Congiuntivite nei cani

Letteralmente, la congiuntivite significa "infiammazione della congiuntiva", vale a dire un'irritazione della membrana trasparente che allinea parzialmente l'interno delle palpebre e il bianco dell'occhio.

Una congiuntivite comune si manifesta in rossore e dolore nell'occhio e nella parte interna delle palpebre . È accompagnato da flussi più o meno chiari che possono tradurre un'infezione. Toccando un occhio o entrambi gli occhi, questo affetto, il più delle volte benigno è abbastanza comune tra i nostri amici canini e può avere diverse origini.

Congiuntivite infettiva

Alcuni microbi possono causare congiuntivite nei cani. Ma spesso la congiuntiva è il primo sintomo di qualsiasi altra infezione virale, spesso più grave per i cani giovani che colpisce l'intero corpo del piccolo animale. Pertanto, i problemi agli occhi del cane possono essere indicativi di cimurro o herpes canino. I batteri come alcuni stafilococchi e gli streptococchi possono anche causare congiuntivite o complicare l'infiammazione della congiuntiva creando una superinfezione.

Congiuntivite a causa della presenza di un corpo estraneo.

I corpi estranei ordinari come ramoscelli o polvere possono causare infiammazioni agli occhi. In estate, evita le aree in cui le spighette sono così dense che possono insinuarsi negli occhi del tuo cane e causare più danni.

Allo stesso modo, se l'occhio del tuo animale domestico non produce abbastanza lacrime, diventa più vulnerabile alle aggressioni esterne. La mancanza di lacrime non rende più possibile eliminare efficacemente la polvere che si deposita naturalmente sulla superficie dell'occhio. Anche in questo caso, l'occhio secco e la congiuntivite ripetuta che ne deriva possono essere indicativi di una malattia neurologica o metabolica di maggiore preoccupazione (cimurro, diabete, ipotiroidismo, morbo di Cushing).

L'occhio secco può anche essere spiegato più semplicemente dal coinvolgimento della ghiandola lacrimale stessa o dall'ostruzione dei dotti lacrimali.

Congiuntivite allergica

Molto comune, questo tipo di congiuntivite è più spesso dovuto a polvere o polline a cui il cane è allergico. Gli occhi reagiscono e scatenano una reazione infiammatoria al contatto con l'allergene. Si riconosce in particolare che colpisce contemporaneamente entrambi gli occhi - quindi parla di congiuntivite bilaterale di origine allergica - e che scompare quando l'animale non è più in contatto con l'allergene (esempio: in caso di allergia ai pollini, scompare in tarda primavera). Questo tipo di congiuntivite può essere alleviato da un trattamento globale del fenomeno allergico: assumere antistaminici o desensibilizzare l'animale a noti allergeni.

Congiuntivite di origine traumatica

Una congiuntivite può anche seguire una ferita della congiuntiva dell'occhio (colpo di artiglio, presenza di un corpo estraneo la cui spighetta ...). Può quindi formare un'ulcera corneale, invisibile ad occhio nudo senza l'auscultazione di un veterinario, che rende l'occhio del cane molto doloroso.

Più raramente, un'ulcera corneale può formarsi senza una causa traumatica, ma a causa dell'infezione dell'occhio con un virus.

Congiuntivite causata da una malformazione

Alcuni cani possono soffrire di un'eversione palpebrale, capiscono che le loro palpebre sono poi curvate verso l'esterno. La congiuntiva che riveste le palpebre è quindi più esposta alle aggressioni ambientali (polvere, vento ...) e predispone l'animale a congiuntivite ricorrente. La chirurgia delle palpebre può correggere questo problema di malformazione chiamato nel gergo veterinario "ectropion". Questa anomalia si riscontra nelle razze di cani dalla pelle morbida come Basset Hound, Cocker Spaniel, Saint Hubert, Saint Bernard e Clumber Spaniel.

Le ciglia possono anche essere impiantate male (distichiasi) e irritare la cornea e la congiuntiva in questo modo. Questa anomalia è abbastanza comune tra le razze come l'American Cocker Spaniel, il Longhair Dwarshund Dachshund, il Miniature and Miniature Poodle, i piccoli brachicefali come lo Shih Tzu, il Lhasa Apso e il Pekingese) e gli Flat Coats. Retriever. Ancora una volta, una soluzione chirurgica risolve il problema.

Confronta l'assicurazione del cane

Come trattare la congiuntivite?

Un occhio rosso nel tuo animale domestico non è necessariamente sinonimo di congiuntivite. Sfortunatamente, ci sono altre malattie, spesso più gravi, come l'uveite o il glaucoma che possono causare questo stesso sintomo. È quindi importante, se il tuo cane ha un occhio rosso che sembra ulteriormente doloroso consultare il tuo veterinario, che da solo è in grado di stabilire la diagnosi corretta.

Per alleviare il vostro animale domestico, tuttavia, si raccomanda di pulire accuratamente gli occhi o gli occhi colpiti per alleviare il vostro animale domestico mentre attende la consultazione con il veterinario. Per fare questo, utilizzare una soluzione oftalmica o, in alternativa, soluzione salina per rimuovere il muco dall'occhio infiammato e piccoli detriti che causano l'infiammazione. Chiedete al vostro farmacista o veterinario preferibilmente un prodotto adatto per cani con proprietà decongestionanti e antibatteriche. Usa la cosiddetta tecnica di irrigazione gocciolando la soluzione sulla superficie dell'occhio del tuo cane. È inoltre possibile utilizzare un tampone a gas sterile imbevuto di soluzione che si terrà sugli occhi per alcuni minuti prima di rimuovere delicatamente le impurità utilizzando lo stesso impacco. Non usare acqua, acqua bollita, cotone o stoffa che potrebbero aumentare l'infiammazione. Aspettando ancora il consulto veterinario, è possibile completare questa pulizia con un trattamento omeopatico basato su Belladona 5 CH e Euphrasia officinalis 5 CH (3 granuli ogni 2 ore) e, se la congiuntivite è dovuta a un corpo estraneo di Arnica montana 9CH (3 granuli ogni 2 ore).