Disco erniato nei cani: sintomi e trattamenti

Il mal di schiena non è purtroppo la riserva degli umani. I nostri compagni a quattro zampe possono anche soffrire di mal di schiena e disturbi del movimento causati da ernie discali.

Comprendere il meccanismo dietro i dischi erniati

Per capire cos'è un ernia del disco, devi prima passare attraverso una piccola anatomia.

La colonna vertebrale è composta al centro del midollo spinale la cui funzione principale è quella di assicurare la trasmissione degli impulsi nervosi tra il cervello e il resto del corpo. Il midollo spinale attraversa il canale midollare costituito dall'impilamento degli orifizi delle vertebre, cioè delle ossa della colonna vertebrale. La giunzione tra queste vertebre è fatta per mezzo di dischi intervertebrali composti da un nucleo morbido e polposo e da una periferia fibrosa più solida. Il ruolo dei dischi intervertebrali è quello di assorbire gli shock sotto forma di ammortizzatori e garantire una certa mobilità della colonna vertebrale.

A volte la periferia dei dischi intervertebrali viene strappata, e il materiale più morbido del nucleo, che quindi comprime il midollo spinale nel canale midollare, viene rilasciato: si tratta di un'ernia del disco. Questa compressione può causare dolore a breve termine e distruzione a lungo termine del midollo spinale causando disturbi del movimento che possono portare alla paralisi dell'animale.

Se i dischi erniati possono interessare tutti i cani, alcune razze di cani sono predisposte a causa della forma delle loro vertebre o della fragilità congenita del loro tessuto cartilagineo. Questo è in particolare il caso di pechinese, bulldog francesi, bassotti, cocker, barboncini, re cavalier, carlini e persino pastori tedeschi.

I cani di piccola taglia sono più colpiti dalle cosiddette ernie di tipo I, solitamente di insorgenza improvvisa. Possono seguire un piccolo shock o un normale movimento del cane. I cani di taglia grande sono predisposti alla comparsa di un altro tipo di ernia, ernia di tipo II, più progressiva.

Segni di ernia del disco

I sintomi di un'ernia del disco variano in base a:

  • dal luogo, a livello della colonna vertebrale, dove il midollo spinale è compresso,
  • stadio dell'evoluzione dell'ernia.

Se la compressione del midollo spinale è localizzata alle vertebre cervicali - cioè nella parte superiore della colonna vertebrale nel collo e nelle spalle - i sintomi di ernia possono interessare tutte e quattro le zampe del cane. Se l'ernia si trova a livello toracico o lombare, saranno colpite solo le zampe posteriori dell'animale.

Più l'ernia è grave, più il midollo spinale viene compresso. Ci sono clinicamente cinque fasi di evoluzione di un ernia del disco che ne caratterizzano la gravità:

  • fase 1 : il cane avverte dolore che può manifestarsi con prostrazione, aggressività, urla o lamentele durante determinati movimenti. Il cane può camminare ma è riluttante a salire o scendere le scale. Ha un'andatura ripida, la schiena arcuata anche la testa infilata nelle sue spalle.
  • Fase 2 : il cane si muove con difficoltà con un'andatura vertiginosa, come se fosse ubriaco.
  • fase 3 : il cane è parzialmente paralizzato, non può più camminare da solo ma è ancora in grado di controllare l'emissione della sua urina e delle sue feci.
  • fase 4 : l'animale è paralizzato e incontinente. A questo punto, sente ancora dolore.
  • fase 5 : l'animale è paralizzato, incontinente e ha perso la sensibilità al dolore profondo.

Quali trattamenti per ernia del disco?

Esistono due tipi di trattamento per l'ernia del disco:

  • Trattamento medico Viene considerato solo per le ernie con dolore semplice senza segni di paralisi e consiste nella somministrazione di farmaci anti-infiammatori e nel completo riposo dell'animale.
  • Trattamento chirurgico, chiamato anche decompressione chirurgica. Questa operazione richiede innanzitutto che il veterinario localizzi con precisione la sede dell'ernia nella colonna vertebrale mediante esami di imaging (TAC, mielografia o RM). L'operazione consiste nel rimuovere la parte del disco intervertebrale che comprime il midollo spinale. In generale, prima viene operata l'ernia, maggiori sono le possibilità che il cane recuperi tutte o parte delle sue capacità motorie. Questo trattamento deve essere seguito da un periodo di riposo postoperatorio di almeno due mesi ea volte, a seconda dei casi, riabilitazione e assistenza per aiutare il cane a emettere correttamente le sue urine e le sue feci.

Il costo del trattamento medico o chirurgico di un'ernia del disco e gli esami necessari per la diagnosi, l'ospedalizzazione e l'assistenza post-operatoria possono essere coperti dall'assicurazione per gli animali. Ricordati di controllare le malattie escluse dal contratto.