Le condizioni per garantire un cane

Si raccomanda fortemente il vostro cane con un animale di salute reciproca. Ciò consente all'animale di beneficiare economicamente di tutte le cure necessarie in caso di malattia o incidente. Ma per essere assicurato da un'assicurazione per gli animali, il cane deve soddisfare determinati criteri. Identificazione, età, razza, stato di salute sono tra le condizioni richieste per la sottoscrizione di un contratto di assicurazione cane per essere possibile. Il maestro deve studiare attentamente le varie proposte di contratto prima di assicurare il suo fedele compagno perché queste condizioni di abbonamento possono variare significativamente da una compagnia all'altra.

Diventa consapevole delle esclusioni del contratto

Prima di completare il file di iscrizione, il comandante che desidera assicurare il proprio cane deve essere consapevole delle esclusioni leggendo attentamente le condizioni generali. Identificano tutto ciò che non può essere coperto dal contratto.

Malattie ereditarie, condizioni congenite, malattie croniche contratte dall'animale prima dell'abbonamento fanno parte di queste famose esclusioni. Allo stesso modo, le malattie contratte durante il periodo di attesa e tutte le rivendicazioni successive sono incluse anche nelle esclusioni. Ciò significa che tutte le cure veterinarie relative a questi diversi problemi di salute non saranno supportate dall'assicurazione sugli animali.

Se alcuni anni fa sono stati esclusi i cani pericolosi, alcune compagnie di assicurazione oggi accettano di assicurare cani pericolosi, vale a dire:

  • Cani di attacco: cani di 1a categoria,
  • Cane da guardia e cani da difesa: cani di 2a categoria.

Quando si possiede questo tipo di cane, è necessario verificare prima della firma del contratto che tale menzione appaia nelle condizioni generali.

Assicurazione per cani: rimani al limite di età

L'età è anche una condizione imposta dagli assicuratori. Per poter essere assicurato, il cane deve avere almeno 2 o 3 mesi. Per quanto riguarda il limite di età oltre il quale l'assicuratore è probabile che si rifiuti di assicurare l'animale, è tra 6 e 10 anni. Viene fissato dal professionista in base alla razza del cane perché si stabilisce che l'aspettativa di vita dei canini varia da una razza all'altra. Pertanto, i cani sono classificati in quattro categorie: cani di piccola taglia, cani di media taglia, cani di taglia grande, cani di razza gigante. Statisticamente, più grande è il cane, più breve è l'aspettativa di vita. Ha 9 anni per un cane di razza gigante e 15 anni per un cane di piccola taglia.

Naturalmente, l'età del cane può essere totalmente sconosciuta al suo padrone. Questo è il caso quando il cane è stato trovato per esempio. È quindi essenziale rivolgersi a un veterinario perché la sua unica dichiarazione è autentica con la compagnia assicurativa.

Il cane deve essere identificato

Dal 2009, la legge richiede ai proprietari di cani di far identificare il loro fedele compagno; un obbligo che si è gradualmente esteso ad altri animali domestici. Il sistema di identificazione più comunemente usato è il chip elettronico, noto anche come transponder. Le compagnie di assicurazione si rifiutano di prendersi cura di cani non identificati. Il proprietario dell'animale ha quindi tutto l'interesse ad avere il proprio animale identificato da un veterinario prima di stipulare un contratto di assicurazione sanitaria per cani.

Il transponder inserito sotto la pelle da un veterinario contiene un numero univoco. Ricordiamo che l'identificazione del cane è molto importante perché facilita la ricerca in caso di furto dell'animale, o se il cane è perso. Il master deve semplicemente registrare il suo animale identificato sul sito online dedicato all'identificazione dei carnivori domestici. Questo sito ufficiale è i-cad.

Il cane deve essere vaccinato

Gli assicuratori in genere richiedono che il cane sia assicurato per essere vaccinato. Alcuni vaccini sono imposti da professionisti, come il vaccino contro la rabbia o il vaccino contro la tempera. Oltre al fatto che i professionisti spesso impongono questa condizione di ammissione, la vaccinazione del cane è di buon senso. È un atto di prevenzione che consente in molti casi di proteggere la salute del suo fedele compagno. La vaccinazione contro alcune malattie è tanto più importante in quanto il cane è altamente esposto al rischio di contaminazione. Questo è ad esempio il caso del cane da caccia che è meglio vaccinare contro la leptospirosi. I vaccini imposti dagli assicuratori prima della sottoscrizione di un contratto sono specificati nelle condizioni generali. Se il follow-up di vaccinazione è scaduto, l'assicuratore è in grado di cancellare la polizza assicurativa per il cane in qualsiasi momento.

Il periodo di attesa

Anche se il cane soddisfa tutti i criteri per l'ammissione al mutuo per i cani (età, razza, stato di salute, vaccinazione, identificazione), può comunque essere imposto un periodo di attesa. Questo è un periodo durante il quale non può essere concesso alcun supporto. Come una sorta di test, questo periodo di attesa consente semplicemente alla compagnia di assicurazioni di controllare la buona salute del cane. Molti assicuratori animali impongono ancora un periodo di attesa di 7 giorni a 2 mesi, o anche di più. Un assicuratore può richiedere un questionario medico al momento dell'iscrizione. Deve essere stabilito dal veterinario. Lo scopo di questo questionario sulla salute è certificare che il cane non è né ferito né malato.

Condizioni di sottoscrizione alleggerite

Per far fronte alla concorrenza, sempre più compagnie di assicurazione dell'animale domestico stanno cercando di alleviare le loro condizioni di sottoscrizione. Così, al proprietario di un cane può essere offerto un contratto per il suo animale di 10 anni o più. Allo stesso modo, i cani pericolosi non vengono più sistematicamente rifiutati dagli assicuratori. Molti professionisti non impongono più un periodo di attesa, mentre altri lo hanno rivisto al ribasso per i cani con una zampa bianca. Vi è un aumento delle offerte contrattuali senza un periodo di attesa e senza un questionario sulla salute. Al fine di scegliere il miglior cane reciproco, il master può confrontare tutte le offerte utilizzando uno strumento di assicurazione animale comparativo. Semplice ed efficace, il comparatore consente di conoscere in pochi minuti le garanzie, le tariffe e le condizioni di abbonamento.