Come ricompensare il tuo cane?

Premiare il tuo cane è usato per motivare e incoraggiare comportamenti che vorresti che ripetesse o adottasse.

Quando chiedo ai miei clienti di premiare il loro cane per una lezione di educazione come risultato di un buon comportamento, ho spesso il diritto a reazioni diverse: va dal piccolo "è buono" per i maestri meno espressivi fino alla grande papilla 3 minuti per i maestri più "gaga" del loro cagnolino.

Per premiare bene il tuo cane devi trovare la ricompensa giusta, rispettare i tempi e soprattutto adattarlo in base al livello di obbedienza del tuo animale ma anche al suo carattere.

Lasciatemi spiegare, per esempio con H, il mio Border Collie, ho notato che le grandi carezze o i "giocattoli" dei premi tendevano a eccitarlo, il che a volte non era il comportamento che volevo lui specialmente nel mezzo di un esercizio in cui voglio che si concentri. Quindi sapevo come adattare il livello delle mie ricompense: durante un esercizio, una piccola ricompensa verbale o una leggera carezza è sufficiente per premiare un comportamento che volevo che adottasse in un dato momento T. D'altra parte, alla fine di un Esercizio fisico, le grandi congratulazioni con carezze e voci accattivanti firmano la fine del lavoro e possibilmente una sessione di gioco per premiarlo di più.

Qual è il punto di premiare il tuo cane?

La ricompensa consente al tuo cane di assimilare un'azione realizzata a qualcosa di positivo e vedremo subito dopo quali sono queste "cose ​​positive" che puoi offrire al tuo cane. Questa associazione positiva consentirà al tuo animale domestico di ripetere un'azione per poter accedere a qualsiasi cosa desideri (che sia una ricompensa verbale, una carezza o una sessione di gioco).

Premiare il tuo cane, quindi , lo spinge a ricominciare da capo e in particolare rinforza un comportamento che vorremmo vedere reiterato dal nostro cagnolino.

Fai attenzione però ai tempi dei premi e alla loro consistenza ! Per quanto riguarda i tempi, è molto importante perché se non ricompensate al momento giusto, rischi di premiare e quindi rafforzare un comportamento diverso da quello inizialmente desiderato. E per quanto riguarda la coerenza, è ovvio che non devi ricompensare il tuo cane in modo sbagliato e che i premi devono essere "speciali" abbastanza da portare loro un certo valore.

Inoltre, i premi devono essere equi e appropriati per ogni situazione. Ad esempio, se il tuo cane sa come sedersi, non gli darai un regalo ogni volta che corre. D'altra parte, se ad esempio il tuo cane ha difficoltà ad ascoltarti quando ci sono altri cani e un giorno al parco, è tornato da te la prima volta quando lo hai richiamato, quindi lì è la grande festa e premiamo moltissimo tanto per mostrare al cane che questo preciso comportamento è topissime.

Quali ricompense puoi offrire al tuo cane?

La ricompensa verbale

Questa ricompensa è sicuramente la più utilizzata ogni giorno perché consente un'interazione piuttosto spontanea con l'animale . Tuttavia, quando si premia il proprio cane solo con la voce, è necessario sapere come suonare con intonazioni diverse perché se si dice al nostro cane "è buono" allo stesso modo si direbbe "no" ... Il cane semplicemente non capirà e non si sentirà particolarmente premiato. Al contrario, questo scambio non lo metterà a suo agio e il suo comportamento potrebbe in futuro essere diverso perché non dimenticare che il cane è opportunista e va a ciò che è bello per lui. Se il tuo "è buono" non è abbastanza piacevole per lui, non ripeterà semplicemente il comportamento che gli ha permesso di ottenere il tuo "è buono" così freddo e neutrale.

Per i premi verbali, non bisogna aver paura del ridicolo, esagerare gli alti e avere un'intonazione positiva.

Il gioco della ricompensa

Ricompensa complicata da mettere in atto durante un esercizio ma abbastanza adatta alla fine di un esercizio che ha richiesto molta concentrazione al cane.

Fai attenzione però a proporre un gioco adatto al tuo animale, non esitare a consultare il nostro articolo che ti spiega in dettaglio come giocare con il tuo cane.

La ricompensa della carezza

Attenzione alla carezza, è molto comune e tuttavia non è apprezzato da tutti. In effetti, proprio come gli umani, alcuni cani non sono tattili e non apprezzano le "intrusioni" nella loro bolla.

È quindi molto importante sapere come leggere i segnali calmanti del tuo cane quando lo accarezzi. Se lecca il tartufo velocemente e ripetutamente, se bacia o gira la testa, significa che a lui non piace il tuo gesto e ovviamente la carezza non è un segno di ricompensa per lui.

In questo caso, dare la preferenza alla ricompensa verbale. Vi invito a leggere il nostro articolo sulla comunicazione che si può avere con il proprio cane per capire e interpretare pienamente tutti i segnali che il vostro animale vi manda.

Inoltre, non dimenticare mai che una carezza "corretta" è una carezza richiesta (mano tesa verso il tartufo del cane prima di agire), e se il cane accetta il contatto, assicurati di accarezzare piuttosto dal lato o sotto il collo del cane (non sulla testa).

La ricompensa del trattamento

Non sempre ben visto, questa ricompensa è una delle più efficaci se si ha un mezzo cane / mezzo cane sulle gambe. Ovviamente deve essere ragionevole, non "nutrire" il suo cane e offrire sempre prodotti di qualità. Dopo tutto, non sei un rivenditore di spazzatura!

La ricompensa è spesso la più efficace perché per i nostri cari amici opportunisti, è il premio per eccellenza che cercano di ottenere.

Tuttavia, il tuo cane potrebbe non essere avido o semplicemente non aver fame al momento dell'esercizio. Inoltre, quando i cani sono stressati o troppo caldi, spesso non hanno un particolare appetito. Per questo motivo, se scommetti sull'educazione del tuo cane all'apprendimento con dolcetti: potresti rimanere bloccato.

Ti consiglio di variare i premi, prima di tutto in modo che il tuo cane non ti ascolti solo quando hai un trattamento in mano, e soprattutto in modo che non ti trovi bloccato se un giorno il tuo cane non ha non voglio

La ricompensa di ottenere

Come abbiamo visto, i cani sono animali opportunisti che andranno facilmente a ciò che li porta a qualcosa di carino. E solo ottenere quello che vogliono è una forma di ricompensa in sé.

Per illustrare il mio punto, niente è più facile che darti un chiaro esempio: il tuo cane abbaia davanti alla porta per uscire. Questo comportamento non ti piace particolarmente ma se non lo apri, finirà in casa. Se apri la porta direttamente, lo ricompensi per aver abbaiato dandogli accesso a ciò che voleva, cioè uscire dalla casa. Di conseguenza, gli hai insegnato che abbaiare gli ha permesso di uscire = Apprendimento errato!

D'altra parte, se vai da lui chiedendogli di sedersi (o di qualche indicazione che già conosce) e che corre, e tu apri alla porta in quel momento = Hai così insegnò al tuo cane che per calmarsi e obbedirgli permetteva di accedere a ciò che desiderava.

Come avrai capito, i premi devono essere adattati al carattere del tuo cane, al tuo modo di fare le cose, alla tua visione dell'educazione e soprattutto devono essere sempre positivi e andare nella direzione di un'educazione coerente.