Limiti di età per garantire un cane

È molto importante sapere da quale età ma anche quanti anni ha per assicurare il tuo cane.

Le compagnie di assicurazione dell'animale domestico stabiliscono limiti che non possono essere derogati. In ogni periodo della sua vita, il cane è più o meno esposto ai rischi. Per stipulare un'assicurazione sugli animali è essenziale che questo fedele compagno sia ben coperto.

Conoscere i limiti di età prima di garantire il vostro cane

Il proprietario di un cane deve sapere che gli assicuratori impongono un limite di età al di sotto o al di là del quale è più difficile (se non impossibile) assicurare il proprio animale domestico. Come regola generale, l'età minima è fissata a 3 mesi (più raramente a 6 mesi) e l'età massima a 8 anni. Questi limiti non sono fissi a caso. Tendono a limitare il numero di clienti canini che si trovano in un periodo della loro vita che li espone più frequentemente al rischio.

Aumento dei rischi per il cucciolo, dalla nascita a 2 mesi

Gli assicuratori ritengono, studi scientifici a supporto, che i cani molto giovani siano più fragili dei cani adulti. Tuttavia, accettano di assicurarli dall'età di 3 mesi. La buona salute del cucciolo è in parte legata al cibo e ai vaccini che devono essere fatti in tempo. Anche la genetica ma anche le condizioni di vita giocano un ruolo importante per la salute del cucciolo. Garantire al più presto il suo giovane cane è fondamentale per garantire cure veterinarie di qualità senza soffocare il suo budget. Il cucciolo è assicurato, il suo padrone ha la possibilità di essere rimborsato almeno in parte:

  • Le diverse consultazioni a un veterinario,
  • Vaccini obbligatori e opzionali,
  • Test aggiuntivi richiesti dal veterinario che desidera perfezionare la sua diagnosi quando il cane giovane presenta un particolare problema di salute,
  • Medicina alternativa come sessioni di fisioterapia o osteopatia quando sono necessarie dopo un incidente, ad esempio.

Il cucciolo non è molto consapevole dei pericoli che lo circondano; turbolenta, dinamica, è molto esposta ai rischi di incidenti, soprattutto durante una gita o se la casa che ospita si trova nelle immediate vicinanze di una strada. Per assicurarselo è offrirgli una coperta.

Un cane può essere vecchio dai 7 anni

Un cane anziano, a partire dai 7 anni, è considerato molto esposto ai rischi per la salute. Tuttavia, dobbiamo considerare questa età con una certa cautela. Infatti, secondo la sua razza, il cane di 7 anni può essere già anziano ... o no. I cani giganti e di grossa taglia rientrano nella categoria dei cani anziani molto prima dei cani di taglia media e piccola. Ad esempio, i cani nelle prime due categorie sono considerati senior a 5 anni e 7, rispettivamente. Quelli nelle altre due categorie sono considerati solo di età compresa tra 9 e 16 anni. Questo è stato dimostrato da studi scientifici. La differenza da una razza all'altra è quindi considerevole, poiché - nelle statistiche - i cani di razza gigante diventano vecchi 9 anni prima rispetto ai cani di piccola taglia. Dopo una tale affermazione, lo Yorkshire ha qualcosa da prendere in giro il più piccolo dei più audaci mastini tedeschi!

Comunque sia, si ammette che a 7 anni molti cani sono più esposti a rischi per la salute. Non sorprende che le compagnie di assicurazione considerino questo criterio tra i più importanti per garantire un cane. Il cane anziano è più sensibile ai segni dell'invecchiamento. Per dargli tutte le cure di cui ha bisogno durante la sua vecchiaia, il proprietario del cane più anziano ha tutto l'interesse a stipulare un'assicurazione per il cane prima di questo limite di età.

Cane assicurato, assistenza rimborsata

Oggi vengono implementati molti modi per mantenere i nostri animali domestici il più confortevole possibile fino alla fine della loro vita. La medicina dolce avvantaggia anche i nostri compagni a quattro zampe sia per curare una patologia o semplicemente per alleviare i cani quando i dolori dovuti alla vecchiaia cominciano a farli soffrire. La mesoterapia, l'agopuntura, l'osteopatia, sono tutte soluzioni alle molte virtù che possono giovare a un cane. Le medicine tradizionali sono prese in carico dagli assicuratori, così come molte altre soluzioni come l'omeopatia, a patto che siano prescritte da un veterinario. Ci sono sempre più aziende che rimborsano anche le medicine naturali come nel caso della fitoterapia. Questo spesso rende possibile giocare la carta della prevenzione, e quindi agire prima che il male venga dichiarato. Ad esempio, il cane anziano può vivere più serenamente nella sua vecchiaia anche se è molto colpito dall'osteoartrosi. Non è perché l'assicurazione è obbligatoria solo per i cani pericolosi che è necessario privare i cani delle altre categorie. Per assicurare il tuo cane devi stare attento.

Assicurazione per cani e cani senior: confronta le proposte prima di iscriverti

Non ha senso aspettare di assicurare il suo cane. Basta confrontare i contratti, le garanzie e le tariffe attraverso un comparatore di assicurazioni per cani per scegliere tra una forte concorrenza. Il processo richiede solo pochi minuti. Il maestro quindi deve solo optare per la citazione che gli si adatta meglio ed è in grado di soddisfare le esigenze del suo animale domestico, sia esso un cucciolo o un cane più vecchio. Ovviamente si deve sapere che più il cane è vecchio, più costose sono le tasse. Il prezzo della polizza assicurativa dipende in aggiunta alla razza del cane. Al contrario, la scelta dei contratti mostra una forte tendenza al ribasso per i cani anziani.

Il criterio dell'età è importante, l'uso di un comparatore consente al padrone del cane di sapere se l'azienda ambita accetterà di assicurare il proprio animale. È anche importante leggere tutte le clausole stipulate nel contratto, incluse le clausole di esclusione. Possono variare da un assicuratore all'altro. Il modo più saggio di agire è quello di assicurare il tuo cane prima delle 6, in modo da non imbattersi in un limite di età oltre il quale sarà troppo tardi.