Tipi di rettili erbivori

Tipi di rettili erbivori

Molti appassionati di rettili vorrebbero adottare e possedere una manutenzione molto semplice . Tuttavia, i rettili più comuni nei negozi di animali domestici hanno un fattore comune che respinge questi entusiasti principianti: quasi tutti i rettili in adozione sono insettivori.

Questo dispiace a quelli appassionati per vari motivi. Un altro fattore da considerare è che devono andare al negozio più volte per comprare cibo vivo, che spesso sfugge e colonizza la casa. I grilli che sono fuggiti all'interno di una casa possono immergere le persone in un'insonnia disperata. Dover ospitare una colonia di grilli a casa non è necessariamente l'ideale in sé.

Se sei uno di questi appassionati, continua a leggere questo post perché YourPetsBestFriends ti dirà i diversi tipi di rettili erbivori che esistono e che potresti eventualmente ospitare e di cui puoi prenderti cura.

Potrebbe anche interessarti: quali sono i dinosauri erbivori? indice
  1. Tartarughe terrestri
  2. Tartarughe argentine
  3. Tartarughe colombiane
  4. Uromastyx Geyri

Tartarughe terrestri

Probabilmente uno dei rettili erbivori più comuni è la tartaruga terrestre . Inoltre, sono anche i più facili da mantenere tenendo conto di due principi di base: è necessario un giardino (anche minuscolo) e la copia scelta è compatibile con le temperature del proprio ambiente.

Il fatto che un giardino sia necessario è motivato dalla necessità di mettere le tartarughe in letargo, cosa che non possono fare in un appartamento perché hanno bisogno di seppellirsi nel terreno per andare in letargo. Se non riescono ad andare in letargo, le tartarughe muoiono molto rapidamente. Anche il tema della temperatura ambiente è importante se si vuole godere di una tartaruga sana e felice. Scopri alcune delle specie di tartarughe.

Tartarughe terrestri

Tartarughe marine mediterranee

Le tartarughe terrestri del Mediterraneo sono facili da mantenere perché la loro gamma di temperature di vita è molto ampia e la loro dieta si basa su piante alla portata di tutti. Ecco alcuni esempi:

  • La tartaruga mediterranea, Testudo hermanni, è un animale erbivoro molto comune. Va notato che queste tartarughe non supportano i frutti perché danno loro la diarrea. La loro dieta dovrebbe essere basata su verdure verdi: erba medica, lattuga, crescione, rosmarino, salvia, trifoglio, canoni e qualsiasi pianta o fiore nel giardino.
  • La tartaruga balcanica, Testudo hermanni boettgeri, è di colore più chiaro rispetto alla precedente e ha un intervallo di temperatura leggermente inferiore. Viene dalla regione balcanica. La sua dieta comprende indivia, spinaci, trifoglio, achillea, tarassaco, cardo, melissa e molte altre piante selvatiche (fino a 60 specie di piante). Il consumo di frutta dovrebbe essere minimo e dovrebbero essere sempre maturi.

Nel giardino, entrambe le specie possono nutrirsi di piccoli insetti e lumache (il calcio nel loro guscio si adatta molto bene a loro). Tuttavia, possiamo anche fornire calcio con preparati che possono essere trovati in tutti i negozi di animali.

Tartarughe messicane

Ci sono diverse specie di tartarughe messicane, ma sono tutte minacciate . Una delle ragioni di questa minaccia, tra le altre, è l'estrazione di animali selvatici in vendita. Dobbiamo lottare per sradicare questo tipo di commercio. Gli animali devono sempre provenire da allevatori autorizzati o da organizzazioni di soccorso di animali esotici. Qui ci sono due specie di tartarughe messicane:

  • La tartaruga in rilievo di Sinaloa, gopherus egvoodei . Una specie minacciata, la cui caratteristica è che il guscio è più piatto della maggior parte delle tartarughe terrestri.
  • La tartaruga del deserto, il gopherus agassizii . Questa tartaruga vive nei deserti di Mojave e Sinaloa. Può pesare 7 kg. Lei è minacciata.

Nella foto, puoi vedere la tartaruga del deserto:

Tartarughe argentine

Ci sono 2 specie di tartaruga argentina. Entrambi sono minacciati dalla distruzione del loro habitat e dal commercio di animali.

  • La tartaruga terrestre dall'Argentina, Chelonoidis chilensis . Una specie endemica nell'arida boscaglia dell'Argentina. È una specie minacciata. Tra le varie piante e frutti, mangia anche il cactus. È la specie più meridionale della tartaruga.
  • La tartaruga Chaco, Geochelone chilensis . Una specie originaria di Mendoza, San Luis, Cordoba e Paraguay. Sono piccoli (20 cm) e sono minacciati. Il loro habitat è la savana e le aree di boschetti e biancospini.

Nella foto, puoi vedere la tartaruga argentina:

Tartarughe argentine

Tartarughe colombiane

La Colombia è un paese ricco di tartarughe terrestri con un massimo di 27 specie. È il settimo paese al mondo con diverse tartarughe e semi-acquatici, e il secondo in Sud America dopo il Brasile. I bacini del fiume Orinoco e del Rio delle Amazzoni sono le aree in cui cresce la maggior parte delle specie di tartarughe della Colombia. Sfortunatamente, più di dieci specie sono minacciate.

Lo sviluppo, le comunicazioni e il bestiame hanno alterato l'habitat ancestrale di diverse specie di tartarughe. Anche le catture nei negozi di animali domestici hanno avuto un ruolo negativo. Sotto troverai le due specie interamente terrestri dei 27 elencati. Gli altri sono semi-acquatici.

  • Tartaruga dai piedi rossi, chelonoides carbonaria . Questa tartaruga è onnivora, diurna e di taglia media. Può misurare fino a 51 cm di lunghezza. Globalmente, non è minacciato, ma a livello colombiano, la sua situazione è critica. Ciò è dovuto alla distruzione del suo habitat e alla caccia illegale di giovani per il commercio di animali.
  • La tartaruga dai piedi gialli, Chelonoidis denticulata . Grande tartaruga che può raggiungere 82 cm di lunghezza. La sua longevità raggiunge gli 80 anni. Il suo habitat è la foresta profonda che esiste nei bacini dell'Amazzonia e dell'Orinoco. È molto minacciato a tutti i livelli dalla distruzione del suo habitat e dal commercio illegale di uova e giovani.

Nella foto, puoi vedere la tartaruga dai piedi gialli:

Tartarughe colombiane

Uromastyx Geyri

La lucertola dalla coda spinosa Uromastyx Geyr i appartiene al genere Uromastyx composto da più di 20 specie che popolano le aree desertiche e pre-desertiche del Nord Africa, India, Asia centrale e Medio Oriente.

Misura in media 35 cm di lunghezza e pesa 250 grammi. È una delle specie più piccole tra le lucertole di Uromastyx. Le sue abitudini sono diurne, si nutre di erba, fiori e talvolta di piccoli insetti.

Di umore tranquillo, se diventa nervoso o si sente attaccato, usa la sua coda come una frusta, come le lucertole dello stesso tipo. I suoi colori abituali possono essere rossi, arancioni o gialli su uno sfondo scuro e con punti più chiari su tutto il retro e sui lati. Vive nelle aree rocciose semi-aride di Algeria, Nigeria e Mali.

Uromastyx Geyri

Se desideri leggere più articoli simili a Tipi di rettili erbivori, ti consigliamo di visitare la sezione Comparazioni.