Kuvasz

Carta d'identità

Nomi : Kuvasz, ungherese Kuvasz.

Dimensioni : tra 71 e 76 cm per i maschi e tra 66 e 70 cm per le femmine.

Peso : tra 48 e 62 kg per i maschi e tra 37 e 50 kg per le femmine.

Colore : il vestito può essere bianco o avorio.

Corpo : imponente e potente. È un grosso cane. Sviluppa una splendida muscolatura su uno scheletro solido.

Capelli : il sottopelo è morbido e lanuginoso. A livello della testa e delle gambe, i capelli sono corti e abbondanti. Sul resto del corpo, ha una bella lunghezza ed è ondulato.

Testa : è proporzionale al resto del corpo. È a forma di cuneo. Emana potenza ed eleganza.

Orecchie : la cravatta è realizzata a mezza altezza. A forma di "V", sono piegati e appesi vicino alle guance.

Coda : legata, raggiunge il garretto. Al risveglio, può essere addestrata.

Aspettativa di vita : tra 13 e 14 anni.

Un po 'di storia

Ad oggi non esiste alcun documento riguardante le origini dell'Ungherese Kuvasz. Sembra, tuttavia, che sia originario del Tibet. Fu nel XIII secolo che gli ungheresi scoprirono questa razza. L'ungherese Kuvasz è esente dall'imposta sui cani perché è considerato un cane di razza "ungherese".

Comportamento e abilità

L'ungherese Kuvasz può essere usato come cane da compagnia, pastore o cane da guardia. È usato dalle forze armate come cane da guardia e difesa perché oltre ad avere un meccanismo di dissuasione, il Kuvasz è protettivo, coraggioso, attento e fedele al suo padrone. Ha anche un notevole senso dell'olfatto.

La sua educazione sarà facile ma deve essere condotta con fermezza.

Non può assolutamente vivere in un appartamento o in spazi ristretti. È un grande sportivo che ha bisogno di molta energia, il suo padrone deve essere in buone condizioni fisiche.

Contrariamente alle apparenze, va molto d'accordo con altri animali. Questo cane può sopportare alte temperature negative.

Problemi di salute

Questa razza non è sensibile a nessuna particolare patologia.

Foto di credito: di Erdelyi kopo (self made (Erdelyi kopo)) [Pubblico dominio], via Wikimedia Commons