Scegliere un cane rifugio

Quando vogliamo adottare un cane, la prima domanda che dobbiamo affrontare è dove adottarlo?

Preferiamo un cucciolo o un cane adulto, che razza, piuttosto in un allevamento o piuttosto in un rifugio? Tante domande a cui cercherò di rispondere per fornirti ulteriori linee di pensiero.

In primo luogo, voglio dire che non sono assolutamente contraria all'acquisto dell'allevamento di cuccioli o cani, ho persino fatto questa scelta quando ho adottato il mio primo cane lì ha già qualche anno. E per essere onesto e trasparente con te, all'epoca, l'idea di ospitare un cane da un rifugio a casa mi spaventava un po '. In effetti, non ero sicuro di riuscire a gestire un cane del genere, avevo un sacco di aprioris sulle condizioni di vita dei cani raccolti nel rifugio e avevo semplicemente paura di non essere in grado di assumermi una tale responsabilità.

Da allora, come avrai capito, il mio modo di pensare si è evoluto molto, specialmente da quando sono diventato un educatore canino, ovviamente.

Il cane / oggetto

Si scopre che da quando ho deciso di fare della mia passione il mio lavoro, mi sono trovato di fronte, forse un po 'brutalmente, a un vero flagello che non sospettavo a questo punto, io confessa. Anzi, vedo (anche) regolarmente persone che fanno balenare i cuccioli nei negozi di animali, a volte comprano al prezzo di un SMIC e si ritrovano, due mesi dopo, cercando di dare il cucciolo in questione al negozio di animali . E no, scusate, ma i cani non fanno parte dei prodotti "soddisfatti o rimborsati", non sono i mobili che vengono segnalati al fornitore quando c'è un difetto di fabbricazione.

Certo, non faccio alcuna generalità di questo caso ma quando vedo il numero di cani raccolti e le difficoltà delle associazioni a "sbloccare" i loro rifugi, mi dico che è giunto il momento di fare qualcosa e salvare il piuttosto che acquistarli come semplici oggetti.

Ma poi, sorge la domanda: quale cane scegliere? Quale è per me? Come evitare di tornare al rifugio? Sono sicuro della compatibilità "uomo / cane"? eccetera

Idee per qualificarsi

Se eri come me in quel momento, ti starai certamente chiedendo se sarai in grado di gestire un cane con un passato sconosciuto, anche in alcuni casi, traumatico.

E sappi che non tutti i cani rifugio sono necessariamente cani che sono stati maltrattati, percossi e lasciati morti. No, anzi, e anche se non giustifica questo approccio, alcuni cani vengono abbandonati per mancanza di tempo, incompatibilità, a causa di una morte o di una mossa. Non sono tutti paurosi, paurosi, iper attivi o aggressivi, non hanno problemi di sviluppo o di comportamento, si sentono rassicurati.

Un'altra idea ricevuta che sentiamo molto: i cani rifugio non sono cani di razza. Dico male, archie sbagliato! Potrebbero non essere una maggioranza, sono d'accordo, ma sfortunatamente questi cani non sono più risparmiati di altri dall'abbandono. Solo, a volte è impossibile certificare un cane di "razza pura" perché è molto raro che il cane sia raccolto con il suo pedigree appeso al tiro. In effetti, saremo obbligati ad indicare "tipo di cane" + la sua razza.

Ultimo ma non meno importante, i rifugi accolgono solo cani adulti, anche vecchi. Errore! Anche se si desidera adottare un cucciolo, è abbastanza possibile farlo in un rifugio. Purtroppo, alcuni individui che sono negligenti per la sterilizzazione dei loro animali vengono lasciati con cucciolate inaspettate, incapaci di posizionare i cuccioli e quindi, abbandonarli ... Tuttavia, i cuccioli non rimangono molto a lungo nei rifugi, sono spesso adottati molto rapidamente.

Responsabilità da assumere

Inoltre, devi essere consapevole delle responsabilità che comporta l'adozione di un cane . Che il tuo cane provenga da una fattoria o da un rifugio, è la stessa cosa: devi prendere la tua decisione! Questo deve essere riflesso a monte e con tutta la tua famiglia. Non si tratta solo di fare la propria buona azione dell'anno adottando un cane e poi non prendendo le conseguenze.

