The Waf, il primo bar per cani in Europa ha un anno!

The Waf è il primo caffè per cani in Europa aperto solo un anno fa a Lille. Ophélie Poillion, amante di 4 cani e luoghi, è all'origine di questa bellissima iniziativa al 100% dog friendly. È stata così gentile da rispondere alle domande di YourPetsBestFriends.com ...

Toutoupourlechien.com: Puoi spiegare il concetto di Waf?

Ophélie Poillion : The Waf è una caffetteria / sala da tè dove puoi venire per un brunch domenicale, uno spuntino, un caffè ... con da 7 a 8 cani. Sono tutti cani che provengono da rifugi o associazioni che sono stati abbandonati prima. Il numero di cani presenti varia a seconda di chi lavora e del numero di cani offerti per l'adozione. Ma, in generale, ci sono 5 cani che sono nostri e 2 o 3 che vengono proposti per l'adozione. Questi cani per adozione sono cani che sono in affido con noi. Abbiamo una partnership con associazioni che recuperano cani abbandonati e li teniamo finché non trovano una nuova famiglia. Questo li salva dall'essere in un rifugio.

TTPLC: come hai avuto l'idea di questo progetto?

OP: L'idea mi è venuta facendo due osservazioni. Il primo è che ci sono molti cani abbandonati. Mi sono anche offerto volontario in un rifugio per conoscere le condizioni di vita dei cani in canile e l'ho trovato triste. La seconda osservazione è stata che ci sono anche molte persone a cui piacciono i cani ma che non hanno il tempo o lo spazio per averne uno. Quando vivi in ​​un piccolo appartamento e lavori tutto il giorno, non è necessariamente l'ideale! L'idea, al Waf, doveva essere in grado di riunire persone bisognose di affetto canino e cani bisognosi di affetto umano nello stesso luogo. Abbiamo aggiunto caffè e torte per l'usabilità ed è così che è iniziato il progetto!

TTPLC: Chi lavora con te al Waf?

OP: Siamo in due a lavorare a tempo pieno: Juliette e me. Juliette è un dipendente ed è stata anche molto coinvolta nel benessere degli animali. Abbiamo anche due educatori canini che sono coinvolti nel progetto e che sono presenti per offrire laboratori di addestramento per cani o darci una mano con i cani.

TTPLC: qual è il tuo background?

OP: Ho creato The Waf subito dopo i miei studi. Ho studiato legge e inglese, poi ho preso un anno sabbatico quando sono andato in Vietnam, dove ho tenuto lezioni di inglese. Tornato in Francia, ho trascorso un Master in Imprenditorialità allo IAE Lille per acquisire tutte le basi per poter montare Le Waf. È stato appena dopo la mia laurea che ho lanciato una campagna di crowdfunding per Le Waf ed è così che è iniziata l'avventura.

Juliette era un'assistente di direzione prima di Le Waf.

TTPLC: Possiamo venire con il suo cane al Waf?

OP: No, non puoi venire con il tuo cane al Waf per diversi motivi. Già perché lo stabilimento è limitato in numero di cani. Legalmente, non possiamo avere più di 9 anni senza essere considerati un allevamento anche se non è il caso. Quindi, se un cliente arriva con un cane che non va d'accordo con gli altri, questo potrebbe essere un problema.

TTPC: Esattamente, parlaci dei cani Waf ...

OP: Dei 5 cani "permanenti" del Waf, ci sono 4 che sono miei e uno che appartiene a Juliette. La cagna di Giulietta è Pyme, la più timida e la più anziana del branco. È super gentile, non ama passare il tempo con gli altri cani ma è molto carina con le persone. Qualche volta viene a sistemarsi sul loro divano.

Nel mio, il capobranco è Wookie, una vera diva. Poi c'è Muffy, il re delle sciocchezze. È sempre lui che va a cercare bidoni della spazzatura, ruba dolci o abbaia ai cani che passano per strada. C'è anche Zazou, il re delle coccole e il più simpatico del branco. Infine, c'è Marley, l'ultimo ad arrivare, un po 'in treno. È anche un cane "fuoristrada" che ama le carezze tanto quanto i giochi ... purché gli presti attenzione.

Abbiamo anche 2 o 3 cani da adottare. Al momento, c'è Batman che viene proposto per l'adozione, un vero epicureo che ama godersi i piaceri della vita, stare sul divano, il graffio ... Avevamo Ercole che è stato adottato ieri: un enorme cane che amava fare un pisolino sugli ospiti. Ne abbiamo uno nuovo in arrivo.

TTPLC: Quanti cani sono stati adottati dall'apertura di Waf un anno fa?

OP: 31 cani!

Da allora, hai sentito parlare di questi cani?

OP: Sì, spesso abbiamo notizie via Facebook. Le famiglie di adozione ci inviano le foto, è fantastico!

TTPLC: Oltre ai cani che coccolano, cosa possiamo fare a Waf?

OP: Puoi bere e mangiare lì. Facciamo brunch ogni domenica. Infatti, al Waf, paghi un ingresso di € 5 che ti dà diritto a un numero illimitato di bevande: tè, caffè, sciroppi ... È come a casa, serviamo noi stessi e tutte le volte che lo facciamo. auguri. Ci sono anche torte e frappè per 3 € in più.

Offriamo anche laboratori con i nostri due educatori canini: divertenti passeggiate, giochi di monitoraggio con i cani che sono organizzati nel Parc de la Citadelle proprio accanto al Waf, laboratori che producono giocattoli o prelibatezze biologiche ...

TTPLC: dove possiamo trovarti?

OP: a Lille, in 57 rue de la Barre.

Abitanti di Lille o di passaggio nella capitale delle Fiandre, vanno al Waf per essere pieni di tenerezza e buon umore con Pyme, Wookie, Zazou, Marley, Muffy, Juliette e Ophélie.

Il Waf è aperto dal lunedì alle 14h alle 19h e dal mercoledì alla domenica dalle 11h alle 19h.

Ulteriori informazioni, informazioni pratiche e notizie su lewaf.fr e sulla pagina Facebook (molto attiva) della caffetteria.