Nel 2018, la città francese più amica dei cani è ...

Per il 3 ° anno consecutivo, la rivista 30 Millions d'Amis pubblica la classifica delle città francesi di oltre 100.000 abitanti dove è bello vivere con il suo cane. Scopri le città che rendono la vita più facile ai maestri di cani e ai loro compagni ...

I proprietari di cani che vivono in città lo sanno bene: l'ambiente urbano non è sempre il biotopo più adatto al loro compagno a quattro zampe. Ma la situazione migliora solo ogni anno perché molte città francesi stanno attuando misure per facilitare la vita dei cani nei centri urbani.

Fornitura di Canisac, apertura di trasporti pubblici e parchi per cani, numero di infrastrutture commerciali dedicate al benessere dei canidi ... sono tra i criteri presi in considerazione dalla rivista 30 milioni di amici per stabilire, per il terzo anno consecutivo, una lista delle città francesi più accoglienti per i cani.

Le prime 3 città più accoglienti per cani nel 2018

Le città del sud della Francia sono onorate quest'anno sul podio delle città dove la vita è buona con il suo cane. È il primo Montpellier che arriva al primo posto nella classifica della rivista 30 milioni di amici. In classifica, la Capitale dell'Herault è seguita da Tolosa, che ottiene una menzione molto bene con il 16.7 / 20 e Nizza, al terzo posto, con comunque il buon risultato di 15.3 / 20.

Infografica le prime 3 città amichevoli per cani nel 2018

Perché Montpellier è la città più accogliente per i cani?

Se Montpellier ha ottenuto il punteggio eccellente di 19.2 / 20 nella lista delle città più "dog-friendly", è per tutte le azioni svolte dalla città a favore dell'integrazione dei cani. La capitale di Herault soddisfa tutti i criteri della classifica di 30 milioni di amici e li supera addirittura. L'accessibilità e il trasporto pubblico gratuito per i cani e l'apertura di molti parchi e giardini ai nostri amici a quattro zampe hanno portato punti alla città vincitrice.

Con la valutazione eccellente data alla città, la rivista 30 Millions d'Amis desidera inoltre accogliere la politica di apertura e accoglienza della città nei confronti dei cani guidati da Valérie Barthas-Orsal, Vice Sindaco in carica dell'animale in città e attivista impegnato nella causa animale. La rivista trasmette anche due importanti iniziative a Montpellier: campagne di identificazione "sociale" e campagne di sterilizzazione per gli animali domestici dei più svantaggiati, nonché una partnership con La Poste per combattere i morsi di cane sui fattori coinvolti. come parte della loro missione di distribuzione della posta.

Montpellier riprende così il suo primo posto sul podio nel 2018, un luogo a cui la città aveva già avuto diritto nel 2016 durante la prima opera delle classifiche.

Chi sono gli studenti cattivi?

Le città francesi che non hanno raggiunto la media e sono in fondo alla classifica sono Argenteuil e Saint-Denis di Reunion e Seine Saint-Denis. Queste tre città parteciparono per la prima volta al sondaggio di 30 milioni di amici. Possono solo migliorare ...