Prendere una tale decisione è anticipare e pensare ai costi futuri: assistenza veterinaria, cibo, giocattoli, possibili attività del club, ecc.

Prendere una tale decisione significa anche prendere coscienza dell'essere vivente di fronte a voi. In effetti, questo essere ha bisogno che tu debba rispondere:

  • Esigenze primarie : mangiare (cibo adeguato e di qualità), bere (self-service), dormire (avere un cesto nel soggiorno in cui saremo tranquilli).
  • Esigenze sociali : incontrare gli amici cani regolarmente, camminare ogni giorno per almeno 30 minuti, allenarsi fisicamente, intellettualmente e olfattivamente.
  • Esigenze di sicurezza : trova il tuo posto all'interno del gruppo, abbi fiducia in una persona di riferimento, un ambiente di vita strutturato con l'istituzione di regole di vita per una buona convivenza, ecc.

I tuoi migliori amici del momento: lo staff del rifugio

In ogni caso, è necessario verificare sempre con lo staff che lavora quotidianamente sul rifugio e che, di fatto, conosce perfettamente i cani. Grazie alle loro osservazioni e alla loro esperienza, sarete in grado di chiedere loro un miliardo di domande per perfezionare la vostra scelta il più possibile.

Inoltre, non esitare a chiedere la compatibilità con altri cani se li hai già o con altre specie come gatti, uccelli, ecc. Ma anche con certi tipi di persone, penso soprattutto ai bambini o agli anziani, se fanno parte della tua casa. Questo è molto importante perché evita spiacevoli sorprese una volta che sei tornato a casa con il tuo nuovo compagno, che diventerà, di fatto, molto rapidamente un "vincolo" se non hai precedentemente chiesto la sua socializzazione.

Quale razza scegliere?

Ovviamente devi anche conoscere le specificità della razza di cani che scegli e anche se è una croce. Devi assicurarti di poter soddisfare le tue esigenze correttamente e che il tuo stile di vita ti permetta di adattarti alla tua casa.

Ad esempio, non scegliere un cane con difetti di autoapprendimento, non sapere come atterrare ed essere ancora eccitato se si hanno figli a casa.

Non prendere il cane più spaventoso e sensibile del rifugio se vivi nel centro della città. Oppure, scusando in anticipo la brutalità delle mie osservazioni, non scegliere un cane se semplicemente non hai il tempo di occupartene e vuoi "solo" riempire un vuoto emotivo o sostituire immediatamente il tuo cane scomparso . So che è spesso allettante, ma l'adozione di un cane deve venire da una decisione ben ponderata.

Aggiungerò anche che la scelta del cane non deve essere limitata ai criteri fisici . Per molti anni i cani da lavoro sono stati "di moda" come i pastori tedeschi o, più recentemente, i pastori australiani. Ma questi cani non sono messi nelle mani di tutti perché hanno un altissimo dispendio fisico e intellettuale necessario per superare a volte il loro "non utile", e sì, capisco che non tutti un gregge di pecore da offrire al nostro cane.

Credimi, se non sei in grado di soddisfare correttamente le esigenze del tuo futuro cane, è meglio restare un po 'più a lungo in un rifugio in attesa di una famiglia ospitante più adatta.

Visite regolari

Non esitare ad andare regolarmente al rifugio per essere certo della tua scelta, e quindi evitare il ritorno al rifugio del tuo cane a causa di incompatibilità padrone / cane. Cammina con i cani, gioca con loro per osservarli e vedi se l'alchimia funziona con un cane particolare.

Se non "trovi la tua felicità", non forzare te stesso e tornare più tardi o andare in altri rifugi. Non si tratta di adottare questo o quel cane di default. Sfortunatamente, ci sono ancora molti rifugi e regolarmente arrivano nuovi cani. Quindi sii paziente perché troverai la perla rara che migliorerà la tua vita.

E finirò con una frase che mi sconvolge davvero: "Adottare un cane in un rifugio significa salvare due vite: quella del cane che adottiamo ma anche quella del cane che prenderà il suo posto nella scatola".