Patologie dell'occhio nei cani (parte 1)

Gli occhi dei nostri amici a quattro zampe, come i nostri, sono organi fragili che possono essere oggetto di malformazioni o malattie che causano disagio e dolore. Ci sono quasi tanti disturbi dell'occhio come razze di cani, ma ci concentreremo comunque su una rapida panoramica dei problemi agli occhi più comunemente riscontrati nei nostri ...

Una lacrima di anatomia

L'anatomia dell'occhio nei cani è molto simile a quella degli umani con una differenza. Nel cane c'è una terza palpebra localizzata nell'angolo interno dell'occhio e crescente verso l'angolo esterno che non esiste nell'uomo. Le lacrime, che puliscono naturalmente l'occhio, sono formate da ghiandole - chiamate ghiandole lacrimali - situate sotto questa terza palpebra.

Malattie delle palpebre

  • Entropion ed ectropion

Succede nei cani che le palpebre sono malformate a causa di lesioni, invecchiamento o congenite. Alcune razze di cani sono anche predisposte a queste malformazioni.

L'entropione è chiamata l'anomalia che fa arricciare la palpebra verso l'interno dell'occhio. La conseguenza di questa malformazione è un'irritazione della congiuntiva (i tessuti chiari situati tra le palpebre e la cornea) e la cornea (parte anteriore e trasparente del bulbo oculare) a causa dell'attrito delle ciglia e delle setole che circondano l'occhio su queste strutture. . Se l'entropion non viene trattata, può causare un'ulcera corneale, mentre l' ectropion è, al contrario, il fatto che la palpebra si pieghi verso l'esterno dell'occhio. Questa malformazione ha lo svantaggio di esporre la congiuntiva e la cornea all'aria e alla sua polvere, impedendo una buona lubrificazione e una buona pulizia dell'occhio da parte delle lacrime. Questo può causare congiuntivite ricorrente.

Fortunatamente, entropion ed ectropion possono essere trattati molto facilmente con una piccola procedura chirurgica.

  • Le masse sulle palpebre

Ci sono diverse masse, di natura diversa, che possono svilupparsi sulle palpebre dei cani:

  • Il porcile è un doloroso gonfiore delle ghiandole alla base delle ciglia. È abbastanza raro ma può tuttavia incontrarsi nei cani giovani. È trattata medicamente.
  • Il calazio è un'infiammazione delle ghiandole che producono lacrime. È trattato chirurgicamente.
  • Il papilloma è un tumore non canceroso delle ghiandole lacrimali che può irritare la cornea che solitamente compare nei cani più anziani. Può essere rimosso da un piccolo intervento chirurgico.
  • blefarite

A volte la pelle che forma le palpebre viene infettata da microbi che causano l'infiammazione chiamata blefarite. Questa malattia cambia l'aspetto delle palpebre che si gonfiano e arrossiscono.

Le cause della blefarite non sono solo microbiche. Possono anche essere causa di allergie o di malattie autoimmuni (sistema immunitario dell'animale che "si gira" contro di lui). Il trattamento dipenderà quindi dalla causa identificata dal veterinario.

La blefarite causa un intenso dolore al cane che cercherà necessariamente di grattarsi o strofinare la testa sugli oggetti, con il rischio di ferire gli occhi.

  • Dislocazione della ghiandola nittitante

La ghiandola nittitante, nota anche come ghiandola di Harner, è una delle ghiandole che secernono lacrime situata sotto la terza palpebra del cane. A volte capita che questa ghiandola esca dalla sua posizione fisiologica nell'angolo interno dell'occhio, trascinando con sé la terza palpebra. Questa malattia oftalmologica del cane è chiamata dislocazione o addirittura prolasso della ghiandola nittitante. Il proprietario del cane può essere consapevole di questo da un cambiamento nell'aspetto dell'occhio che ha nella sua parte interna una piccola massa di carne rosa. La dislocazione di questa ghiandola non è grave in sé, ma può essere complicata se non è supportata in tempo di infezioni microbiche secondarie. Lei è trattata molto bene dalla chirurgia.

Questa condizione è più comune nei cuccioli e in alcune razze di cani geneticamente predisposti: cocker, pechinese, bulldog ...

  • Ciglia ectopiche

Con il termine "ectopico" si intendono ciglia il cui impianto è anormale . Invece di essere impiantati sul bordo della palpebra, a volte le ciglia crescono sulla congiuntiva verso l'interno dell'occhio. Con l'attrito, possono causare irritazione della cornea. La soluzione a questo piccolo problema sta nella rimozione delle ciglia malamente impiantate . Il proprietario del cane può provarlo da solo se il suo cane è molto docile. Altrimenti, sarà necessario affidare questo delicato compito a un veterinario.

  • Procidenza della terza palpebra

A volte la terza palpebra del cane ritorna sui suoi occhi segnalando un disturbo oftalmologico come un'infezione microbica, un ascesso o un tumore di questa palpebra. È quindi necessario in caso di procidenza della terza palpebra consultare rapidamente il suo veterinario.

Malattie della congiuntiva

Quando la congiuntiva è infiammata, si chiama congiuntivite. Le cause della congiuntivite sono varie nei cani. La malattia può influenzare solo la congiuntiva o essere indicativa di una malattia dell'occhio. Trova il nostro articolo completo sulla congiuntivite.

Le malattie del sistema lamentoso

Il sistema lacrimale consiste delle ghiandole che secernono le lacrime e i canali di evacuazione delle lacrime prodotte. Le lacrime, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non consistono solo di acqua . Contengono anche lipidi (grassi) e muco (sostanza gelatinosa a base di proteine). Questi costituenti sono fatti da diverse ghiandole.

  • Imperforazione del punto lacrimale inferiore

Il punto lacrimale inferiore consente l'evacuazione delle lacrime dall'angolo interno dell'occhio alle narici. Questo difetto può essere congenito o consecutivo a una malattia infiammatoria dell'occhio.

L'anomalia si manifesta con una scarica eccessiva dell'occhio chiaro. Spesso, non provoca fastidio nel cane e sarà sufficiente pulire regolarmente l'occhio con una soluzione oftalmica antisettica adatta.

In altri casi, quando questo difetto causa dermatiti o altre fonti di disagio, una soluzione chirurgica può essere presa in considerazione dal veterinario.

  • Cheratocongiuntivite secca

Questa malattia è un'insufficienza della secrezione di lacrime di origine congenita o autoimmune. I sintomi sono un rossore e un aspetto sporco dell'occhio che prende gradualmente un colore marrone prima di ulcerare.

La cheratocongiuntivite secca può essere uno dei sintomi di un'altra malattia come l'ipercorticismo, il diabete mellito o addirittura l'ipotiroidismo.