Comunicazione interspecifica

Comunicazione interspecifica

Pensi che la comunicazione sia una capacità puramente umana? Se condividi la tua casa con un animale domestico e pensaci per un momento, cambierai sicuramente idea, perché i tuoi animali sono in grado di trasmettere le loro emozioni e bisogni, quindi molte volte ti senti che manca solo la parola.

Gli animali comunicano in un modo che non è verbale, ma non dobbiamo ignorare che essi comunicano, non solo tra di loro ma anche con noi umani.

Ma come comunicano gli animali? In questo articolo di YourPetsBestFriends, ci interrogiamo sulla comunicazione interspecie.

Potrebbe interessarti anche: Lingua e comunicazione dei gatti Indice
  1. Comunicazione interspecifica
  2. Ci credi?
  3. Comunicazione inter-specie, una pratica antica

Comunicazione interspecifica

Questa forma di comunicazione non può essere confusa con lo studio del comportamento animale che mira a decifrarne il significato, come ad esempio con l'etica canina. La comunicazione tra le specie è molto diversa.

Questa comunicazione si riferisce al fatto che ciascun organismo ha la capacità di comunicare mentalmente, non con parole o messaggi specifici, ma attraverso un trasferimento di emozioni, suoni, sensazioni fisiche, forme e immagini.

Questa corrente sostiene che ogni animale può comunicare con un altro, non attraverso le parole (che sono il messaggio della mente cosciente), ma attraverso i simboli profondi, che appartengono alla regione inconscia della mente.

Per dirla chiaramente, e anche se è abbastanza sorprendente, la comunicazione interspecifica si riferisce alla capacità degli animali di comunicare telepaticamente .

Comunicazione interspecifica

Ci credi?

Ci sono teorie e determinazioni scientifiche che potrebbero fornire supporto per la comunicazione inter-specifica, come la risonanza di Schumann (che funge da guida per le onde elettromagnetiche), o le ipotesi di memoria collettiva difese dal biologo e Biochimico britannico Rupert Sheldrake.

Tuttavia, alcune affermazioni sono completamente inconcepibili per la comunità scientifica e questo è il motivo principale per cui viene menzionato che la comunicazione tra le specie è semplicemente impossibile.

Tuttavia, gli esseri umani hanno molto da pensare che è innegabile che viviamo in una cultura antropocentrica, il che significa che l'homo sapiens sapiens è il centro dell'esistenza sulla Terra e che è il specie chiaramente superiore agli altri.

La prova è che l'abuso di animali è ancora diffuso e considerato normale in molti casi, e quando richiamiamo l'attenzione sul fatto che consumiamo prodotti animali, semplicemente crediamo di avere diritti su di loro, l'industria è "ripiena" di animali e non ha nulla a che fare con i tradizionali schemi di alimentazione in cui è importante preservare la dignità dell'animale nel corso della sua esistenza.

Tutto ciò che assimila l'animale all'uomo viene spesso rapidamente respinto, molti secoli fa sarebbe stato considerato come una vera assurdità scientifica considerare che gli animali erano consapevoli della propria esistenza. Tuttavia, oggi, questo è scientificamente provato, e sappiamo che questi animali sviluppano una consapevolezza di se stessi:

  • scimpanzé
  • delfini
  • bonobo
  • elefanti
  • orche
  • gorilla
  • Pie
  • Orang-oran
  • cani

Dirai che altri animali come i gatti sono molto probabilmente mancanti, perché se hai un gatto avrai sicuramente visto chiaramente i segni che è in grado di essere consapevole di se stesso. Questo elenco contiene solo quelle specie la cui autocoscienza è stata provata, il che non significa che altre specie non verranno ad ampliare la lista.

Ci credi?

Comunicazione inter-specie, una pratica antica

Nelle antiche culture umane, l'esistenza è sempre stata intesa come un tutto e in questo senso non è mai stato concepito che la vita possa essere sviluppata separatamente dalla comprensione dei fenomeni naturali.

Sfortunatamente, con l'avvento delle società patriarcali e specialmente dopo la rivoluzione industriale, si è verificata una spaccatura quasi irreversibile tra l'ambiente e gli esseri umani, e la natura diventa una forza soggetta a fini industriali ed economici.

Tuttavia questa comunicazione interspecifica è esistita nelle società antiche, la prova di ciò risiede nella storia della medicina, che ha anche subito importanti cambiamenti nella storia.

Nelle società indigene, la trance psicologica era un mezzo di guarigione che permetteva un accesso molto rapido all'inconscio: durante la trance non percepivamo parole chiare ma messaggi simbolici, e questa pratica era una specie di comunicazione inter specie.

Ancora oggi puoi ancora trovare culture sciamaniche dove questa forma di comunicazione rimane una realtà per queste comunità, in ogni caso, possiamo concludere che è giunto il momento di lasciare l'antropocentrismo e l'equivoco che la terra è progettato esclusivamente per il servizio e il comfort degli esseri umani.

Comunicazione inter-specie, una pratica antica

Se desideri leggere altri articoli simili alla comunicazione tra specie diverse, ti consigliamo di visitare la sezione Curiosità del mondo animale.