L'operazione di assicurazione degli animali quando si viaggia all'estero

Viaggiare all'estero con il tuo animale domestico comporta passaggi essenziali.

In termini di salute, le regole variano da un paese all'altro e differiscono a seconda dell'animale . Pertanto è meglio informarsi prima della partenza per rispettare le normative locali, comprese quelle del paese di transito. Assicurazione specifica può essere presa per garantire che l'animale sia perfettamente coperto durante un viaggio all'estero.

Controlla la polizza di assicurazione dell'animale domestico prima della partenza

Quando vuoi andare all'estero con il tuo animale domestico, è essenziale assicurarsi che sia perfettamente coperto nella nazione desiderata. Il contratto deve coprire l'animale in caso di malattia, ma anche in caso di incidente al di fuori del territorio francese. Per viaggiare in pace con il suo fedele compagno, è meglio leggere i termini del contratto molto prima della partenza o contattare il suo assicuratore per confermare che l'assicurazione è perfettamente adatta alla situazione.

Scopri i requisiti di ammissione

Si raccomanda inoltre di applicare sei mesi prima di partire per il veterinario o la direzione dipartimentale per la protezione delle popolazioni sulle condizioni di ammissione di un animale nel paese in questione. Prendendo troppo tardi, c'è una buona possibilità che l'animale non possa passare la dogana. Ancora più grave: in alcuni paesi del mondo in cui le clausole sanitarie non sono rispettate, l'animale può essere eutanasia legalmente.

Per sapere se viaggi con un animale:

  • Nell'Unione europea : il cane è tenuto secondo regole speciali a Malta, nel Regno Unito, in Irlanda e in Finlandia. Deve avere almeno 3 mesi e il suo trattamento contro i vermi deve essere certificato dal veterinario che lo ha somministrato. La legge richiede che il cane sia stato trattato contro Echinococcus almeno 24 ore prima di entrare nel paese in questione e al massimo entro 120 ore. D'altra parte, gli animali devono essere in perfetta salute e questo deve essere certificato dal veterinario. Questo è il caso di pesci, roditori, anfibi e rettili.
  • Al di fuori dell'Unione Europea : è un veterinario sanitario che deve redigere i vari certificati di vaccinazione e salute. Devono essere convalidati dalla Direzione dipartimentale per la protezione delle popolazioni (DDPP). Il comandante che intende viaggiare fuori dall'UE ha interesse a contattare l'ambasciata in Francia nel paese di destinazione, ma anche il paese o i paesi di transito.

Cane, gatto, furetto, coniglio, tartaruga, NAC: controlla quale animale domestico può accompagnarti durante il tuo viaggio all'estero e in quali condizioni.

Assicurazione di responsabilità civile all'estero

Non dobbiamo trascurare l'assicurazione di responsabilità civile (CR). Questa assicurazione è molto importante perché nessuno è al sicuro da un rischio che può davvero rovinare il soggiorno. L'animale può mordere una persona o un altro animale, ruzzolare un ciclista, può anche causare un incidente stradale o causare danni nel luogo di residenza. E questi sono solo alcuni esempi.

Nella grande maggioranza dei casi, l'assicurazione RC è inclusa nell'assicurazione multirischio domestico. Ma ancora, dovrebbe essere controllato bene prima di partire. Deve essere certo che la copertura è efficace al di fuori della Francia. Infine, è essenziale informare la compagnia assicurativa dandogli le date di soggiorno e la destinazione prescelta.

Proteggi il tuo animale domestico fuori dalla Francia

Se il contratto attuale non include il supporto durante un viaggio all'estero, è necessario optare per una copertura estesa. Questo naturalmente non esonera il proprietario dell'animale per conoscere le condizioni in vigore a livello locale.

