Tigna nei conigli - Trasmissione e trattamento

Tigna nei conigli - Trasmissione e trattamento

Tutti sanno che avere un cane o un gatto come animale domestico è una grande responsabilità, ma ora è possibile avere molti altri animali domestici, come i conigli.

Contrariamente a quello che si potrebbe pensare, avere un coniglio è anche una grande responsabilità perché coinvolge animali che richiedono determinati trattamenti per evitare che vengano contaminati dalle molte malattie che possono contrarre. .

In questo articolo di YourPetsBestFriends, ti forniamo tutte le informazioni necessarie sulla trasmissione e il trattamento della tigna nei conigli, una malattia dermatologica e infettiva che colpisce molti mammiferi.

Ti potrebbe interessare anche: Rabbit Scabies - Indice di Sintomi e Trattamenti
  1. Cos'è la tricofitosi
  2. Trasmissione di tigna nei conigli
  3. I sintomi della tigna nei conigli
  4. Diagnosi e trattamento della tigna nei conigli
  5. Evitare la trasmissione agli esseri umani

Cos'è la tricofitosi

Tigna, noto anche come dermatofitosi o dermatomicosi, è una malattia che colpisce la pelle ed è causata da un fungo . Questo è uno dei rari casi di malattie che possono essere trasmesse da un animale ad un essere umano. I funghi che causano tigna nei conigli sono diversi, ma il più comune è Trichophyton tonsurans .

A volte, la tigna si presenta come una malattia autolimitante, cioè senza alcun intervento, i sintomi possono scomparire perché si tratta di una malattia a tempo limitato. Tuttavia, si raccomanda di prendere un trattamento per prevenire un'estensione o un peggioramento delle lesioni cutanee.

Sappi che cani e gatti possono anche soffrire di tigna. Quindi, se hai altri animali nella tua casa, devi separarli per evitare la loro contaminazione.

Cos'è la tricofitosi

Trasmissione di tigna nei conigli

La trasmissione tigna nei conigli si verifica a causa di un microrganismo chiamato spore. Le spore vengono trasmesse da un animale infetto all'ambiente in cui vivono e possono sopravvivere indipendentemente per circa 18 mesi.

Le spore possono infettare oggetti inerti (gabbie o accessori). La trasmissione è quindi il contatto con questi oggetti infetti o il contatto diretto con un altro animale che soffre di questa malattia. Alcuni animali portano questo microrganismo, ma non sviluppano la malattia. Non presentano sintomi, ma possono agire come agenti contagiosi.

I conigli giovani o soggetti a stress hanno maggiori probabilità di contrarre questo tipo di microrganismi.

Trasmissione di tigna nei conigli

I sintomi della tigna nei conigli

Se il tuo coniglio soffre di una infezione fungina della pelle e sviluppa tigna, può avere i seguenti sintomi:

  • Aree del corpo senza capelli, pelle secca e traballante.
  • Lesioni cutanee che si diffondono ad altre aree della pelle.
  • Lesioni dermatologiche che assumono un colore rossastro.
  • I sintomi di prurito e disagio.
  • Lesioni dovute al fatto che l'animale sta graffiando con possibile infezione batterica secondaria.

Se noti uno di questi sintomi nel tuo coniglio, dovresti portarlo dal veterinario il prima possibile in modo che possa fare una diagnosi e indicare il trattamento più appropriato per il tuo coniglio.

I sintomi della tigna nei conigli

Diagnosi e trattamento della tigna nei conigli

Esistono diversi metodi per diagnosticare la tigna. Tuttavia, la più affidabile è la rimozione di scaglie e croste presenti sulle lesioni al fine di realizzare una coltura che consente a posteriori di indicare quale tipo di microrganismo è all'origine della malattia dermatologica.

Il trattamento della tigna nei conigli può variare a seconda del caso. Infatti, in molti casi, il coniglio può guarire senza trattamento farmacologico e solo a seguito di un cambiamento di ambiente e di una dimensione adeguata dei capelli che deve essere eseguita da una persona qualificata.

Se il tuo coniglio ha bisogno di terapia farmacologica, i farmaci utilizzati saranno antifungini, come il Clotrimazolo o il Miconazolo se il trattamento è topico o Itraconazolo se il trattamento è orale.

Solo il veterinario è qualificato per prescrivere un trattamento e ne indica la durata. Come regola generale, il trattamento deve essere seguito per due settimane dopo la scomparsa delle lesioni o fino a quando le colture sono negative per la presenza di funghi.

Diagnosi e trattamento della tigna nei conigli

Evitare la trasmissione agli esseri umani

La tigna è una malattia zoonotica, quindi può essere trasmessa da un animale a una persona, le persone sono più vulnerabili se il loro sistema immunitario è debole, cosa che può verificarsi se la persona sta prendendo la chemioterapia o è infettata dal virus. AIDS.

È importante gestire sempre il coniglio con i guanti e lavarsi bene le mani dopo ogni manipolazione.

Evitare la trasmissione agli esseri umani

Questo articolo è semplicemente informativo, su YourPetsBestFriends non abbiamo la competenza per prescrivere trattamenti veterinari o effettuare alcuna diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale al veterinario se mostra segni di una condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Tigna in Conigli - Trasmissione e trattamento, ti consigliamo di visitare la sezione Altre condizioni di salute.