: non aspettarti che il primo esercizio del tuo cane eviti di andare a un pezzo di formaggio sul tavolino da caffè.

Prima di tutto, gli insegneremo l'indicazione grazie a un metodo canadese che consiste nel creare nel cane la seguente associazione: "you let" = candy.

Una volta che questo condizionamento è ancorato, vedrai che non appena dici "te ne vai", il tuo cane verrà da te per ottenere la sua ricompensa.

Poi gradualmente, come parte del lavoro, prova il tuo cane, metti prima una crocchetta, poi un biscotto più appetitoso poi un pezzo di carne, ecc. Questo apprendimento deve essere progressivo in modo da non criticare il tuo cane. Se è difficile fare un esercizio giusto: torna al passaggio precedente rendendo più facile portare il tuo cane in una situazione di successo.

Ora sai come anticipare ed evitare comportamenti "avidi" da parte del tuo cane. Ora ti propongo di andare alla "rieducazione" cioè alla soluzione del problema già installato nel tuo cane.

Come risolvere un problema già installato?

È così, il tuo cane ha appena preso la bistecca appoggiata sul piatto sul tavolo e non può riprenderla, non lascia nulla! Normale: sa di non avere nulla da guadagnare in questa storia. Ha la scelta tra: continuare a mangiare questo delizioso pezzo di carne (e farsi sgridare) o lasciar andare (e comunque essere sgridato) e soffrire il cattivo umore del suo padrone. La scelta è presto fatta, non è vero?

Quindi devi riprendere la base, insegnare al tuo cane che quando lascia andare, è positivo. A Nature de Chien siamo abituati a dire "arrendersi è vincere".

Offri sempre qualcosa al tuo cane (caramelle o giocattoli per esempio) invece di quello che ti fa.

Durante l'intero periodo di riabilitazione, il cane verrà sistematicamente ricompensato per aver lasciato andare ciò che ha in bocca, riducendo gradualmente la frequenza dei premi. Ma attenzione, terremo sempre la ricompensa verbale d'altra parte. Mantieni la motivazione del tuo cane e rafforza sempre ciò che fa bene. Non dimenticare mai che il tuo cane sarà più ricettivo se rafforzi le sue buone azioni piuttosto che se rimproveri sistematicamente il suo cattivo comportamento.

Inoltre, non esitare a giocare con il tuo cane, offrigli sessioni di gioco regolari. Puoi anche offrire giocattoli da masticare e renderli molto interessanti per il tuo cane mettendo degli snack all'interno. Non appena il tuo cane è interessato al suo giocattolo, congratulati con lui per aver rinforzato questo comportamento. D'altra parte, ti consiglio di non lasciare i giocattoli in self service, perché i cani tendono a stancarsi molto velocemente, e in particolare i cuccioli. Quindi tira fuori i giocattoli, a volte, e perché non prima del pasto, ad esempio?

Insegna al tuo cane l'ordine al carrello

Un'altra indicazione che il tuo cane deve integrarsi per una migliore convivenza e che, come il "te ne vai", ti sarà utile per molte altre situazioni, è il "paniere".

È importante che il tuo cane conosca questa indicazione: non appena inizia ad essere nelle zampe al momento della preparazione del pasto o quando si avvicina pericolosamente al tavolino dove hai appena installato le torte dell'aperitivo: hop « al carrello.

Attenzione, il cestino deve essere nel soggiorno della casa, in un angolo e non nel centro della stanza o in cucina, naturalmente.

Per insegnare al suo cane l'indicazione "au panier", iniziamo prima accompagnandolo, ricompensandolo quando ha quattro zampe e poi lo facciamo sempre più lontano dal cestino, ecc. L'obiettivo è anche quello di rendere il cesto molto comodo in modo che il tuo cane voglia andare lì.

Il tuo cane mangia i suoi escrementi: cosa fare?

E infine, parliamo di cani che mangiano i loro escrementi o quelli di altri cani, gatti, ecc. Glamorous, non è vero?

Prima di tutto, se il tuo cane assume improvvisamente questo comportamento, quando non lo ha fatto prima, ti consiglio di parlarne con il tuo veterinario - potrebbe essere un problema di salute.

D'altra parte, se il tuo cane lo ha sempre fatto, puoi usare l'indicazione "te ne vai" che ho spiegato prima.

Inoltre, tieni presente che se il tuo cane mangia le sue feci o quelle del gatto o di altri cani nella famiglia, puoi mettere una compressa nelle crocchette, il che renderà le feci poco appetibili.

Per un cucciolo che mangia i suoi escrementi, questo può essere dovuto al tuo atteggiamento quando apprendi la pulizia. Il tuo cucciolo, per paura di essere rimproverato quando ha bisogno di lui in casa, vorrà cancellare tutte le tracce della sua "stupidità" mangiandolo.

Quindi non essere in un rimprovero sistematico ma più nel rafforzamento e nella ricompensa delle buone azioni.

Inoltre, non dimenticare la regola di "non vedere, non prendere" perché spesso quando i maestri rimproverano il loro cucciolo di aver avuto i suoi bisogni in casa senza nemmeno averlo visto, che il cucciolo non capisce non perché sia ​​punito e che possa, in effetti, generare questo comportamento di rimozione delle tracce di feci.

E infine, a volte basta "proporre attività al suo cane, prendersi cura di lui, rispondere al suo bisogno di spesa e lasciarlo, fuori dal giardino, ogni giorno almeno 30 minuti . E sì, perché anche il tuo cane può adottare questo tipo di comportamento "avido" perché è annoiato. Sta a te reagire!