Dà ibuprofen al tuo cane: è possibile?

La risposta è: NO! L'ibuprofene, usato in molte medicine per il dolore e la febbre nell'uomo, è pericoloso per i cani. Vi diciamo perché ...

Ibuprofene: un farmaco antinfiammatorio non steroideo tossico per cani

Nella medicina umana, l'ibuprofene è un principio attivo presente in oltre ottanta specialità medicinali vendute in particolare con i marchi Nurofen®, Advil® o Nureflex® (tra gli altri). Sono sotto forma di compresse dosate con 200-400 mg di principio attivo. Questi farmaci sono disponibili senza una prescrizione e comunemente presi in auto-medicazione per alleviare il dolore e la febbre.

L'ibuprofene è talvolta combinato con altre sostanze attive come la pseudoefedrina, utilizzata per alleviare i sintomi del raffreddore, in marchi commerciali come Rhinadvil® o Rhinureflex® o persino codeina per alleviare il dolore più intenso. .

Nella medicina veterinaria, nessun farmaco basato sull'ibuprofene è elencato in Med'Vet, il database che raccoglie tutte le specialità veterinarie disponibili in Francia. E per una buona ragione! L'ibuprofene ha una tossicità significativa per i cani !

L'ibuprofene appartiene alla famiglia dei farmaci antinfiammatori non steroidei . La sua modalità di azione nel corpo è basata sull'inibizione della sintesi di enzimi chiamati cicloossigenasi (COX) coinvolti nel rilascio di prostaglandine, sostanze coinvolte nelle reazioni infiammatorie e l'insorgenza di febbre . Impedendo il loro rilascio, l'ibuprofene riduce la febbre, la reazione infiammatoria del corpo e il dolore ad esso associato. È questa modalità di azione che spiega la sua efficacia analgesica ed antipiretica.

Il problema è che le prostaglandine sono coinvolte in molte altre funzioni corporee come la produzione di muco che forma uno strato protettivo del rivestimento interno dello stomaco e dell'intestino, il meccanismo di coagulazione del sangue o persino perfusione renale. Impedendo il rilascio di prostaglandine, l'ibuprofene impedisce anche che queste funzioni si verifichino correttamente. Assistiamo quindi alla comparsa di effetti collaterali indesiderati, che possono persino, a seconda della dose ingerita, diventare i sintomi dell'avvelenamento vero con l'ibuprofene nei cani.

Sintomi di intossicazione da ibuprofene nei cani

I primi segni di intossicazione del cane compaiono di solito entro 2 ore dall'ingestione del farmaco. Sono più spesso digestivi . Inibendo la produzione di prostaglandine, l'ibuprofene riduce la produzione di muco protettivo nello stomaco e aumenta la produzione di acido dello stomaco. Di conseguenza, c'è un'irritazione dello stomaco e dell'intestino che può manifestarsi con:

  • perdita di appetito,
  • nausea,
  • segni di dolore addominale,
  • vomito che può essere persistente e contenere sangue,
  • diarrea con possibilmente sangue nelle feci.

A seconda della sensibilità del cane al veleno o della gravità dell'intossicazione, l'irritazione della mucosa gastrica può causare lesioni come ulcere gastriche .

Se la dose ingerita è importante o se la somministrazione di ibuprofene viene ripetuta per diversi giorni, il cane può sviluppare segni neurologici di intossicazione (convulsioni, disturbi di coordinazione, prostrazione ...) e insufficienza renale acuta (il animale non urina più o quasi più).

La dose tossica di ibuprofene per cani

Secondo il sito di Toxivet, la tossicità digestiva di ibuprofene per cani è espressa da 100 mg / kg di peso corporeo, sebbene si possano osservare effetti gastrointestinali a dosi più basse.

Gli effetti dell'ibuprofene sulla funzionalità renale sono misurati da 250 mg / kg di peso corporeo e oltre 300 mg / kg, la prognosi vitale dell'animale intossicato è riservata.

Il mio cane ha ingoiato l'ibuprofene: cosa fare?

Se hai somministrato l'ibuprofene al tuo cane o lo hai inghiottito per sbaglio, l'unica cosa da fare è chiamare immediatamente il veterinario .

Sebbene non vi sia antidoto per l'avvelenamento da ibuprofene, solo il veterinario sarà in grado di mettere in atto un trattamento appropriato per:

  • aiuta ad eliminare il tossico dal corpo, usando droghe emetiche o carbone di legna,
  • alleviare i sintomi digestivi del tuo cane usando farmaci protettivi dello stomaco (antiacidi, inibitori della pompa protonica, medicazioni digestive ...)
  • minimizzare il rischio di insufficienza renale ...

La gravità dell'intossicazione a volte può giustificare il ricovero dell'animale.

Il veterinario sarà anche in grado di eseguire esami per valutare le lesioni del tubo digerente nei giorni successivi all'ingestione di ibuprofene.

Come alleviare il dolore del mio cane senza ibuprofene?

Anche in questo caso, se il tuo animale domestico soffre da qualche parte, l'unica cosa da fare è consultare senza indugio il veterinario . Solo lui può prescrivere farmaci veterinari adatti al caso particolare del tuo cane e, soprattutto, identificare la causa del suo dolore per superarlo in modo più sostenibile rispetto a un semplice antidolorifico.

Non cercare di barattare un farmaco contenente ibuprofene contro un'aspirina o un farmaco paracetamolico altrettanto tossico per il tuo animale domestico!

Per alleviare il cane mentre aspetti la consultazione puoi tranquillamente usare rimedi omeopatici come granuli Arnica 5CH o granuli Belladona 5CH. Pensa anche al freddo: applicare un impacco di ghiaccio può alleviare temporaneamente la sofferenza del dolore muscolare o il fuoco di un'infiammazione locale sul tuo cane.

Puoi anche scegliere tra i rimedi a base di erbe che includono molte piante con proprietà anti-infiammatorie che possono essere utilizzate localmente o per via generale.

Queste soluzioni naturali non dovrebbero sostituire o ritardare una consultazione con il veterinario. I nostri cani sono molto più resistenti al dolore di noi. Quando mostrano i loro primi segni di dolore, è che hanno già molto male! Molto peggio di noi, gli esseri umani, saremmo in grado di sopportare!