Assicurazione per cani di età superiore a 8 anni

assicurazione del cane per oltre 8 anni

È normale incontrare un rifiuto da una compagnia di assicurazione sanitaria quando si vuole assicurare il proprio cane per 8 anni. Questo è un limite di età imposto frequentemente da professionisti, in particolare per cani di grossa taglia. Tuttavia, è importante essere in grado di garantire al suo fedele compagno una copertura sufficiente per garantire la sua salute a un costo inferiore. Garantire che un cane anziano sia a volte difficile, è molto più saggio pensare di firmare un contratto quando l'animale è ancora molto giovane.

Un limite di età in base alla razza del cane

Se uno non si è preso cura di assicurare il suo cucciolo o quando si accoglie nella sua famiglia un cane adulto, trovare un'azienda che accetti di stipulare un contratto può diventare rapidamente problematico. Molte mutuelle animali rifiutano di assicurare un cane sopra gli 8 anni. Va notato, tuttavia, che il limite di età imposto dagli assicuratori animali può essere intrinsecamente correlato alla razza del cane. In effetti, non tutti i cani hanno la stessa aspettativa di vita. Questo limite di oltre 8 anni è generalmente per cani di grossa taglia. La restrizione è ancora peggiore per i cani di razze giganti, poiché a loro viene negato qualsiasi contratto da parte di alcune aziende oltre i 5 anni!

I cani di grossa taglia includono, ad esempio:

  • Il pastore tedesco,
  • L'Akita,
  • Il dobermann,
  • Il pugile,
  • L'attuale cane di Hamilton,
  • Il mastino tibetano,
  • Il Weimaraner
  • Il levriero spagnolo,
  • Il collie a pelo corto,
  • Gordon Setter.

Le razze giganti, a volte indicate come "cani molto grandi", includono l'alano, il borzoi, il pastore caucasico, il grande cane da montagna svizzero, il levriero, il levriero afgano e il mastino. .

Tutti questi cani devono essere assicurati il ​​prima possibile. La supervisione veterinaria sin dalla tenera età è essenziale per consentire loro di rimanere in perfetta salute per tutta la vita. Le patologie a cui sono particolarmente vulnerabili sono quindi più facilmente individuabili all'inizio di una consultazione. Questo può salvare le loro vite e impedire al loro padrone di sbilanciare il bilancio familiare a causa di cure lunghe e costose.

Malattie di cani di grossa taglia

I cani di taglia grande hanno un'aspettativa di vita relativamente breve - almeno in media - perché sono più vulnerabili a certe malattie rispetto ai cani di taglia media e piccola. Queste malattie del cane grande sono numerose. Ad esempio, troviamo comunemente:

  • Displasia dell'anca: è tra le più comuni malattie ereditarie riscontrate nei cani grandi e giganti. Con l'età, l'animale soffre sempre di più e finisce per essere handicappato. Questa patologia richiede un lungo follow-up veterinario o anche sessioni di fisioterapia.
  • La sindrome della dilatazione della torsione dello stomaco (SDTE): si verifica spontaneamente e spesso coinvolge la prognosi vitale del cane. Esistono trattamenti come farmaci, infusi o anche un intervento chirurgico. Ma questo richiede di agire con la massima urgenza per salvare la vita del cane.
  • Osteosarcoma: questo è un cancro delle ossa che molto spesso comporta l'amputazione dell'animale. La cura è pesante poiché il cane deve sottoporsi a chemioterapia. Questa grave malattia è di solito fatale in meno di un anno. Il cane muore nonostante sia trattato da un veterinario perché i suoi polmoni sono metastatizzati.
  • Ipotiroidismo: è causato dalla disfunzione della ghiandola tiroidea. Frequente nei cani di grossa taglia, colpisce anche cani di media taglia. Comporta un trattamento per la vita.
  • Stenosi aortica: questa patologia è dovuta a una malformazione del cuore. A seconda del grado di gravità della malattia, il cane può essere esposto a morte prematura.

Tutte queste patologie specifiche per cani di grossa taglia rappresentano un costo significativo in termini di assistenza. Se l'animale non è assicurato, il comandante è tenuto a sostenere tutte le spese ad esso relative. È quindi facile capire che assicurare il proprio cane prima dell'età di 8 anni è fondamentale. Ciò consente al suo padrone di essere rimborsato per tutti o parte di atti veterinari, farmaci e altri trattamenti, procedure chirurgiche quando necessario e sessioni di fisioterapia se necessario. Come ultima risorsa, quando il cane soffre troppo, il suo proprietario può decidere di farlo sopprimere. Il rimborso dei costi di eutanasia è possibile se ha optato per una formula sufficientemente completa.

Scegli un'assicurazione per cani senza limiti di età o certificato di buona salute

Nell'interesse del cane, e per alleggerire il budget del padrone, l'ideale è di assicurare il suo cane dall'età di 2 o 3 mesi. Se l'animale è un adulto o se è entrato nella categoria degli anziani, resta solo rivolgersi a una società che accetta cani senza limiti di età. Non sono molto numerosi ma esistono. Ancora più rari sono quelli che non impongono un limite di età e che, inoltre, non richiedono che il famoso certificato di buona salute venga stabilito da un veterinario. Tuttavia, prima di stipulare una polizza assicurativa per il tuo cane di età superiore agli 8 anni, è necessario leggere le condizioni generali, in particolare la parte riservata alle esclusioni. Non dimentichiamo che l'assistenza derivante da una malattia ereditaria potrebbe non essere supportata.

Dopo aver effettuato un confronto tra l'assicurazione sanitaria per i cani, può essere utile contattare l'azienda di assicurazione desiderata per ottenere tutte le informazioni necessarie. Deve essere possibile confermare che non è richiesto alcun supplemento e che il cane sarà assicurato a vita salvo rottura del contratto da parte del proprietario dell'animale. Molti maestri si rendono conto che il loro cane non è più assicurato perché ha raggiunto il limite di età oltre il quale la società denuncia il contratto, anche se l'animale è stato assicurato a casa per molti anni.