Olio di pesce per cani

L'olio di pesce è un integratore alimentare benefico per cani. Per quali ragioni? Come scegliere un buon olio di pesce per il tuo cane? Quanto dargli?

Perché dare olio di pesce a un cane?

Per correggere il suo rapporto omega6 / omega3

Gli oli di pesce contengono Omega 3 . Questi sono acidi grassi essenziali, grassi necessari per il corretto funzionamento del corpo del cane e che hanno un ruolo antinfiammatorio, antiaggregante e vasodilatatore. La loro assunzione nella dieta deve essere bilanciata con un'altra famiglia di acidi grassi: omega 6 che ha un ruolo opposto nel corpo.

In un mondo ideale, il rapporto tra omega-6 e omega-3 dovrebbe essere inferiore a 4 in un cane adulto senza particolari problemi di salute. Tuttavia, questo rapporto è spesso più elevato perché la dieta dei nostri cani - come quella degli umani altrove - è già naturalmente ricca di omega 6.

È quindi interessante integrare i cani omega 3 per ridurre questo rapporto e riequilibrarlo.

Per portare acidi grassi difficili da sintetizzare dal cane

Gli oli di pesce provenienti da mari freddi contengono acidi grassi omega-3 a catena più lunga: EPA (acido eicosapentaenoico) e DHA (acido doco-esa-enoico) .

Questi acidi grassi sono componenti importanti delle membrane cellulari e intervengono nella fluidità di queste membrane, che promuove gli scambi tra le cellule e soprattutto nel cervello. Partecipano anche alla modulazione delle reazioni infiammatorie nel corpo, alla regolazione della coagulazione del sangue e al mantenimento di una buona qualità della pelle e dei capelli.

EPA e DHA possono essere prodotti dal corpo del cane da un altro acido grasso omega 3 precursore chiamato acido alfa-linolenico (trovato nell'olio di colza) ma questa sintesi, nei carnivori domestici, non è molto efficace. Quindi possiamo abbastanza "aumentare" l'assunzione di EPA e DHA con un apporto alimentare di olio di pesce che porterà al cane questi due acidi grassi essenziali.

Possiamo dare olio di pesce a tutti i cani?

Sì, possiamo dare olio di pesce a tutti i cani, anche se, in un cane adulto sano, questa integrazione non è essenziale, soprattutto se queste crocchette contengono già almeno l'1%. In una cura di diverse settimane, possono comunque aiutare a migliorare l'aspetto della pelle e dei capelli.

La supplementazione con olio di pesce è particolarmente indicata nei cani:

  • che ricevono una dieta "casalinga" per bilanciare la loro razione o le cui crocchette non forniscono abbastanza,
  • nei cuccioli per sostenere la crescita del loro cervello e aiutare a prevenire possibili reazioni infiammatorie legate a sprazzi di crescita,
  • nei cani in sovrappeso o obesi per combattere la sindrome infiammatoria generata dall'obesità,
  • in cani anziani (più di 7 anni per un cane di grandi dimensioni, 9 anni per un cane di taglia media e 10 anni per un cane di piccola taglia) per combattere le malattie infiammatorie legate all'età come l'osteoartrite e rallentare invecchiamento del cervello ...

Alcune situazioni patologiche giustificano anche l'uso di integratori di omega 3 sotto forma di olio di pesce, specialmente in caso di problemi dermatologici, in caso di cancro, in caso di diabete o in caso di problemi neurologici.

Per i cani che soffrono di una patologia che impone un apporto dietetico limitato di grassi, è consigliabile chiedere consiglio al veterinario prima di impegnarsi a integrarli con olio di pesce.

Come scegliere un olio di pesce per il tuo cane?

Oli di pesce dai mari freddi

Innanzitutto, è necessario scegliere oli di pesce che forniscano i famosi acidi grassi: DHA ed EPA. Si tratta di oli di pesci d'acqua fredda come salmoni, sgombri, aringhe o sardine: pesci che concentrano "buoni grassi" nella loro carne. Verificare che questi oli forniscano circa il 30% di acidi grassi polinsaturi della famiglia omega 3, inclusi EPA e DHA.

Olio di fegato di merluzzo: attenzione!

L'olio di fegato di merluzzo è anche ricco di acidi grassi essenziali ma, come suggerisce il nome, proviene dal fegato dei pesci. Tuttavia, il fegato è un organo che contiene, oltre ai grassi, vitamine A e D. Queste vitamine sono necessarie al cane ma possono essere tossiche se vengono consumate in eccesso e su base giornaliera. Una dieta bilanciata del cane, sia "casalingo" che industriale (crocchette, paté ...) normalmente porta già abbastanza vitamine A e D a un cane senza particolari problemi di salute senza dover ricevere in forma di olio di fegato di merluzzo.

Oli di pesce in un imballaggio adatto

Il problema principale dei "buoni" acidi grassi polinsaturi forniti dagli oli di pesce è la loro fragilità. Questi sono acidi grassi molto sensibili alla luce, all'aria, al calore e alla luce . Alla loro esposizione, questi acidi grassi ossidano e perdono i loro benefici sulla salute del cane perché non saranno assorbiti dal suo tratto digestivo. Peggio ancora, saranno probabilmente in grado di causare disturbi digestivi (non gravi) negli animali.

È quindi necessario sceglierli in imballaggi ermetici che manterranno la loro qualità nutrizionale per un tempo più lungo:

  • in capsule, da inghiottire come è per il cane o da aprire per versare il contenuto sul pasto del cane poco prima di servire,
  • in una bottiglia senz'aria . Queste sono fiale di olio sotto vuoto, dove l'aria non può entrare.

Qualunque sia il pacchetto che scegli, tieni l'olio di pesce protetto dalla luce e nel frigo per preservare il suo prezioso omega 3.

Quanto olio di pesce da dare a un cane?

Ogni giorno, in un cane adulto sano, la quantità di olio di pesce raccomandata per la manutenzione è di 500 mg per 10 kg di peso corporeo .

L'olio di pesce è da dare crudo al cane perché la cottura altererebbe gli acidi grassi essenziali che contiene.

La quantità di olio da somministrare può essere maggiore in caso di problemi di salute del cane al fine di beneficiare di un effetto terapeutico. Se questo è il caso, chiedi consiglio al veterinario.