Cane nervoso: come calmarlo?

Ci sono diversi motivi per cui un cane entra in uno stato di nervosismo. Il tuo ruolo principale nella risoluzione del problema sarà identificare la causa.

Identifica il grilletto

Identificare il grilletto del nervosismo del tuo cane è essenziale per offrirgli un lavoro di desensibilizzazione efficace e adeguato. Dovrai quindi osservare il comportamento quotidiano del tuo cane per identificare cosa lo mette in questo stato di estremo nervosismo.

Se leggi questo articolo è perché hai già una piccola idea di ciò che scatena il nervosismo del tuo cagnolino. Ora, devi identificare se ciò provoca eccitazione o ansia da parte sua, perché il lavoro di rieducazione sarà diverso.

Vediamo insieme come gestire il problema nei seguenti due casi:

Il tuo cane si emoziona

Hai notato che il tuo cane sta diventando in uno stato di euforia ed eccitazione quando esci a fare una passeggiata o quando esci in giardino, ad esempio. Questo è spesso rappresentativo di una richiesta di attenzione da parte del tuo cane.

Se questo è il caso, non rispondere alle sue richieste di attenzione perché se lo fai, il tuo cane avrà capito rapidamente che il suo atteggiamento ha generato il contatto con te. Abbaia, salta su di te, corre in tutte le direzioni, ti gira intorno e HOP, ha la tua attenzione, è magica e funziona di più!

Ti consiglio di ignorare il tuo cane n. Ma ignorare il suo cane cos'è? Non lo guarda, non lo tocca e non gli parla. Difficile? Sì, all'inizio sarà complicato perché il tuo cane sarà più interessato a catturare la tua attenzione. Ma vedrai, più sarai coerente e assidua in questo processo, più il tuo cane capirà che il suo atteggiamento non genera nulla da te. Quindi devi essere paziente e non scoraggiarti perché se il tuo cane vede un difetto, coglierà l'occasione per ribadire il suo comportamento fastidioso.

L'importanza del tuo comportamento

Capirai, il tuo atteggiamento è molto importante, hai un ruolo principale in questa storia. Perché sì, sono spesso le nostre posizioni, le nostre azioni, le nostre risposte e il nostro atteggiamento che influenzano il comportamento del nostro cane. Ti faccio un semplice esempio: il tuo cane è fuori, sta abbaiando, hai paura di disturbare i vicini, quindi apri immediatamente la porta per riaverlo. Bingo, hai appena insegnato al tuo cane che l'abbaiare gli permette di andare a casa quando vuole. Allo stesso modo per uscire, il tuo cane si gratta alla porta, non vuoi che lo rovini così da poterlo aprire immediatamente per lui. Re-bingo!

Piccolo consiglio : posiziona una protezione sulla tua porta, così facendo puoi ignorare il tuo cane quando lo fa senza preoccuparti dello stato del futuro della tua porta.

Sii su iniziativa delle azioni

Vengo quindi ad una nozione molto importante quando si parla di convivenza uomo / cane e soprattutto quando si parla di educazione e relazione armoniosa: il maestro deve sempre essere presente all'iniziativa.

Lascia che ti spieghi, il tuo cane deve capire che sta a te decidere cosa è buono per lui. Devi finalmente gestire le tue risorse: il tuo cibo, il tuo spazio e i tuoi contatti.

