Il mio cane abbaia durante la mia assenza

Abbaiare eccessivamente è sicuramente uno dei maggiori problemi che i proprietari di cani devono affrontare.

Oltre ad essere un problema "sonico", l'abbaiare eccessivo di un cane mostra un vero malessere, ma soprattutto un fallimento in termini di educazione da qualche parte.

In questo caso, abbaiare eccessivamente quando il padrone lascia la casa, l'abbaiare è considerato una richiesta di attenzione . Spesso, sono i cani che ottengono ciò che vogliono quando abbaiano che ripetono questo comportamento.

L'errore che non dovrebbe essere fatto è quello di regolare il sintomo e non la causa del problema. Ricorda sempre che un problema è risolto in profondità e non solo in superficie, altrimenti è come mettere una benda su una gamba di legno: è inutile!

Inoltre, per questo particolare problema, alcuni maestri sarebbero tentati di equipaggiare il loro cane con un collare anti-abbaiare per essere sicuri di risolvere il problema in modo efficace. Quindi, senza lanciare grandi dibattiti sull'uso del collare elettrico e senza andare troppo nel vivo del soggetto, l'uso del collare anti-abbaio è offensivo per il vostro cane. Infatti, il collare punirà tutti i latrati del tuo cane, ma questo è chiaramente impossibile perché l' abbaiare è principalmente un mezzo di comunicazione per il tuo animale domestico. Inoltre, naturalmente, gli scarichi inviati sono dolorosi e traumatici per il cane e quindi possono causare in lui comportamenti che possono essere molto restrittivi per te ogni giorno.

Infine, tieni presente che un cane che non ha più la capacità di grugnire o abbaiare è un cane che attaccherà senza preavviso.

Il fatto che il cane abbaia quando esci evidenzia due problemi:

  • Il tuo cane ha problemi a gestire la sua frustrazione.
  • Il tuo cane ha problemi a gestire la solitudine.

Vediamo come risolvere questi due problemi in profondità

Gestione della frustrazione

Per quanto riguarda la gestione della frustrazione, abbiamo scritto un articolo dettagliato su questo argomento, sarà utile per gestire il tuo problema. Ma in poche parole, il tuo cane deve imparare a non gestire tutto a casa e tu, da maestro, devi imparare come diventare il vero padrone del tuo cane, la sua guida, il suo capo, il suo "tutto ciò che vuoi " ...

Questo naturalmente significa fermare le risposte sistematiche alle sue richieste di attenzione perché questo è molto brutto per il tuo cane. Probabilmente pensi di accontentarlo dandogli la carezza o la sessione di gioco che desidera, ma alla fine gli dici che qualunque cosa desideri, la ottiene gratuitamente. Il risultato? Solo una volta che vuole l'attenzione che non puoi dargli (specialmente quando esci da casa), non sarà in grado di affrontare questa emozione frustrata e questo si tradurrà in un abbaiare eccessivo. Inoltre, la frustrazione gestita male può anche portare alla distruzione o alla sporcizia.

Per ovviare a questo problema, devi essere l'iniziativa di tutti i contatti che hai con il tuo cane: le carezze, le sessioni di gioco, la distribuzione della ciotola, le partenze nelle passeggiate, ecc.

Se il tuo cane viene da te per un'attenzione speciale, ignoralo (non guardarlo, non toccarlo, non parlargli) e attendere che si muova (richiede un massimo di 15 minuti) e poi quando non chiama più, chiamalo a te e offrigli quello che voleva alla base. Risultato? Il tuo cane capisce che "rinunciare è vincere" e non "insistere è vincere".

Oltre al tuo atteggiamento, puoi lavorare su esercizi / giochi per lavorare sulla frustrazione del tuo cane. L'esercizio di non movimento è un buon modo per riuscire a gestire la frustrazione del tuo animale perché impara a contenersi e aspetta la tua convalida per liberarsi. Inoltre, grazie alla non mossa, insegni al tuo cane di stare lontano da te, che sarà l'ideale per lavorare anche sul distacco e quindi sulla buona gestione della solitudine. Abbiamo anche scritto un articolo sulla terapia del distacco, potrebbe essere utile per risolvere il tuo problema.

Inoltre, puoi lavorare sulla corretta gestione della frustrazione del tuo cane con giocattoli come corde annodate: questo è ciò che chiamiamo a Nature de Chien il gioco di on / off. Questo gioco è di incoraggiare il cane a prendere il giocattolo e poi chiedergli di lasciar andare e quando corre, ottiene il giocattolo (rinunciare è vincere, vedi l'idea?). Sentiti libero di leggere il nostro articolo su come giocare con il tuo cane per avere diverse tecniche di gioco da offrire al tuo cane.

La gestione della solitudine

Per quanto riguarda la gestione della solitudine, abbiamo scritto un articolo dettagliato su come insegnare al tuo cucciolo a rimanere da solo. I suggerimenti in questo articolo sono altrettanto validi per l'apprendimento della solitudine nei cani adulti.

Ma in breve, alcuni consigli per far sì che il tuo cane migliori le tue assenze:

  • Installa una stanza proibita in casa in modo che il tuo cane non ti segua ovunque e si abitui a stare da solo, anche quando sei lì.
  • Non dire addio al tuo cane quando esci e non festeggiare quando torni, aspetta che si calmi per salutare.
  • Decondiziona il tuo cane di tutte le azioni che realizzi prima di partire, per fare devi solo prendere le chiavi, mettere il cappotto, prendere la borsa, mettere le scarpe, ecc. senza andarsene e questo più volte al giorno e regolarmente. Il tuo cane non assimilerà più tutte queste azioni alla tua partenza.
  • Se le tue assenze non sono troppo lunghe, puoi mettere il tuo cane in una valigetta per il trasporto (non più di 4 ore) avendo precedentemente assimilato la scatola a qualcosa di positivo, naturalmente.
  • Ignora il tuo cane prima di partire: non guardarlo, non parlargli, non toccarlo.
  • Proponi al tuo cane un giocattolo di occupazione (o anche una ciotola di crocchette) prima di partire in modo da equiparare la tua partenza a qualcosa di positivo.

Per concludere, se il tuo cane abbaia quando esci di casa, è necessario rivedere l'intera relazione e tutte le interazioni che hai con lui. Staccati dal tuo animale domestico, non lo esagerare perché non lo serve. Insegnagli a rinunciare per vincere, insegnagli a essere buono nelle sue zampe anche quando è solo e insegnagli che insistere non porta a nulla. Naturalmente, per farlo, a volte devi essere estremamente paziente ed essere più testardo del tuo cane in modo che capisca che insistere non porta a nulla.