Ostruzione intestinale nei cani

L'ostruzione intestinale è un'emergenza medica che può essere complicata dalla perforazione intestinale. Come riconoscere un'ostruzione intestinale? A cosa può essere dovuto? E come viene trattata?

Qual è l'ostruzione intestinale del cane?

Occlusione o ostruzione intestinale si verifica quando il passaggio del materiale digestivo cessa in parte o in tutto il tratto digestivo.

Più spesso, l'ostruzione si verifica nell'intestino tenue perché il diametro di questa porzione dell'intestino è inferiore a quello del colon.

Schema dell'intestino del cane

Sintomi di ostruzione intestinale

I sintomi dipendono da dove si trova l'ostruzione nel tratto digestivo.

Se l'ostruzione si trova all'inizio dell'intestino tenue, i seguenti sintomi possono apparire molto brutalmente :

  • vomito di volume significativo con a volte, odore fecale di vomito,
  • possibilità di diarrea .

Se l'ostruzione è più bassa nell'intestino, alla fine dell'intestino tenue o all'inizio del colon, i sintomi appaiono meno bruscamente . Il cane sarà quindi in grado di presentare:

  • vomito di basso volume, con un frequente odore fecale di vomito,
  • una distensione dell'addome può essere accompagnata da dolore, costringendo il cane, ad alleggerirsi, ad adottare la cosiddetta posizione di "preghiera", le zampe anteriori a terra e le natiche nell'aria.
  • possibile rilascio di piccole quantità di feci liquide a volte insanguinate.

Generalmente, all'inizio dell'ostruzione, il vomito è infrequente: si osserva solo in meno del 10% dei casi, a meno che il cane continui a nutrirsi. Frequentemente, un cane con ostruzione intestinale viene colpito e smette di mangiare, ma non è sempre così. Dopo 4 giorni di ostruzione, il vomito è più frequente a causa dell'accumulo di liquidi a monte dell'ostacolo che blocca il passaggio nell'intestino.

L'ostruzione intestinale può causare la distruzione della parete intestinale che può portare alla perforazione intestinale e alla peritonite .

Possibili cause dell'ostruzione intestinale

Le cause dell'ostruzione intestinale sono variabili. Potrebbe essere dovuto a:

  • Ingestione di un corpo estraneo
  • La presenza di una massa nel lume dell'intestino legata alla presenza di un tumore, un ematoma o anche una infiltrazione infiammatoria .
  • Un'anomalia congenita consistente nella chiusura di un segmento dell'intestino.
  • Compressione dell'intestino legata a un fenomeno di volvulus (torsione di un segmento di intestino), aderenze (unione di due organi normalmente separati dal tessuto connettivo), ernia (protrusione di parte del intestino attraverso un'apertura) o intussuscezione (ritiro di una porzione dell'intestino su se stesso).

Come viene trattata un'ostruzione intestinale?

Prima di iniziare un trattamento, il veterinario dovrà confermare la diagnosi di ostruzione intestinale eseguendo una radiografia o un'ecografia .

Può anche condurre esami del sangue per verificare che il corpo del cane non abbia subito gravi conseguenze.

È possibile, se l'ostruzione intestinale risulta dalla presenza di un corpo estraneo bloccato verso la fine del tubo digerente, per risolvere l'ostruzione intestinale a livello medico. In questo caso, il veterinario cercherà di eliminare il corpo estraneo con mezzi naturali prescrivendo lassativi per aumentare il transito, l'olio di paraffina per lubrificare le pareti digestive o persino i porri cucinati.

L'ostruzione intestinale può portare a ipokaliemia: troppo poco potassio nel sangue associato a frequenti vomiti. Se questo è il caso, il cane verrà messo su una flebo per correggere i suoi disturbi elettrolitici.

Molto spesso, il veterinario dovrà eseguire un trattamento chirurgico per trattare l'ostruzione intestinale. A seconda della causa principale dell'ostruzione intestinale, l'operazione può consistere in:

  • enterotomia : semplice apertura dell'intestino per rimuovere il corpo estraneo intestinale,
  • un enterectomy : rimozione di un segmento dell'intestino se la sua parete è danneggiata o alla presenza di un tumore intestinale,
  • una devaginazione dei cicli intestinali in caso di occlusione correlata a una piega di una porzione dell'intestino su se stessa.