Gravidanza nervosa nella cagna

Una gravidanza nervosa, contrariamente a ciò che possiamo credere, non è una patologia. In un branco, sarebbe addirittura un meccanismo naturale per nutrire i cuccioli che la vera madre non sarebbe in grado di nutrire (cuccioli orfani o troppi nella cucciolata).

Nel cane domestico, la gravidanza nervosa, che è accompagnata da cambiamenti fisici e comportamentali, può essere inquietante per gli insegnanti e può favorire l'insorgere di patologie dell'apparato riproduttivo. È quindi importante sapere come identificare i segni per reagire a questa situazione.

Gravidanza nervosa: quali sono i segni?

Nervoso, questa "pseudo gestazione" ha solo il nome. In realtà, questa falsa gravidanza non ha origine nervosa, ma risulta da uno sconvolgimento ormonale. I segni di questo sconvolgimento compaiono all'incirca al momento della nascita se il cane fosse stato pieno, tra 6 e 10 settimane dopo la stagione termica. Naturalmente, solo un cane non sterilizzato può avere una gravidanza nervosa.

Durante una gravidanza nervosa, sotto l'azione degli ormoni, il cane cambia comportamento. Sembra più nervosa, diventa appiccicosa e reclama molto affetto dai suoi padroni o, al contrario, si isola sempre di più. Spesso, il suo appetito può diminuire fino al rifiuto di mangiare. La femmina può anche leccare insistentemente il seno e la vulva. Alcuni cercano oggetti come animali imbalsamati che prendono nella loro nicchia e che fungono da "nido" e generano questi oggetti come se fossero i loro piccoli.

Da un punto di vista fisico, c'è un gonfiore delle mammelle e un aumento del latte. In alcuni casi, ci può essere una scarica vulvare e persino contrazioni come se il cane stesse partorendo.

Gravidanza nervosa: cosa fare?

La maggior parte delle volte, non c'è niente da fare. Tutto torna alla normalità in 1 o 2 settimane. Si raccomanda comunque di non rafforzare il comportamento materno del cane. Quindi, deve rimuovere il suo "falso piccolo" e allontanarsi dal suo "nido" cambiando le sue idee. Ad esempio, offre lunghe passeggiate o sessioni di gioco con i giocattoli preferiti. Anche se sembra difficile, spingerlo indietro se diventa troppo appiccicoso o eccessivamente carezzevole.

Per l'aumento del latte, potrebbe essere necessario somministrare trattamenti farmacologici per interrompere l'allattamento, su prescrizione veterinaria. In assenza di cuccioli succhiatori, il latte potrebbe ristagnare nelle mammelle e causare disagio e dolore nel cane o anche un'infezione. Il veterinario potrebbe anche raccomandarti di digiunare il tuo animale per un giorno per interrompere la produzione di latte. Non dovrebbe toccarle il seno per cercare di alleviare la tua cagna o lasciarla leccare, con il rischio di stimolare ulteriormente la secrezione di latte.

Se la gravidanza nervosa non è seria di per sé, può essere dolorosa per il benessere del cane, soprattutto perché è probabile che accada ogni sei mesi. In effetti, una cagna che ha una gravidanza nervosa di solito è una delle seguenti fonti di calore. Ciò è tanto più fastidioso perché le donne soggette a gravidanze nervose hanno un rischio aumentato di sviluppare patologie come infezioni uterine e tumori al seno.

In questo caso, può essere consigliabile sterilizzare il cane per interrompere questi episodi dolorosi e prevenire allo stesso tempo la comparsa di altre malattie del sistema riproduttivo. Parlate con il vostro veterinario per trovare, con lui, la soluzione più adatta per il vostro animale domestico.