Verdure per il mio cane

Il cane è un carnivoro ma questo non significa che debba mangiare solo carne. Al contrario!

Perché dare verdure al suo cane?

Verdure come parte di una dieta domestica

Se hai fatto la scelta di nutrire il tuo cane con una dieta casalinga, le verdure devono essere parte integrante della sua dieta, oltre a una fonte di proteine ​​e un integratore alimentare.

Forniscono poca energia sotto forma di calorie ma molte vitamine, minerali e fibre, elementi essenziali per l'equilibrio nutrizionale del vostro animale domestico e il suo benessere digestivo.

Verdure oltre a una dieta industriale

Il cibo industriale sotto forma di crocchette o paté - se gli dai tanti alimenti completi - è sufficiente da solo per soddisfare tutte le esigenze nutrizionali del cane senza il bisogno di dargli verdure e altro

Tuttavia, è possibile somministrare verdure oltre a una dieta industriale nei seguenti casi speciali:

Verdure in caso di stitichezza temporanea

Le verdure contengono fibre che promuovono il transito intestinale. Se il tuo cane è stitico, dargli verdure cotte può essere un lassativo naturale . Tuttavia, se la stitichezza dura diversi giorni e / o se l'animale mostra segni generali anormali (mancanza di appetito, segni di dolore, prostrazione ...), sarà imperativamente necessario consultare un veterinario. La stipsi duratura può essere un segno di una malattia o di un'anomalia da prendere sul serio.

Verdure per saziare un cane

Quando la dieta di un cane viene ridotta come parte della dieta, l'animale può mostrare segni di fame. All'inizio della sua "dieta", può iniziare a chiedere di più quando i suoi insegnanti si siedono per mangiare o rubare il cibo. Per sedare la fame, puoi mescolare le verdure con i tuoi soliti cibi industriali. Il volume di verdure nello stomaco avrà un effetto di sazietà e aiuterà il tuo cane a perdere peso. Tuttavia, evita di mettere il tuo cane a dieta senza il preavviso del tuo veterinario e discutere con lui la strategia da adottare per perdere peso al tuo cane.

Questo trucco può anche essere praticato per calmare l'appetito di cani voraci con bisogni energetici ridotti per prevenire l'aumento di peso. Questo è particolarmente il caso di cani adulti sterilizzati.

Assicurati di introdurre le verdure molto gradualmente nella normale dieta del cane per evitare il verificarsi di disturbi intestinali e non superare i 25 grammi di verdura per kg di peso corporeo.

Attenzione nei cani di grossa taglia!

Evitare di aumentare troppo il volume della dieta dei cani di grossa taglia. Questi cani hanno maggiori probabilità di avere uno stomaco che si torce e il rischio aumenta mentre aumenta il volume del bolo. Se vuoi introdurre delle verdure nella dieta di un grosso cane, dividi i pasti e parlane prima con il tuo veterinario.

Verdure come prelibatezze "salutari"

È abbastanza possibile sostituire i trofei industriali spesso ricchi con verdure che forniranno vitamine e minerali ma meno calorie. La maggior parte dei cani ama i bastoncini di carota crudi che possono essere un buon sostituto per le delizie commerciali. Tuttavia, limitare la quantità giornaliera in modo da non causare disturbi intestinali e non squilibrare i carboidrati della dieta, le cui carote sono relativamente ricche.

Quali verdure danno al suo cane?

Verdure consigliate per cani

Salvo controindicazioni particolari, le verdure che possono essere somministrate senza problemi a un cane sono:

  • zucca o zucca,
  • squash,
  • cetriolo,
  • ramo di sedano,
  • insalata verde,
  • di lattuga di agnello
  • finocchio,
  • indivia (tranne nei cani con insufficienza renale),
  • squash,
  • zucchine,
  • carote e barbabietole (tranne che nei cani diabetici e occasionalmente o da mescolare con altre verdure a causa del loro elevato contenuto di carboidrati per gli altri cani),
  • spinaci e rucola (tranne nei cani con malattia renale a causa dell'alto contenuto di acido ossalico, che favorisce la formazione di calcoli renali).

Come regola generale, si consiglia di cucinare le verdure prima di darle al cane perché, in questa forma, saranno meglio digerite dall'animale. È possibile dare verdure fresche, in scatola o crude (cioè non cotte) a un cane. Se usi verdure fresche o surgelate, fai attenzione a non cuocerle per troppo tempo o a temperature troppo alte per mantenere il maggior numero possibile di vitamine e minerali. Preferisci verdure con micronutrienti fumanti, più veloci e più rispettosi.

Tuttavia, se si desidera dare al cane delle verdure crude (eccetto le eccezioni citate) come parte di una dieta BARF, è necessario almeno grattugiarle o mescolarle prima di offrirle all'animale. Le quantità di verdure da somministrare nell'ambito di una dieta BARF sono limitate a un cucchiaio di verdure miste per 10 kg di peso corporeo al giorno.

Verdure da limitare nei cani

Alcune verdure possono essere date al cane ma in piccole quantità:

  • verdure della famiglia delle crucifere, tra cui cavoli (cavolo verde, cavoletti di Bruxelles, cavolfiore, broccoli, cavolo rapa ...) e rape,
  • Fagiolini ben cotti (sono velenosi e indigesti quando sono crudi),
  • ravanelli,
  • radice di sedano (da cuocere),
  • la bietola (da dare cotta),
  • il topinambur,
  • il carciofo (da dare cotto),
  • asparagi (da cuocere),
  • solo melanzane cotte (è tossico crudo),
  • scorzonera.

Queste verdure non sono ben digerite dal cane e possono causare disturbi digestivi come flatulenza e diarrea, o tossiche se vengono ingerite in grandi quantità e / o regolarmente incluse nei cani che soffrono di insufficienza renale . Devono pertanto essere consegnati all'animale su base ad hoc e in quantità limitata.

Verdure vietate nei cani

Alcune verdure sono estremamente tossiche per i cani e non dovrebbero mai essere nutrite con loro. Questo è il caso di cipolla, scalogno e aglio . A causa dei derivati ​​dello zolfo che contengono, queste verdure causano la distruzione dei globuli rossi. Sono tossici in tutte le loro forme, siano essi crudi, cotti o anche disidratati.

Il porro è anche parte della stessa famiglia di verdure tossiche per il cane, ma i bianchi porri cucinati possono comunque essere utili in caso di ingestione di un corpo estraneo dal cane per favorire la sua eliminazione per via naturale perché la sua tossicità è relativamente debole

L'avocado e le patate crude - sebbene non siano "botanicamente" non facenti parte della famiglia dei vegetali - non dovrebbero essere somministrate a un cane a causa della loro tossicità.