Il mio cane ha il tartufo che svanisce

Il tuo cane ha il tartufo che depigmenta? Questo sintomo può essere uno dei segni di malattie benigne e di malattie più gravi. Sì, ma quali?

Scolorimento del tartufo: molte possibili cause

Perché il tuo cane ha il tartufo che svanisce? Ci sono in realtà molte malattie che possono spiegare questo sintomo. Possono essere completamente benigni molto più seri e presentare quadri clinici molto vari.

Pertanto, la depigmentazione può:

  • riguardano solo il tartufo o si estendono ad altre aree del corpo dell'animale,
  • essere accompagnato da altre lesioni del tartufo come ulcerazioni, erosioni, ispessimento della pelle o altri sintomi generali ...

Per spiegare le depigmentazioni del tartufo, si distinguono malattie di origine genetica, malattie idiopatiche (senza cause realmente identificate) ma anche malattie di origine immunologica, fungine, parassitarie, tumorali o anche fisiche ...

Scolorimento del tartufo di origine genetica

albinismo

L'albinismo è un disturbo genetico della pigmentazione che provoca l'incapacità dei melanociti di produrre melanina, il pigmento biologico responsabile della colorazione della pelle, dei capelli e degli occhi del cane. Esistono quindi diverse forme di albinismo che possono causare una decolorazione del tartufo del cane e per le quali non esiste alcun trattamento:

  • Albinismo oculocutaneo

L'albinismo oculo-cutaneo del cane colpisce sia la sua epidermide, i suoi capelli e le parti pigmentate dei suoi occhi (iride e retina). In alcuni casi può essere accompagnato da gravi problemi agli occhi.

  • piebaldism

Il pezzalismo è un albinismo parziale caratterizzato dalla presenza di una o più macchie depigmentate sul corpo dell'animale. Questi punti possono essere situati al livello del tartufo. Tocca il dalmata più spesso.

  • Sindrome di Waardenburg-Klein

Riferito nel Bull Terrier, nel Collie, nel Dalmata e nel Sealyham Terrier, questa sindrome corrisponde ad una varietà albinista parziale che colpisce la pelle, l'iride e porta a una sordità animale più o meno completa.

vitiligine

La vitiligine è caratterizzata dalla presenza di aree scolorite ben circoscritte sulla pelle del cane che spesso compaiono gradualmente. Questa anomalia, sebbene di origine genetica, non è presente alla nascita dell'animale e inizia a manifestarsi generalmente tra l'età di 1 e 3 anni. La vitiligine spesso colpisce il tartufo ma può anche interessare le labbra, l'interno della bocca del cane, i suoi cuscinetti, i suoi artigli o la sua pelle. Non esiste un trattamento per questa condizione che non sia grave e non ferisca il cane perché non è accompagnato da lesioni sulla pelle (la pelle è scolorita ma normale). Il Dobermann, il Pastore Belga, il Pastore Tedesco, il Bobtail, il Terranova e il Rottweiler sono razze che sembrano predisposte alla vitiligine.

vitiligine situata con tartufo in un labrador

Un Labrador con una vitiligine localizzata con il tartufo. *

Scolorimento del tartufo di origine immunologica

Ci sono diverse condizioni autoimmuni che possono causare scolorimento del tartufo del cane. Queste malattie si verificano quando il sistema immunitario del cane attacca le cellule del corpo per distruggerle. Questo è il caso del lupus, del pemfigo o anche della sindrome uveocutanea.

Il trattamento di queste malattie si basa principalmente sulla somministrazione di farmaci immunosoppressori.

Lupus con espressione cutanea

Il lupus è una malattia autoimmune cronica che si verifica quando il sistema immunitario del cane attacca le cellule del corpo per distruggerle. Il lupus può essere puramente cutaneo o sistemico e interessare molte parti del corpo, inclusa la pelle.

Esistono varie varietà di lupus più o meno gravi in ​​cui possiamo osservare una decolorazione del tartufo. Tra queste varietà di lupus, il lupus eritematoso "discoide" colpisce solo la pelle del cane, mentre il lupus eritematoso sistemico, più grave, colpisce tutto il corpo. Oltre allo scoloramento del tartufo, queste condizioni sono solitamente accompagnate da altre lesioni del tartufo (croste, ulcerazioni ...) e altri sintomi dermatologici o generali nel caso del lupus eritematoso sistemico.

