Terapia di distacco nei cani

Devi aver già sentito questa frase: "È troppo carino, il mio cane mi segue ovunque, non può fare a meno di me" o ancora peggio "Il mio cane mi accompagna anche in bagno".

Carino dici? No, direi piuttosto problematico! Alcuni rafforzano il loro ego trovandolo piuttosto adorabile quando altri non possono sopportare di avere un cane "vaso di colla"!

Vi proponiamo qui per aiutarvi a capire perché il vostro cane agisce in questo modo, ma lo scopo di questo articolo è principalmente quello di portarvi alcuni modi per risolvere questo problema . Perché sì, è un problema e sappi che, nel fare ciò, il tuo cane esprime un disturbo comportamentale e, come maestro, non dovresti rafforzare o lasciare tale comportamento.

L'iper-attaccamento di un cane al suo padrone è una cosa, ma induce nel 99% dei casi problemi di gestione della frustrazione e soprattutto un'incapacità di gestire la solitudine. Cosa, ogni giorno, è molto complicato vivere tanto per te quanto per il tuo cane, naturalmente.

Questo disturbo è chiamato iper attaccamento o più comunemente ansia da separazione. Vediamo insieme cosa implica questo, ma prima di tutto, prima di capire questo disturbo, dobbiamo capire come il distacco avvenga naturalmente con la madre.

Il distacco naturale

Nello stato naturale, la madre opera un progressivo distacco dai suoi piccoli dall'età di 4 mesi. L'obiettivo è che i suoi cuccioli diventino autosufficienti e inizino ad attaccarsi anche ad altri membri del gruppo familiare.

Come ho detto, il distacco è fatto in modo progressivo . Non è durante la notte che la madre verrà a respingere i suoi cuccioli. In effetti, inizia quando i cuccioli, con i loro denti nascenti, iniziano a ferire la madre che li respingerà. A poco a poco, proibirà anche ai loro pannolini considerandoli più come adulti.

E l'addomesticamento in tutto questo?

Capirai, dal momento che il distacco di stato naturale è di 4 mesi, e bene quando adotti un cucciolo di 2 mesi, non ha ancora fatto questo distacco. Il tuo cucciolo si collegherà automaticamente a un membro della sua nuova famiglia adottiva. Questo è chiamato il secondo attaccamento primario .

Certo, è importante in un primo momento rafforzare questo attaccamento per permettere al cucciolo di sentirsi al sicuro all'interno del suo nuovo gruppo sociale. Questo allegato sarà anche molto utile per iniziare l'educazione, compreso il concetto di promemoria, indicazione essenziale nella formazione "di base" del cucciolo.

Tuttavia, è ugualmente importante operare un distacco progressivo proprio come sarebbe stato il primo attaccamento del cucciolo, cioè sua madre. Come secondo attaccamento, devi eseguire questo distacco in modo che il tuo cucciolo non sviluppi successivamente un disturbo da attaccamento iperattivo o ansia da separazione.

Vedremo come procedere con questo distacco in modo progressivo, ma prima, ti suggerisco di elencare i diversi "sintomi" che possono avvisarti e dire che il tuo cane sviluppa un disturbo da attaccamento iperattivo.

Come rilevare un disturbo da attaccamento iperattivo o disturbo da ansia da separazione?

  • Distruzioni di oggetti che hanno l'odore dell'essere di attaccamento quando il cane viene lasciato da solo. In tal modo il cane cerca chiaramente il suo padrone con l'aiuto del suo odorato più sviluppato. E quando trova un oggetto con l'odore dell'essere di attaccamento (un indumento o un cuscino per esempio), evacua il suo stress distruggendolo, non è una forma di vendetta ma piuttosto un mezzo di rassicurare se stessi e esteriorizzare l'ansia.
  • Vocalizzi che possono essere paragonati a piangere quando il cane si trova da solo, come per chiamare sua madre.
  • Sintomi di cattiva gestione delle emozioni del cucciolo che non possono essere trattenute. L'ansia può anche causare la diarrea. Nota, tuttavia, che se il tuo cucciolo non ha raggiunto l'età di 6 mesi, è normale che ci siano ancora incidenti perché non riesce a trattenere sufficientemente. Inoltre, se la sporcizia viene sempre eseguita nello stesso luogo, significa "semplicemente" che il cucciolo non ha imparato o capito che è necessario uscire. Dobbiamo pertanto esaminare la formazione sulla pulizia.
  • Il cane che sviluppa questo disturbo avrà anche atteggiamenti molto giovanili nei confronti dei membri del gruppo sociale, e specialmente nei confronti del suo secondo attaccamento: richieste di attenzione permanente, chiamate al gioco, leccate e roditura eccessive, ecc. .
  • In alcuni casi, il cane in questione esibisce anche attività di sostituzione per superare la sua ansia. Questo di solito provoca una eccessiva leccatura di un arto (spesso la zampa posteriore). Questo può causare lesioni, quindi stai molto attento.

I 13 consigli per operare un distacco progressivo

Capisci che un cane in questa situazione non è assolutamente felice . Di fronte a questa osservazione, metti da parte il tuo ego e il tuo bisogno di riempire una possibile mancanza di affetto e reagire! Attenzione, non dico che tutti i maestri lavorano in questo modo, ma conosco un sacco di persone che accettano questo tipo di comportamento perché alla fine fa una presenza a casa e dopo tutto questo è il motivo per cui abbiamo animali animale domestico, non è vero?

