Dermatite da Malassezia nei cani

I cani possono sviluppare malattie della pelle dovute alla presenza di lieviti appartenenti alla specie Malassezia pachydermatis sulla loro pelle. Perché e come possono questi lieviti essere un problema? Come risolverlo?

Malassezia, un lievito presente sulla pelle del cane

Malassezia pachydermatis è il nome di un fungo microscopico appartenente al gruppo del lievito che normalmente vive sulla superficie della pelle, su certe mucose e nel canale uditivo esterno del cane dove si nutre di acidi grassi. Questa modalità di alimentazione si trova principalmente sulla pelle grassa, specialmente nei cani con seborrea e nel cerume.

È un lievito che nello stato normale non provoca alcun sintomo nell'animale ma che, in presenza di fattori favorenti come l'infiammazione della pelle, l'irritazione secondaria ad un'altra dermatosi o ipersensibilità del cane provoca la dermatite. Si dice che la Malassezia sia un lievito opportunistico.

Sintomi della dermatite da Malassezia

Durante la dermatite da Malassezia, il cane di solito ha la pelle rossa e grassa con forte prurito . La pelle grassa può essere associata a un odore rancido molto spiacevole del cane. La dermatite inizia spesso nelle pieghe del corpo prima di diffondersi in tutto il corpo, anche se può essere limitato ad alcune aree del corpo.

Dopo alcune settimane, la pelle mostra iperpigmentazione (diventa nera), lichenifica (diventa secca, spessa e incrinata, simile a una "pelle di elefante") e i capelli iniziano a cadere (alopecia).

La dermatite da Malassezia può essere complicata dalla piodermite batterica.

I sintomi della dermatite da Malassezia si presentano solitamente quando:

  • il cane è naturalmente predisposto a sviluppare questo tipo di malattia a causa della presenza di numerose pieghe sul corpo che offrono condizioni ottimali di temperatura e umidità alla proliferazione del lievito. Questo vale in particolare per le razze canine come Shar Pei, Basset Hound o animali sovrappeso.
  • il cane soffre già di un'altra malattia della pelle come allergia alimentare, dermatite atopica, allergia alle pulci, un disturbo ormonale, un disturbo di cheratinizzazione ... Solo il 20% dei casi di dermatite da Malassezia non sarebbe dovuto solo alla presenza del lievito.
  • il sistema immunitario del cane è indebolito a causa dell'evoluzione di un'altra malattia o trattamento farmacologico.

La malassezia sono anche lieviti che possono sostenere l'otite esterna nei cani.

La diagnosi di dermatite in Malassezia

La diagnosi di dermatite da Malassezia viene effettuata durante un consulto dermatologico con il veterinario. Per fare una diagnosi, il veterinario utilizzerà generalmente il metodo del test scotch . Questo metodo, che è indolore e non invasivo, consiste nell'applicare un pezzo di nastro adesivo sulla pelle del cane per raccogliere eventuali lieviti per poterli osservare e identificare al microscopio.

Come viene trattata la dermatite in Malassezia ?

La dermatite da Malassezia viene trattata con terapia antifungina .

Il trattamento prescritto dal veterinario può essere sistemico, sotto forma di compresse e / o forma locale di shampoo antisettico efficace sul lievito. Il trattamento è generalmente piuttosto lungo, dell'ordine di un mese e deve essere continuato 1-2 settimane dopo la scomparsa dei sintomi per evitare il ripetersi.

Nei cani con gravi pieghe cutanee, il veterinario può suggerire la correzione chirurgica di queste pieghe per aiutare a completare la guarigione e prevenire la recidiva.

Naturalmente, se la dermatite da Malassezia è secondaria a un'altra malattia, anche il veterinario curerà la malattia.

Inoltre, la medicina a base di erbe può anche aiutare ad alleviare il cane combattendo contro il prurito e il lievito. La bardana è una pianta particolarmente interessante in caso di dermatiti e infezioni all'orecchio della Malassezia . Assunto per via orale, è sia anti-prurito (anti-prurito), seboregolatore, anti-infiammatorio, antisettico e drenante per il fegato (utile soprattutto in caso di dermatite con componente allergica). Esistono anche rimedi locali e naturali a base di oli essenziali di piante anti-infettivi e anti-fungine come geranio rosato, palmarosa e alloro. Chiedi a un veterinario specializzato!