Sentimenti nel cane

Il mio cane mi capisce? Cosa prova? Si sente vero amore per me? Cosa sta succedendo davvero nella sua testa?

Diamo molti sentimenti ai nostri cani ma non è un modo per proiettare meglio le nostre emozioni? Parliamo davvero di sentimenti nei cani?

Qui ci sono così tante domande che qualsiasi maestro ha mai chiesto. Cercheremo di fornire alcune risposte a queste molte domande.

Allegato nei cani

Sento spesso i maestri dirmi che il loro cane li ama più di ogni altra cosa e che incondizionatamente. Sì ... quasi! Da un punto di vista canino, parleremo più di un attaccamento molto forte.

Perché l'attaccamento? Bene, come il padrone del tuo cane, rappresenti per lui un essere che soddisfa i suoi bisogni, lo nutre e soprattutto rende la sua vita quotidiana una vera gioia.

Tu sei, non dimenticarlo, il secondo attaccamento del tuo cane, il primo è sua madre.

I cani piuttosto ci equiparano a una figura genitoriale che li aiuta a risolvere i loro problemi, a soddisfare i loro bisogni fondamentali (bere, mangiare, dormire) e dar loro piacere attraverso sessioni di gioco, complici, educazione, passeggiate, ecc.

In effetti, tu sei, come un maestro, al centro della vita quotidiana del tuo cane. Questo è il motivo per cui parliamo più dell'attaccamento incondizionato dell'amore incondizionato.

Emozioni nei cani

D'altra parte, possiamo dire che il cane sperimenta emozioni come paura, stress o eccitazione. Queste sono emozioni legate al sistema nervoso del cane e sono facilmente individuabili.

In effetti, osserveremo facilmente un cane felice di vedere il suo padrone alla fine di una giornata lavorativa. Riconosceremo un cane triste per il suo atteggiamento, il suo cambio di dieta per esempio o addirittura, possiamo vedere lo stress e l'ansia di un cane se ha leccato le ferite e inizia ad avere attività alternative.

Anche l'abbaiare è facile da identificare, trasmette emozioni ed esprime le condizioni del cane. L'abbaiare ci permette di capire l'emozione del cane semplicemente ascoltando il tono e la frequenza del latrato. Ad esempio, un cane che abbaia con un tono abbastanza alto esprimerà una paura, una situazione ansiosa, un problema o un pericolo. Mentre se il tono è abbastanza serio, il cane sarà piuttosto arrabbiato, sicuro di sé, aggressivo e il prossimo passo potrebbe essere l'attacco.

Chiaramente, per conoscere lo stato mentale del tuo cane: guardalo. Ti invia una moltitudine di segnali (sbadigli, leccate, lampeggianti, ecc.). Impara a leggere questi segnali e sarai in vera armonia con il tuo cane.

Attenzione! Non cadere nella trappola di "occhi di cane battuto". È in questo senso che l'uomo tende a mostrare antropomorfismo nei confronti dei cani, cioè a dire loro di prestare sentimenti umani.

Ad esempio, non diremo che un cane è geloso. Lui non conosce questa emozione. Invece, parleremo di un problema di condivisione delle risorse o di gestione della frustrazione.

comprensione

Dobbiamo prima capire il cane prima di cercare di capirlo. Essere in armonia richiede comprensione da entrambe le parti, in entrambe le direzioni.

Parliamo della comprensione dei cani. Spesso pensiamo che i nostri cani ci capiscano, ma va ben oltre: ci leggono come in un libro aperto. Siamo costantemente osservati e analizzati. Ogni nostra mossa viene scrutinata e in realtà riescono a leggere i nostri gesti.

Uno studio è stato condotto dalla dott.ssa Juliane Kaminski (Dott.ssa in psicologia comparata e ricercatrice dell'Università di Portsmouth) su questo argomento: mostra che nel 90% dei casi i cani leggono correttamente i nostri gesti del corpo (i nostri gesti, i nostri occhi ecc.) Si distinguono più degli scimpanzé che sono ancora i nostri vicini più vicini.

I cani arrivano a comprendere le nostre azioni grazie alla loro alta qualità di osservazione e analisi .

Quindi, i cani hanno sentimenti? No. Provano emozioni. Inoltre, si dice spesso che i cani sono spugne emotive, immagino di averlo sentito per lo meno almeno una volta? Bene, ora capisci perché? Il loro sistema di osservazione approfondito e la loro anticipazione di tutte le nostre azioni li rendono esseri molto sensibili.