Dirofilarie o heartworm cardiaco nei cani

Nel cane, i nematodi, iniettati dopo le punture di zanzara, possono infettare il cuore e l'arteria polmonare e causare una grave malattia chiamata dirofilariosi cardiaca.

Dirofilaria immitis, un nematode che causa dirofilariosi cardiaca

L'agente responsabile della filaria cardiaca nei cani è un verme rotondo o nematode chiamato Dirofilaria immitis .

È un verme che assomiglia a un filo di 15-20 cm di lunghezza che non deposita uova ma che relega direttamente nel corpo del suo ospite, larve chiamate micro-fili a poche centinaia di micrometri lungo.

La contaminazione del cane avviene attraverso il deposito di larve di vermi sulla pelle del cane da una zanzara durante un morso. Le larve quindi entrano nel corpo del cane attraverso la ferita del morso dove continueranno il loro sviluppo in cento giorni e migreranno al ventricolo destro del cuore e all'arteria polmonare del cane .

Dirofilaria immitis è un parassita presente in tutti i luoghi in cui vive la zanzara di Culex pipiens che è il suo vettore. In Francia, si verifica principalmente nelle regioni del Mediterraneo, nei Pirenei, in Corsica e in Normandia . Anche DOM-TOM è interessato.

C'è un rischio per gli umani?

I vermi presenti nel corpo di un cane non possono essere trasmessi direttamente dall'animale all'uomo. D'altra parte, il cane è un serbatoio di larve che contamina le zanzare che potrebbero morderle. Se una zanzara infestata arriva a mordere un essere umano, può trasmettere il parassita.

Sintomi di heartworm cardiaco

Il dirofilariose è responsabile di un deterioramento dello stato generale del cane : sembra stanco soprattutto con lo sforzo, inizia a tossire e può perdere peso senza una ragione apparente . A poco a poco, la tosse peggiora ed è accompagnata da difficoltà respiratorie che possono progredire verso l'insufficienza cardiaca destra i cui segni clinici sono una distensione delle vene giugulari (gonfiore visibile delle vene nel collo) e ascite (accumulo fluido anormale nell'addome).

Altri sintomi possono includere sincope, emottisi (spargimento di sangue durante la tosse) ed emoglobinuria (presenza di emoglobina nelle urine).

Gli animali con la dirofilariosi sono classificati in 3 classi in base alla gravità dell'infestazione e ai loro sintomi, da I (debole) a III (grave).

La diagnosi di heartworm cardiaco

La diagnosi di certezza della filaria cardiaca viene effettuata utilizzando una sierologia per rilevare gli antigeni dei vermi adulti nel sangue. Questa sierologia può essere eseguita solo dopo un periodo di preparazione di 6-7 mesi dopo l'infestazione (tempo richiesto per lo sviluppo dei vermi). È anche possibile rilevare le microfilarie circolanti, rilasciate da vermi adulti adulti nel sangue del cane, ma questa presenza di larve nel sangue non è sistematica.

Test aggiuntivi possono essere eseguiti dal veterinario secondo necessità: radiografia del torace per osservare l'aspetto del cuore e dei vasi polmonari, ecocardiografia ed elettrocardiogramma per valutare la funzione cardiaca e possibilmente visualizzare vermi, esami del sangue e delle urine .

Dirofilarie nei cani: quali trattamenti?

Il trattamento della dirofilariosi si basa principalmente sulla somministrazione successiva di due tipi di farmaci da parte del veterinario.

Il primo è un trattamento adulticida che mira a uccidere i vermi adulti presenti nel cuore del cane e / o nell'arteria polmonare. Questi sono farmaci iniettati per via intramuscolare. A causa dei numerosi effetti collaterali di questo trattamento e in particolare del rischio di embolia polmonare associata, questo trattamento sarà di solito intrapreso dal veterinario solo se la vita del cane è in pericolo. Deve essere accompagnato da un riposo assoluto del cane durante l'intera durata del trattamento.

Il secondo è un trattamento microfilaricida il cui obiettivo è eliminare le larve di vermi circolanti nel sangue del cane. Di solito è fatto 3 a 4 settimane dopo il trattamento adulticida e può essere somministrato per via orale. Gli effetti collaterali sono anche possibili quando muore un numero enorme di larve.

Dirofilarie nei cani: come proteggere il vostro animale domestico?

Per proteggere il tuo animale da infestazione, è meglio concentrarsi sulla prevenzione. Questa prevenzione consiste nell'evitare le punture di zanzara nelle aree a rischio ed è divisa in 3 parti:

Lotta contro le zanzare

Nei giardini o sui balconi, cacciano tutti i contenitori che potrebbero essere piccoli serbatoi di acqua stagnante dove sciame di zanzare (piccoli piattini contenenti acqua, vecchi pneumatici, vasi di fiori ...).

Se vivi in ​​una zona rischiosa, equipaggia le finestre con zanzariere per bloccare l'accesso a questi insetti.

Evitare aree e periodi di rischio

Evitare di camminare con il proprio cane al tramonto in aree con acqua dolce . È a quest'ora del giorno che il vettore di zanzara di malattia di filaria è la massima attività.

Non lasciare che il tuo animale domestico dorma fuori di notte se vivi in ​​un'area rischiosa o se stai viaggiando in un'area in cui le zanzare sono prevalenti.

Tratta il tuo animale domestico

Infine, tratta il tuo animale con un repellente efficace contro la zanzara di Culex pipiens . Diverse specialità commerciali sono disponibili in forma di collana o pipette spot-on. Chiedi al tuo veterinario per un consiglio.

Se vivi in ​​un'area endemica della zanzara, inizia il trattamento un mese prima della stagione delle zanzare, rinnovalo ogni mese durante la stagione ad alto rischio e fai un ultimo trattamento 1 mese dopo la fine della stagione a rischio.

Se viaggi con il tuo cane in una zona rischiosa, inizia il trattamento 1 mese prima della partenza, continua mensilmente una volta lì e poi continua 1 mese dopo il tuo ritorno.