Deve essere chiaro che il cane che adotta questi comportamenti diversi non è un cane felice e devi permettere al tuo cane di trovare un equilibrio. E per fare questo, ecco alcuni consigli per operare il distacco in modo progressivo.

Invito inoltre tutti i nuovi proprietari di cuccioli a procedere con questi passaggi prima che compaia un comportamento scorretto . Non diciamo "prevenire è meglio che curare"?

Suggerimento n. 1 : non lasciare che il tuo cane ti segua ovunque. Per fare questo, non esitate a introdurre una o più parti vietate nella vostra casa. Spesso gli insegnanti scelgono di vietare l'accesso a un piano o ad una stanza, ad esempio. In questo modo, il tuo cane capisce che può essere "solo" mentre si trova sotto lo stesso tetto di te senza alcun problema.

Suggerimento n. 2 : insegna al tuo cane ad andare nel suo cestino e soprattutto ad amarlo. Il cestino non dovrebbe servire solo come punizione, ma piuttosto come una zona di comfort e calmante per il cane. Per fare questo, fai il suo cesto il più comodo possibile e installalo in un posto tranquillo nel tuo salotto, dove non ci sarà troppo passaggio e dove può essere tranquillo. Non esitare a congratularsi con lui molto calorosamente quando si reca nel suo cestino e gli lascia delle leccornie e / o giocattoli in modo da assimilare il suo cesto a qualcosa di positivo.

Suggerimento n. 3 : non dire addio al tuo cane quando esci di casa. Facendolo, trasmetti a lui il tuo stress e capisce che questo comportamento di "dire addio" è il punto di partenza per un futuro periodo di angosciante per lui. Ignora il tuo cane prima di partire e agisci come se avessi ricevuto la tua posta. E ignorare il proprio cane significa non guardarlo, non parlare con lui e non toccarlo.

Suggerimento n. 4 : Disimballare le azioni che attiveranno l'ansia del tuo cane, ad esempio: prendi la sua borsa, indossa il suo cappotto, prendi le sue chiavi, mettiti le scarpe, ecc. Per fare questo, non esitate a procedere regolarmente con queste diverse azioni senza necessariamente uscire di casa.

Suggerimento n. 5 : non lasciare diverse ore di seguito se questa è la prima volta che lasci il cane da solo. Vai passo dopo passo, vai prima 5 minuti, poi 10, poi 15, poi 30, ecc.

Suggerimento 6 : Lascia il tuo cane con un giocattolo da occupazione di tipo Kong con cibo compatto all'interno, per esempio, in modo da associare la tua partenza con qualcosa di molto positivo. Non esitate a scoprire il nostro articolo interamente dedicato alle possibili occupazioni da proporre ai nostri amici canidi durante le nostre assenze.

Suggerimento n. 7 : minimizza lo spazio del tuo cane per la libertà quando è solo. Lasciare a lui tutta la casa con più accesso al giardino, ad esempio, è un errore. In tal modo, aumenti lo stress solo perché avrà un sacco di posti da "controllare" per trovare te, molte finestre e porte da guardare, ecc. Alcuni cani trascorrono la loro giornata andando e venendo da una stanza all'altra senza atterrare una volta.

Suggerimento 8 : se le tue assenze non durano più di 3 o 4 ore, puoi mettere il tuo cane in una cassa da trasporto, dopo averlo usato molto positivamente, naturalmente.

Suggerimento n. 9 : quando torni, anche se sembra difficile, ignora anche il tuo cane. Prenditi il ​​tempo per chiedere le tue cose e poi chiamalo per salutare. Questo ci porta direttamente alla prossima scheda.

Suggerimento 10 : il tuo cane non deve più essere l'iniziativa dei contatti, deve capire che spetta a te decidere l'inizio e la fine di ogni attività. È una forma di frustrazione dell'apprendimento. Per fare questo, quando il tuo cane viene da te per chiedere una carezza, per mangiare o per una sessione di gioco, ignoralo e quando va avanti (può essere fino a 15 minuti per i cani più temerari sii paziente) e poi chiamalo per offrirgli qualcosa. Come ho detto, questo è per l'inizio ma anche per la fine delle attività che intraprendi con il tuo cane, devi sempre essere l'iniziativa. Oltre a insegnargli la gestione della frustrazione, qui gli insegni anche che rinunciare a qualcosa significa vincere. Questo è un apprendimento molto importante ogni giorno!

Suggerimento n. 11 : rispettare la regola "non visto, non preso". Se il tuo cane ha fatto sciocchezze, sia esso distruzione o impurità, in tua assenza, non lo sgridare perché non capirebbe. Il cane vive nel momento e non capirà quale sia l'oggetto della tua rabbia e / o della tua punizione.

Suggerimento # 12 : Se il tuo cane non ha fatto nulla di sbagliato, non premiarlo neanche. Agisci come se nulla fosse accaduto. Perché, ricordo, il cane vive nel momento presente e non capirebbe nemmeno che cosa gli è valso questo eccesso di ricompense. Devi essere coerente negli occhi del tuo cane, e rimproverarlo o congratularmi con lui per qualcosa che ha fatto o non fatto ore prima, non ha senso per lui.

Suggerimento n. 13 : per essere sicuri di avere un cane adulto equilibrato, il distacco deve essere efficace alla pubertà. L'età della pubertà non è la stessa per tutti i cani e può variare a seconda della razza o dei personaggi di ciascuno. In media, la pubertà si trova tra i 4 ei 6 mesi di età. Ritorniamo all'età in cui la madre, in modo naturale, gestisce questo famoso distacco, cioè a 4 mesi di cucciolata.