Vieta il divano al mio cane: come procedere?

Sentiamo regolarmente verde e maturo sul fatto di consentire l'accesso al divano al suo cane.

"Se il cane sale sul divano, è perché domina i suoi padroni, se il cane è sul divano è perché vuole prendere il sopravvento, se il cane sale sul divano è quello è un cane che domina la barra dei punti, e così via.

Propongo qui di vedere in quali situazioni è consigliabile vietare il divano al suo cane e soprattutto come procedere per raggiungerlo nel modo più rapido ed efficiente possibile.

La nozione di dominio

Ma prima di tutto vorrei tornare a questa nozione di dominio, e ti invito a scoprire o riscoprire il nostro articolo che tratta questo argomento in modo più globale. Sappi che il cane è di natura opportunistica, quindi se salire sul divano gli dà una soddisfazione e nessuna conseguenza spiacevole, allora ripeterà questo comportamento. Questo non è assolutamente per dimostrare o mantenere alcun grado sociale all'interno del gruppo a cui appartiene.

Regola l'accesso al divano

Spesso consiglio di regolare l'accesso al divano piuttosto che proibirlo . Regolare l'accesso al divano, che cos'è? Bene, è quello di permettere al cane di salire sul divano quando gli viene chiesto e in particolare discende seguendo la nostra indicazione senza conflitto. Poiché il maestro è l'iniziatore di questa azione, non vedo alcun problema con un cane che condivide il divano con i membri della casa.

Quando proibire al tuo cane di accedere al divano?

D'altra parte, in determinate situazioni, l'accesso al divano deve essere vietato per ovvi motivi di sicurezza. Permettetemi di elencare le diverse situazioni che si prestano al divieto del divano per il cane:

  • Se il tuo cane ha problemi con la condivisione delle risorse, è meglio che il cane sia vietato in modo che non si abitui ad esso e non insorga alcun conflitto.
  • Se il cane grugnisce quando gli chiedi di scendere, allora considera questo spazio come il suo ed è quindi consigliabile vietare il suo accesso e privilegiare un comodo cesto in un angolo del soggiorno.
  • Se hai bambini piccoli nella tua casa, ti consigliamo vivamente di non permettere al tuo cane di accedere al divano o di regolarlo in modo che il cane possa accedervi solo quando lo permetti.
  • Se hai bambini e il tuo cane ha problemi di gestione delle risorse, considererà il divano come "il suo posto" e quindi tutto sul divano apparterrà a lui. Ad esempio, se i tuoi figli fanno colazione o spuntini sul divano e il tuo cane è lì, potrebbe non piacere.

6 consigli per vietare il divano al suo cane

Veniamo all'argomento che ci interessa soprattutto sapere: come vietare il divano al suo cane? Ecco i miei 6 consigli per raggiungere questo obiettivo.

Suggerimento n. 1 : Innanzitutto, se si desidera vietare l'accesso al divano, è necessario essere coerenti e diligenti in merito a tale divieto. In effetti, non si tratta di punire a volte il proprio cane e talvolta lasciarlo andare perché "non ci infastidisce più di così". Questa coerenza è essenziale perché altrimenti il ​​tuo cane non capirà cosa tollererai o meno e non sarai assolutamente affidabile nei suoi occhi. Quindi se decidi di mettere al bando il divano: è un divieto sistematico.

Suggerimento 2 : non è un segreto, è più facile vietare qualcosa dall'arrivo di un cane (o cucciolo) in casa e imporre regole chiare e coerenti piuttosto che vietare l'accesso al divano a un cane durante la notte dopo anni di autorizzazione. Quindi, pensa attentamente dall'inizio su ciò che vuoi permettere o no, in modo che sia immediatamente chiaro nella testa del tuo cane e che non ci siano cattive abitudini. È sempre più efficiente e coerente stabilire fin dall'inizio regole di vita, apprendere il buon comportamento che il cane dovrebbe adottare piuttosto che rieducarlo su azioni che non si tollerano più per questo o quel motivo.

Suggerimento n. 3 : sarà sempre più facile e più efficace interrompere l'intenzione di fare (quando il cane si avvicina al divano, annusarlo, ecc.) Piuttosto che interrompere un'azione in atto o già eseguita (abbattere un cane già ben installato). Ti consiglio di osservare bene il cane, richiamarlo e offrigli qualcos'altro (il suo cesto per esempio) proprio quando inizia a interessarsi al divano. Puoi esprimere un fermo "hey hey" seguito da un "cesto" e una ricompensa quando il tuo cane ha adottato l'atteggiamento che ti aspettavi da lui.

Suggerimento n. 4 : se un cane sale sul divano, è perché apprezza il suo conforto. In effetti, non esitate a offrire al vostro cane un cesto molto comodo in modo che gli piaccia stabilirsi lì. Puoi aggiungere dolcetti, i suoi giocattoli preferiti e un panno con il tuo odore, per esempio, in modo che consideri questo posto come il suo e come sinonimo di piacere. Puoi anche rendere il tuo divano molto scomodo (specialmente durante la tua assenza) posizionando vassoi sotto le coperte o fissando l'adesivo biadesivo, ad esempio: non sarà doloroso per il cane, solo molto scomodo per lui, preferirà il suo cesto al divano.

Suggerimento 5 : il divano è vietato per il cane? Va bene ... Ma poi il cesto del cane è vietato anche ai membri della famiglia (in particolare i bambini) quando il cane è tranquillamente installato. Ognuno ha il suo posto, ciascuno il suo spazio, ognuno il suo rifugio.

Suggerimento n. 6 : devi insegnargli a recarsi nel suo carrello in base all'indicazione. Questo sarà molto importante perché sarai in grado di reindirizzare il tuo cane a ciò che ti aspetti da lui invece di dire semplicemente "no" (che non avrà alcun effetto educativo). Non esitate a leggere il nostro articolo che descrive la procedura da seguire per raggiungerlo.

Ciò che è importante ricordare è che proibire l'accesso al divano non è assolutamente un obbligo . Personalmente, trascorro serate in TV nel mio divano accanto al mio cane. Ma ciò non impedisce di stabilire regole di vita da applicare quotidianamente in modo coerente e giusto. Quindi, il mio cane non si arrampicherà mai su un divano senza che me lo abbia autorizzato prima. Tuttavia, ti ricordo che la regolamentazione dell'accesso al divano è per i cani che non hanno problemi con la condivisione delle risorse, i cani che non fanno parte di una casa composta da bambini piccoli e che accettano scendere senza brontolare.