Il trattamento si basa principalmente sulla somministrazione di farmaci immunosoppressivi per via locale o generale.

lupus cutaneo nei cani Nel caso del lupus eritematoso discoidale, la depigmentazione del tartufo è accompagnata da altre lesioni come le croste e le ulcerazioni del tartufo. *

Il pemfigo superficiale

Il pemfigo superficiale, folioso o eritematoso sono condizioni che possono causare scolorimento del tartufo. Sono inoltre caratterizzati dalla formazione di pustole, vescicole e bolle seguite da altre lesioni come croste o erosioni più spesso sulla faccia dell'animale.

pemfigo nei cani Il tartufo di un cane con pemfigo folliace. *

Sindrome Uveocutanea

Nella sindrome uveo-cutanea, le cellule responsabili della produzione di melanina (il pigmento biologico responsabile del colore della pelle, dei capelli e degli occhi) sono il bersaglio del sistema immunitario. Ciò provoca lesioni che influiscono su:

  • Pelle: depigmentazione della pelle e dei capelli, soprattutto nella faccia del cane, dei suoi cuscinetti o zona genitale, seguita da eritema (la pelle depigmentata diventa rossa), ulcerazioni e formazione della pelle croste. Può essere accompagnato da prurito.
  • Gli occhi: uveite che colpisce i due occhi evolvendosi verso un distacco della retina e poi un glaucoma.

La sindrome uveo-cutanea dei cani Il tartufo di un cane con sindrome uveocutanea. *

Questa sindrome è osservata più frequentemente in alcune razze canine come Malamute, Husky, Samoiedo, Akita Inu e Chow-Chow.

Discolorazioni di origine parassitaria

Funghi come Aspergillus fumigatus possono infettare la mucosa nasale del cane e causare la depigmentazione del tartufo e altre lesioni come erosioni e croste. Il trattamento si basa sulla somministrazione di antimicotici.

Tartufo di cane con aspergillosi Il tartufo di un cane con aspergillosi. (Per gentile concessione di Kyle Mathews, North Carolina State University, Raleigh, NC) *

La leishmaniosi, una malattia infettiva causata dal protozoo Leishmania spp, può anche avere una depigmentazione nasale dei sintomi associata a lesioni del tartufo.

Decolorazioni di origine tumorale

Lo scolorimento del tartufo può anche essere causato da un tumore. Tali tumori comprendono, ad esempio, micosi fungiforme, altrimenti nota come linfoma cutaneo. È un raro tumore della pelle del cane che può manifestarsi con una depigmentazione del tartufo tra le altre lesioni cutanee. La chemioterapia è un possibile trattamento, ma la prognosi di un cane affetto da questo tipo di affetto è piuttosto oscura.

Discolorazioni di origine fisica

Qualsiasi trauma, congelamento o addirittura ustioni nel tartufo dell'animale può causare scolorimento dell'animale.

Decolorazioni idiopatiche

Senza sapere veramente perché, a volte appaiono zone scolorite sul tartufo, sulle labbra o sulle palpebre di alcuni cani. Queste lesioni sono di solito stagionali e compaiono in inverno per scomparire in estate. È questo carattere stagionale che ha dato il nome "naso di neve" (letteralmente "naso di neve") a questo affetto. Colpisce principalmente cani e Retrievers nordici e non è serio. Non è raccomandato alcun trattamento in quanto questa condizione causa solo disagio cosmetico.

Il mio cane ha il tartufo scolorito: cosa fare?

Se il tuo cane ha il tartufo che svanisce, è assolutamente necessario andare dal veterinario per una consulenza dermatologica specializzata . A seconda della causa della depigmentazione identificata, il veterinario può quindi scegliere di istituire un trattamento ad hoc .

Sappi anche che la maggior parte delle colorazioni del tartufo portano ad una maggiore sensibilità della pelle al sole. In estate, sarà necessario pensare di proteggerlo per evitare le scottature solari applicando filtri solari preferibilmente sotto forma di gel per accelerare la penetrazione ed evitare la sua eliminazione leccando.

* Crediti fotografici: veteriankey.com