Il mio cane ha ingoiato un chewing gum, è serio?

Il tuo cane ha rubato e inghiottito il tuo chewing-gum? C'è un rischio per la sua salute? La risposta è sì ... se il tuo chewing gum contiene xilitolo.

Xilitolo, un dolcificante tossico per cani

La gomma da masticare e alcuni dolci "senza zucchero" possono contenere un dolcificante chiamato xilitolo . Questo dolcificante è aggiunto in confetteria per dare loro lo stesso sapore dolce dello zucchero da tavola tradizionale (saccarosio) fornendo meno calorie. Si trova più spesso in pasticceria con un sapore di menta perché dà una sensazione di freschezza in bocca.

Se lo xilitolo non ha tossicità nota per l'uomo alle dosi utilizzate nelle gomme da masticare e in altre confetterie *, può essere molto tossico per il tuo cane se si tratta di ingoiare.

A dosi tossiche, stimola la secrezione di insulina da parte del pancreas, causando ipoglicemia (bassa concentrazione di glucosio nel sangue) e insufficienza epatica nei cani.

Buono a sapersi!

Le gomme da masticare usate per smettere di fumare possono anche essere tossiche per il cane se ingoia a causa della nicotina che contiene.

Quali sono le dosi tossiche nei cani

Lo xilitolo può causare ipoglicemia in seguito all'ingestione di 100 mg di dolcificante / kg di peso corporeo del cane, ma è necessario un monitoraggio veterinario non appena viene ingerita la dose di 50 mg / kg . Compromissione epatica può verificarsi a una dose di 500 mg di xilitolo / kg di peso corporeo.

Quando lo xilitolo è presente in pasticceria, appare nell'elenco degli ingredienti sulla confezione sotto il nome "xilitolo" o sotto il codice E967 . D'altra parte, la sua percentuale non è sempre indicata e le quantità utilizzate nelle pasticcerie sono molto variabili da un prodotto e / o da un produttore all'altro: ciò può rappresentare un problema per valutare la dose effettivamente assorbita. dal cane

Siate particolarmente attenti ai cani che hanno cercato borsette o che potrebbero raccogliere un chewing-gum caduto per strada! Un singolo dragee di gomma da masticare da 2g che contiene solo il 35% di xilitolo potrebbe già essere molto tossico per un cane di piccola taglia di peso inferiore a 10 kg. Qualunque sia la quantità di prodotto ingerito dal cane, dovresti chiamare senza indugio il tuo veterinario se i prodotti in questione contengono xilitolo.

Quali sono i segni di avvelenamento da xilitolo nei cani?

I due rischi di ingestione di xilitolo sono l'ipoglicemia seguita da insufficienza epatica. Ci può essere ipoglicemia senza compromissione epatica e viceversa, insufficienza epatica non preceduta da ipoglicemia.

L'ipoglicemia si verifica tra 10 minuti e 12 ore dopo l'ingestione, a seconda che il chewing gum ingerito sia stato masticato o meno. Segni di ipoglicemia sono di solito più tardi quando il chewing gum ingerito non viene masticato. Può manifestarsi con il vomito e con segni generali come la sincope, una debolezza generale, una mancanza di coordinazione nei movimenti ...

L'insufficienza epatica può verificarsi tra 9 e 72 ore dopo l'ingestione di prodotti contenenti xilitolo. È manifestato da:

  • disturbi digestivi : vomito, ittero, diarrea, presenza di sangue digerito nelle feci (colore nero),
  • la comparsa di disturbi della coagulazione del sangue che possono essere notati dalla comparsa di petecchie (piccole macchie sulla pelle dal rosso al colore violaceo) o da contusioni,
  • disturbi neurologici che possono causare convulsioni.

Avvelenare il cane con xilitolo: cosa fare e quale rimedio?

L'unica cosa che dovresti fare se il tuo cane ha mangiato dolciumi di xilitolo e / o sospetti di intossicazione è chiamare il tuo veterinario o veterinario centro di controllo del veleno il prima possibile .

Più conduci il cane dal veterinario subito dopo l'ingestione, più il veterinario sarà in grado di praticare una decontaminazione digestiva dell'animale e ridurre il rischio di intossicazione. Ma deve essere molto veloce perché lo xilitolo viene assorbito dal corpo in meno di 30 minuti ... a meno che il cane abbia ingerito compresse di chewing gum non masticate, il che ha l'effetto di ritardare l'assorbimento.

Se nell'animale sono già presenti segni di intossicazione, il veterinario può quindi trattare i sintomi dell'avvelenamento e porre l'animale sotto sorveglianza. Il trattamento può quindi consistere nel mettere l'animale sotto perfusione, somministrare vitamina K1 e / o trasfonderlo in caso di gravi disturbi della coagulazione.

Le probabilità di sopravvivenza dell'animale all'avvelenamento sono migliori se l'animale viene curato molto presto dopo l'avvelenamento da un veterinario. D'altra parte, sono più riservati se l'ipoglicemia e / o l'insufficienza epatica sono gravi.

* Un consumo eccessivo può tuttavia avere effetti lassativi nell'uomo.