Tetano nei cani

tetano-cane Il tetano nei cani è raro ma particolarmente pericoloso. Facciamo il punto su questa malattia il cui nome è ben noto ma le cui cause e segni sono molto meno!

Il tetano può colpire tutti i mammiferi e alcuni di essi, come l'uomo e il cavallo, sono particolarmente sensibili. Altri come il cane sono meno sensibili ma ciò non significa che non lo sono affatto.

Tetano cane: una contaminazione batterica

La malattia è dovuta alla contaminazione da un batterio chiamato Clostridium tetani o più semplicemente, il bacillo del tetano. Questo germe vive solo in un terreno senza ossigeno e produce una tossina, il tetanoplasmina, responsabile di effetti devastanti sugli organismi. Il bacillo di tetano è un batterio che forma spore. Ciò significa che quando non è in condizioni ottimali per riprodursi, diventa una spora in cui può sopportare anni e sopravvivere a condizioni di vita molto povere. Si trova principalmente nel terreno, letame e feci di animali. Prospera particolarmente bene nelle zone in cui il clima è caldo e umido e in aree con terreno ricco di sostanza organica o concimato con letame.

Cause della malattia

Gli oggetti arrugginiti che sono spesso sentiti come causa della contaminazione sono un habitat eccellente per il germe. Detto questo, per un oggetto arrugginito per contaminare un organismo, deve attraversare la barriera della pelle attraverso una ferita, una piccola puntura ... una perforazione.

Nel cane, una brutta ferita, una perforazione di un oggetto appuntito o una spighetta, un morso sono tutte vie di ingresso del germe nel suo corpo!

I sintomi del tetano

Dopo un periodo di incubazione da 3 a 18 giorni in media dopo l'inoculo del batterio, possono comparire i seguenti segni clinici:

- rigidità dell'andatura o dell'arto (se il tetano è localizzato)

- spasmi muscolari

- contrattura dei muscoli del viso che dà l'impressione che il cane sorrida

- cambiamento comportamentale: l'animale è ansioso, preoccupato e le sue contratture muscolari peggiorano alla minima stimolazione (luce, suono, tatto)

- aumento progressivo della temperatura corporea (fino a 42 ° C anziché da 38 a 38, 5 ° C normalmente)

- incapace di stare a quattro zampe

Salivazione dovuta alla paralisi dei muscoli da ingoiare

- perdita di potenza dei muscoli necessari per la respirazione. Respirare diventa difficile, più veloce. La malattia può portare alla morte a causa dell'asfissia legata all'incapacità di respirare.

Trattamenti e cure

Se il tuo animale ha il tetano, il protocollo di assistenza veterinaria consisterà principalmente nel combattere i batteri con un trattamento antibiotico, combattendo le tossine con siero anti-tetano, riducendo gli spasmi muscolari con farmaci rilassanti, fornendo una funzione Difetti cardio-repiratori (respiratore artificiale), infondere a reidratare e mettere un tubo gastrico per nutrire l'animale.

La cura quotidiana di un cane con il tetano può essere lunga e costosa, abbastanza da farti pentire di non aver stipulato un'assicurazione per l'ospedalizzazione per i cani! Ci vogliono in media trenta giorni per sperare in una cura completa . Ad esempio, l'animale malato dovrebbe essere collocato in una stanza buia e silenziosa per evitare una stimolazione che peggiorerebbe la sua condizione. Deve anche essere cambiato regolarmente posizione per prevenire la formazione di ulcere da pressione. La sua biancheria da letto deve essere pulita e cambiata spesso perché è sporca di bisogni naturali che l'animale malato non può contenere ... Il più delle volte è necessario un ricovero completo dell'animale. La possibilità totale di cura per un cane con tetano localizzato è del 90%, ma scende al 50% quando la malattia è generalizzata.

Se il tuo cane è particolarmente a rischio (cane che cammina da solo in una zona di tetano), chiedi al tuo veterinario di vaccinare il tuo animale domestico. Se non è efficace al 100%, ridurrà comunque la sfortuna di contrarre la malattia.

E soprattutto, ispeziona regolarmente il tuo cane! Se presenta una ferita, pulirla accuratamente e accuratamente con perossido di idrogeno. È ancora il modo migliore per uccidere i batteri prima che cresca e faccia la sua tossina!