Morte di un animale domestico: è coperto da assicurazione animale?

La morte di un compagno a quattro zampe è un passo doloroso, a volte traumatico sia per il suo padrone che per gli altri membri della famiglia.

Tuttavia, è necessario effettuare alcuni importanti passi senza indugio, in particolare per notificare l'assicurazione per gli animali perché è possibile un supporto. Permette al proprietario di affrontare alcune spese significative in seguito alla morte del suo animale domestico.

Garanzia di morte animale: un'opzione per scegliere il più rapidamente possibile

Poiché un animale domestico non è immune alla morte accidentale, il suo proprietario ha tutto l'interesse a scegliere il beneficio di morte quando stipula una polizza assicurativa per animali domestici.

Nella maggior parte dei casi, è offerto come opzione dalle compagnie di assicurazione per animali domestici a determinate condizioni:

  • Età: limite fissato tra 7 e 10 anni,
  • In questo caso,
  • Di razza.

Naturalmente, questi termini possono variare da una compagnia all'altra. D'altra parte, il beneficio per la morte degli animali domestici si applica solo in caso di morte prematura e nella condizione assoluta che un veterinario abbia accertato la morte.

Cosa copre l'assicurazione sulla morte animale?

Alcune spese relative a questo triste evento sono supportate dalla garanzia di morte per animali domestici. Di solito si tratta di costi di sepoltura o incenerimento. Questa garanzia copre anche, almeno in parte, l'acquisizione di un altro animale. Va notato, tuttavia, che non tutti gli assicuratori pagano lo stesso importo. Alcuni danno a tutti i loro clienti un compenso identico indipendentemente dal costo della polizza assicurativa. Altri adeguano l'indennità caso per caso: prendono quindi in considerazione l'importo del premio assicurativo pagato dai loro assicurati. In altre parole, con questa formula, più il cliente paga, maggiore è il beneficio di morte animale. Il livello di garanzia è scelto dal cliente al momento della sottoscrizione del contratto. È chiaramente notificato nelle condizioni generali.

L'indennizzo corrisposto è limitato al livello del capitale garantito. Può essere ad esempio:

  • 160 € per un contributo mensile di 2 €
  • 610 € per un contributo mensile di 8 €
  • € 1.500 per un contributo mensile di € 20

Questi sono casi rappresentativi segnalati nel mese di luglio 2017. Poiché il costo dell'assicurazione per la morte per animali e l'importo del risarcimento variano da una compagnia di assicurazioni a un'altra, il proprietario di un animale ha tutto interesse a fare diverse citazioni prima di impegnarsi.

Garanzia di morte: attenzione alle esclusioni

Molte situazioni non rientrano nel beneficio del decesso dell'animale domestico, anche se muore mentre non ha superato il limite di età fissato nel contratto. Queste sono le esclusioni. Pertanto non è possibile alcuna cura se l'animale muore:

  • A causa di maltrattamenti del suo proprietario,
  • Nel combattimento organizzato (notare che il combattimento con i cani è vietato in Francia),
  • Per eutanasia, se non è giustificata da una ragione legale o da una ragione medica,
  • Durante il periodo di attesa dal momento che durante questo periodo variabile da un assicuratore all'altro, l'animale non è ancora coperto dal contratto. Nella maggior parte dei casi, il periodo di attesa è da 1 a 2 mesi per malattia e da 2 giorni a 1 mese per incidenti.
  • Perché l'animale non ha ricevuto i vaccini obbligatori.

Garanzia di morte per animali: prestare attenzione al requisito di età

Quando si sceglie l'opzione di garanzia di morte per il proprio animale domestico, il comandante deve leggere le condizioni imposte dall'assicuratore. È generalmente accettato che se il cane muore in seguito a una malattia prima del limite di età del risarcimento, il suo padrone può richiedere un risarcimento. Il limite di età, come abbiamo visto in precedenza, è in genere tra 7 e 10 anni a seconda della razza del cane. Tuttavia, in alcuni assicuratori, il proprietario deve scegliere l'opzione di decesso garantito prima del 3 ° compleanno del suo cane se desidera essere risarcito.

Si raccomanda vivamente di dedicare del tempo a leggere l'intera proposta di contratto per prendere un impegno informato.

Procedura da seguire per beneficiare della garanzia di morte animale

L'applicazione di benefici per la morte a mutui del suo animale non presenta grandi difficoltà. Ma arriva in un momento delicato. Il maestro, rattristato dalla morte del suo fedele compagno, non è sempre disposto a questo tipo di passo. È tuttavia assolutamente necessario affrontarlo senza aspettare. Il pagamento del risarcimento in seguito alla morte di un animale domestico può essere effettuato solo se tutte le fasi della procedura sono rispettate, vale a dire:

  • Trasporta l'animale al suo veterinario. Dopo aver riconosciuto la morte, il professionista stabilisce un documento indispensabile: il certificato di morte.
  • Completa il certificato di morte: il proprietario dell'animale (o abbonato) deve inserire il numero della polizza, il suo nome, le informazioni di contatto, il nome dell'animale assicurato, la sua specie, la sua età e il suo numero. identificazione.
  • Invia il certificato di morte debitamente compilato e firmato alla compagnia assicurativa. Può essere inviato per posta o via email.

Dopo la ricezione, l'assicuratore controlla la dichiarazione dei risultati redatta dal veterinario e completata dal suo cliente. Se tutto è in ordine, paga la compensazione definita nel contratto.

Dichiara la morte del suo cane identificata nella prefettura

Questo è un altro approccio che ricade sul proprietario dopo la morte del suo cane identificato. Deve dichiarare la morte del suo animale domestico alla Prefettura del suo dipartimento. Questo è necessario per il numero di identificazione da rimuovere dal registro. Un certificato di morte rilasciato dal veterinario deve essere allegato alla dichiarazione inviata per posta raccomandata con ricevuta di ritorno, insieme a una copia del certificato del tatuaggio o del certificato del transponder (microchip).

Vale la pena ricordare qui che la legge francese richiede l'identificazione di tutti i cani che vivono sul territorio nazionale. È anche un modo efficace per trovare più facilmente il suo fedele compagno se viene perso o rubato.