Infezioni fungine cutanee nei cani

La micosi cutanea è una patologia della pelle causata da un fungo che si sviluppa sulla pelle del cane.

Tigna, l'agente responsabile delle infezioni fungine

La tricofitosi è l'infezione fungina più comune nei cani. È spesso derivato da microscopici funghi filamentosi dei dermatofiti della famiglia e più precisamente dalla specie Microsporum canis e Trichophyton mentagrophytes . La tigna attacca la pelle del cane e la base dei suoi tegumenti, vale a dire i suoi peli e artigli.

Micosi della pelle del cane: quali sintomi?

La tigna è spesso manifestata da placche circolari ben definite su cui i capelli sono caduti. Questi piatti sono anche ricoperti di peli, tipi di forfora, che li fa sembrare polvere. Le placche si trovano più spesso nella testa dell'animale all'inizio dell'infezione. In questa fase, le placche non sono pruriginose o pruriginose: non prude l'animale.

Se l'infezione progredisce, l'infezione fungina può diffondersi a tutto il corpo dell'animale e formare lesioni crostose.

La tigna può anche manifestarsi con la presenza di "cherione": si tratta di lesioni salienti, molto rosse e talvolta purulente. Questi keratens compaiono solitamente sulla testa, sulla punta del muso, sopra gli occhi o tra il tartufo e gli occhi.

Un cane infetto da tigna può anche non avere sintomi: è quindi un portatore sano del fungo ma può contaminare gli animali o gli esseri umani che lo circondano.

Come può un cane prendere un'infezione fungina?

La tricofitosi è molto contagiosa. Un altro cane può essergli trasmesso per contatto diretto. Potrebbe averlo preso anche se fossero presenti spore di funghi sul tappeto o sul tappeto.

Accade anche che il cane contrasti tigna dopo essere stato in contatto con la terra scavando per esempio.

Come curare un fungo?

Se pensi che il tuo cane abbia la tigna, fissa un appuntamento con il tuo veterinario. Con una lampada UV o un microscopio, può vedere se il tuo cane ha questa infezione fungina.

Il trattamento è generalmente basato su fungicidi e lozioni anti-fungine e / o shampoo per via orale. Per facilitare l'azione dei prodotti locali, si consiglia di falciare attorno alle lesioni.

Il trattamento dura in genere da 4 a 6 settimane, ma in alcuni casi gravi può durare fino a 6 mesi. Si consiglia di terminarlo anche se il cane non ha più lesioni.

Quali precauzioni da prendere in caso di tigna?

La tigna è trasmissibile all'uomo, è meglio evitare di maneggiare troppo il cagnolino e proibire l'accesso al divano, specialmente se quest'ultimo è tessuto.

Sull'uomo, la lesione è arrotondata e rossa. Se ti accorgi di te o di un familiare, è meglio consultare immediatamente un medico o un dermatologo.

Per eliminare tigna, il trattamento del tuo cane deve essere accompagnato da un trattamento del suo ambiente. In una casa dove vive uno squallido animale, l'aria può essere contaminata fino a 1000 spore per metro cubo e queste spore sono estremamente resistenti nell'ambiente esterno. È quindi necessario pulire e disinfettare regolarmente tutti gli oggetti che sono in contatto diretto con il cane come il suo cesto, pennello, guinzaglio. I disinfettanti azolici o il decimo diluito di candeggina sono particolarmente efficaci.

Pulisci regolarmente la tua casa con l'aspirapolvere. Ma non dimenticare di buttare via sistematicamente le buste dell'aspirapolvere. Trattate anche i vostri tappeti, divani, tappeti con prodotti speciali.