L'assicurazione per la salute degli animali con garanzie estese consente il trattamento all'estero quando si consulta uno specialista di salute animale professionale. Questo è valido sia per malattia che dopo un incidente. L'importo del rimborso dipende dalla formula scelta. Il comandante ha tutto l'interesse ad optare in aggiunta a un pacchetto di prevenzione in modo che anche i costi aggiuntivi siano coperti dall'assicurazione. In effetti, alcuni paesi impongono questo tipo di tasse.

Viaggiare all'estero con il tuo animale: gli obblighi

Per poter viaggiare all'interno dell'Unione europea, il cane, il gatto e il furetto devono avere un passaporto europeo di nuova generazione, cioè a prova di manomissione, se rilasciato dal 29/12/2014 . Passaporti rilasciati prima di questa data, tuttavia, rimangono validi, ma è obbligatorio allegare un certificato di vaccinazione corrente. È infatti essenziale poter attestare la validità della vaccinazione antirabbica. Cani, gatti e furetti devono essere vaccinati contro la rabbia quando raggiungono l'età di 12 settimane. Fare attenzione a tenere conto del ritardo di 21 giorni durante una vaccinazione primaria.

Gli innumerevoli casi speciali

Alcuni paesi mediterranei come Grecia, Italia e Spagna richiedono che i cani vengano vaccinati contro la leishmaniosi canina prima di entrare nel loro territorio. Alcuni stati dell'UE, come il Regno Unito o la Finlandia, richiedono la titolazione antirabbica. Il cane deve avere un campione di sangue ben prima di entrare nel territorio in questione.

Per viaggiare al di fuori dell'UE con il tuo animale domestico, è essenziale conoscere gli obblighi sanitari richiesti dal paese di destinazione. La quarantena, il divieto di soggiorno per i roditori sono tra le regole imposte in alcuni paesi. È consigliabile prendere tutte le informazioni utili al consolato.

Identificazione dell'animale che viaggia all'estero

Gli animali devono essere identificati con il tatuaggio (deve essere assolutamente leggibile) o con il transponder, cioè con il chip elettronico. Per viaggiare all'interno dell'UE, l'identificazione dell'animale deve essere " conforme alla norma ISO 11784 o ISO 11785 allegato A ".

Non ricordare niente prima di viaggiare con il suo fedele compagno

Per sfruttare al meglio il tuo soggiorno all'estero con il tuo animale domestico, è meglio:

  • Chiediti alcuni mesi prima di iniziare la legislazione del paese di destinazione, che si tratti di un paese dell'Unione europea o al di fuori dell'UE,
  • Hanno fatto tutti i passi necessari con sufficiente anticipo,
  • Rileggere il suo contratto di assicurazione per verificare che l'animale sia coperto all'estero,
  • Assicurati che l'animale sia in ottima salute. In generale, questo deve essere attestato da un certificato sanitario internazionale rilasciato meno di 8 giorni prima della partenza.

Queste poche precauzioni sono davvero essenziali.

Come essere rimborsati per la cura degli animali all'estero?

Resta inteso che viaggiare all'estero con il tuo animale domestico richiede la preparazione di diversi mesi prima . Per proteggere il suo fedele compagno il più possibile durante il soggiorno, è essenziale verificare che l'assicurazione sanitaria degli animali includa il rimpatrio. Con un buon animale reciproco, se l'animale si ammala gravemente o viene ferito accidentalmente, il suo ritorno in Francia può essere curato. Alcune società offrono una copertura per l'assistenza agli animali che copre, oltre alle spese di consulenza veterinaria, la guardia dell'animale se il suo comandante è ricoverato in ospedale, i passaggi relativi alla ricerca dell'animale se si smarrisce nel paese straniero, o anche la sistemazione del comandante in caso di ospedalizzazione del suo animale.

Per essere rimborsati per le spese sanitarie per un animale domestico durante un soggiorno all'estero, il comandante deve mantenere tutte le giustificazioni possibili. Spetta a lui al suo ritorno per produrli alla compagnia di mutua assicurazione con la quale ha firmato il contratto.