L'associazione One Voice denuncia le pratiche dell'Anello

In un video pubblicato sul suo blog il 20 settembre 2017, l'associazione One Voice rivela i tristi risultati di un sondaggio condotto tra il 2014 e il 2017 nel mezzo del Ring. Ha denunciato le pratiche di alcuni di questi centri di addestramento per cani e ha messo online una petizione per vietare questa disciplina in Francia.

Cos'è l'Anello?

Il French Ring è uno sport canino in cui i cani, soprattutto cani da guardia e da difesa, praticano esercizi di salto, obbedienza e mordente .

Il programma di addestramento per cani dell'Anello è basato su un programma di formazione creato in Belgio per addestrare "cani poliziotto". Se oggi ha perso il suo lato utilitaristico, oggi l'Anello è una disciplina puramente sportiva il cui programma è diviso in più livelli con esercizi sempre più difficili da permettere al cane di imparare e progredire. a passi.

Questa è una disciplina le cui prime competizioni si sono svolte all'inizio del 20 ° secolo in Francia.

L'indagine di One Voice

Dopo essersi infiltrato nel mezzo dell'Anello tra il 2014 e il 2017, l'associazione One Voice lo fa vacillare oggi rivelando le conclusioni della sua indagine. Secondo l'associazione, il centro dell'Anello ricorrerebbe a metodi più che dubbi per ottenere l'obbedienza dei cani, compreso l'uso della violenza durante l'allenamento e l' abuso al di fuori delle sessioni di lavoro. A riprova delle sue osservazioni, l'associazione si spinge fino a mettere in linea un video scioccante sulle pratiche di questi "educatori canini" di un'altra epoca che si aiutano con mandrini con punte a terra, fruste a cavo rotonde e anche di diversi collari elettrici sullo stesso animale ...

Al di là del benessere degli animali, questo "apprendimento", che viene fatto fin dalla più tenera età del cane, è il vero condizionamento dell'attacco dell'animale. Lo renderebbe così pericoloso che in seguito la sua vita in una famiglia sarebbe impossibile. Secondo Muriel Arnal, presidente di One Voice, i cani in questa condizione sono classificati come rischio aggressivo di livello 4 per i quali l'unica soluzione è l'eutanasia secondo la legge.

A tutti questi titoli, l'associazione rivendica, in una petizione online, il divieto di addestrare i cani con i denti e qualsiasi addestramento dei cani di difesa.

Cosa dice la metà dell'anello?

In una dichiarazione, la Société Centrale Canine, che affida molte associazioni di Ring, ha reagito a queste immagini scioccanti condannandole, ma sostenendo che sono solo pratiche devianti di una minoranza o di uno sciocco. Il presidente della Central Canine Society, Michel Mottet, afferma anche che queste persone, che i video confusi non identificano, sarebbero convocate dagli organi disciplinari dell'SCC per rispondere delle loro azioni se la loro identità fosse nota. .

Inoltre, il sig. Michel Valladon, giudice della Discipline Ring e presidente della commissione territoriale d'uso, ha dichiarato per il parigino:

"Ci sono allenatori che usano la forza, la violenza per cercare di ottenere risultati, che usano mezzi coercitivi per cercare di farsi rispettare, ecc.? ? Sì, esiste e bisognerebbe essere ipocriti, disonesti o totalmente ciechi per negarlo. Tuttavia questi "pseudo addestratori-domatori" (e certamente non educatori di cani) sono fortunatamente in gran parte minoritari, il che non impedisce che sia nostro dovere denunciarli e combattere e screditare i loro metodi barbari! Questo è ciò che facciamo senza alcun compiacimento a livello degli organi direttivi dell'anello della disciplina ".