Displasia dell'anca nei cani

La displasia dell'anca nei cani è una condizione comune che colpisce le razze di cani di grossa taglia. Proiettato precocemente, può essere trattato e alleviato in modo efficace.

Qual è la displasia dell'anca?

Parliamo di displasia dell'anca quando la testa del femore non è adeguatamente mantenuta nella cavità dell'osso pelvico destinato a riceverlo. Il femore e la cavità glenoidea del bacino sono normalmente tenuti insieme dai muscoli glutei, da una capsula fibrosa che racchiude l'articolazione e un legamento. In caso di displasia, questo legamento si rilassa e provoca un'iperlaxity dell'articolazione dell'anca. La conseguenza di questa anormale flessibilità dell'articolazione è la deformazione progressiva della cavità dell'osso pelvico accompagnata da osteoartrite, che è dolorosa e invalidante per il cane.

Quali sono le cause della displasia?

La displasia dell'anca nei cani è una condizione ereditaria . È più comune nei cani di taglia grande e media. Labrador e golden retriever, German Shepherds, Rottweiler sono più spesso colpiti ma questa lista è tutt'altro che esaustiva!

La condizione è correlata ad anomalie su molti geni, il che rende difficile sradicarla dalla selezione genetica praticata dagli allevatori. La displasia è anche nella lista dei vizi inaccettabili del cane, secondo cui l'acquirente di un cane malato può chiedere un rimborso completo.

È riconosciuto che anche fattori esterni, diversi dall'eredità ereditaria, sono coinvolti nell'insorgenza della malattia come:

  • eccesso di esercizio nei cuccioli prima della fine della loro crescita,
  • una dieta squilibrata troppo ricca di energia e / o troppo ricca di calcio,
  • trauma articolare nei cuccioli causato da cadute (pavimento scivoloso, salti malamente ricevuti ...).

Ciò implica che è quindi possibile prevenire l'insorgenza di displasia fornendo un'alimentazione bilanciata e di buona qualità al cane, adattata alla sua età e alla sua razza e mantenendo i cuccioli durante il loro periodo di crescita. È necessario evitare di farli praticare attività fisiche intensive, troppo lunghe o con rischio di impatto.

Quali sono i segni di displasia nei cani?

I segni di displasia sono vari e non molto specifici. Un cane displastico può avere uno o più dei seguenti sintomi:

  • un gluteo leggermente muscoloso e ossa di fianchi salienti,
  • una camminata ondeggiante con un movimento del treno posteriore, specialmente osservabile nel cucciolo,
  • un modo insolito di correre con le due zampe posteriori che tornano allo stesso tempo come un coniglio,
  • rigidità e / o difficoltà a alzarsi,
  • una zoppia più pronunciata nella fredda mattina,
  • Difficoltà a saltare o salire le scale

Per confermare o negare la presenza di displasia, il veterinario dovrà eseguire una radiografia oltre all'osservazione dell'andatura del cane e un esame ortopedico . Le displasie sono classificate in 5 tipi, osservati da A ad E, dall'assenza di segni di displasia a displasia grave.

Possiamo trattare la displasia dell'anca nei cani?

Il trattamento della displasia può essere medico o chirurgico.

Trattamento medico della displasia

Per alleviare il dolore causato dall'osteoartrite, il cane displasico può essere sottoposto a trattamento antinfiammatorio . Ci sono anche molti farmaci condroprotettivi il cui ruolo è quello di rallentare la progressione dell'osteoartrite preservando la cartilagine dell'articolazione.

Trattamento chirurgico della displasia

Le tecniche chirurgiche per il trattamento della displasia dell'anca sono numerose. Sono scelti dal veterinario, caso per caso, in base alla gravità della malattia e all'età dell'animale. Queste tecniche includono:

  • Resezione della testa e del collo del femore che consiste nella rimozione della testa e del collo del femore. Questa operazione rimuove l'articolazione dell'anca. E 'indicato solo in cani abbastanza leggeri, che hanno una buona muscolatura dei glutei per assicurare poi un buon recupero della loro mobilità. È usato solo nei cani con dolore all'anca non alleviato dai farmaci.
  • L' osteotomia tripla o doppia della pelvi consiste nel ricreare una normale articolazione dell'anca tagliando le ossa del bacino. Questa operazione è riservata ai cani giovani senza osteoartrosi perché non consente di rimuoverli.
  • La protesi dell'anca può ricreare un'articolazione dell'anca perfetta. Consiste nel sostituire la testa del femore e la cavità dell'osso pelvico che la riceve da impianti artificiali. È indicato nei cani che hanno dolore non alleviato dai trattamenti convenzionali. D'altra parte, è molto costoso ma permette al cane di smettere di soffrire dopo l'operazione e quindi di avere un trattamento anti-infiammatorio per tutta la vita.

Ci sono altre operazioni che possono alleviare il cane dal dolore articolare correlato all'osteoartrite, come la denervazione della capsula articolare, o la contrattura dei muscoli associati alla malattia come la miotomia delle pectine.

Nei cuccioli molto giovani di età compresa tra 12 e 20 settimane a rischio di sviluppare displasia, è anche possibile eseguire un'operazione chiamata sinfisiodesi. Consiste nel bloccare la crescita di parte del bacino destinata a prevenire la displasia e la comparsa di osteoartrite.