  • Gestione degli alimenti : non lasciare la ciotola del cane libera. Questo insegnerà solo al tuo cane che quando ha fame: mangerà. Beh, no, non deve essere in questo modo già per un ovvio motivo di rischio di stomaco sconvolto se il tuo cane è in un periodo di digestione permanente. Quindi, devi offrirgli la sua ciotola una o due volte al giorno, per un massimo di 15 minuti (30 minuti per un cucciolo). Alla fine, se è completo o meno, rimuovi la ciotola. Non preoccuparti, il tuo cane non morirà di fame, capirà presto che deve mangiare quando gli dai la sua ciotola.
  • Gestione dello spazio : il tuo cane deve avere il suo posto, il suo cestino nel tuo salotto. Il suo cesto deve essere in un angolo tranquillo della stanza, senza troppi passaggi e senza essere nel mezzo della stanza o dell'altezza. La cesta del tuo cane è la sua area rassicurante, quindi se questa zona è in fondo a una scala o vicino a una porta, il tuo cane non sarà mai "zen" e sempre sul vivido. Allo stesso modo, non infastidire mai il tuo cane quando è nella sua cesta, anche se lo accarezza. Preferisci chiamarlo per venire da te perché, per il tuo cane, il suo cesto rappresenta il luogo in cui sa che sarà tranquillo. Se lo disturbiamo nel suo cestino, potrebbe avere una reazione piuttosto virulenta.
  • Gestione dei contatti : punto molto importante soprattutto per i cani in perenne ricerca di attenzione da parte dei loro padroni. Il tuo cane viene a posare la testa sulle tue ginocchia per una carezza, ti rende i suoi occhi da cane molto infelici e per questo motivo ti crepa. Chi non vorrebbe spezzarsi? Non è vero? Bene TU! Non devi crackare perché così facendo, accarezzando il tuo cane o dandogli l'attenzione che chiede, gli dici che decide. Allo stesso modo per gli ospiti, il vostro cane non dovrebbe essere invitato ad accogliere gli ospiti. Quindi assicurati di gestire il tuo cane quando ci vuole il desiderio di giocare con i padroni di casa. Puoi rafforzare l'apprendimento dell'indicazione "carrello" in modo che il cane capisca che non deve intervenire in questa o quella situazione. Non esitare a rinforzare questa indicazione senza troppa stimolazione all'inizio, poi, a poco a poco, aumenta gli stimoli.

Il tuo cane è ansioso

Hai notato che il tuo cane stava entrando in uno stato di ansia legato a qualcosa come andare via, un aspirapolvere o un altro cane potrebbe essere? Ti suggerisco di vedere insieme alcuni punti per implementare e rispettare per rimuovere o ridurre l'effetto di questo comportamento.

  • Decondiziona il tuo cane rimuovendo i rituali di partenza e di arrivo. Se il tuo cane è stordito non appena metti il ​​cappotto, metti le scarpe o prendi le chiavi, quindi disimballale! Tutto ciò che devi fare è assimilare questi gesti a non eventi. Regolarmente, durante il giorno, agisci come se stessi partendo senza andartene, naturalmente. Per questo motivo, il tuo cane, ripetendo questo esercizio, non assimilerà più questi gesti quando parti e sarà quindi meno ansioso. E quando si arriva al traguardo, non prestare attenzione al tuo cane, se ti salta addosso, girati e continua la tua strada. Aspetta qualche minuto prima di salutare. Non toccare il tuo cane quando arrivi perché il tuo gesto sarà una conferma del suo stato di eccitazione in questo momento.
  • Se il tuo cane entra in uno stato di nervosismo e ansia di fronte a un oggetto identificabile, penso in particolare a un aspirapolvere, non esitare a creare un'associazione progressiva positiva . Posiziona l'oggetto nel mezzo della stanza senza prestare attenzione e lascia che il tuo cane si abitui alla sua presenza. Non appena il tuo cane si avvicina, puoi rinforzare questa azione premiandolo. La cosa importante quando rieduchi un cane, specialmente quando decondi in questo modo, è di rispettare sempre il suo cane, non fare sessioni di abituazione troppo a lungo, non più di 10 o 15 minuti al giorno e finiscono sempre con qualcosa di positivo .
  • Soprattutto, non toccare un cane che ha paura o eccitato per un grilletto. E sì, pensi di rassicurare il tuo cagnolino ma in realtà rinforzi il suo comportamento in modo positivo. Il cane quindi assimila il suo atteggiamento a qualcosa di positivo e quindi a un comportamento che può riprodurre in futuro.

Infine, di solito diciamo a Nature de Chien che devi essere un maestro di te stesso prima di essere il padrone del tuo cane. Questo è molto importante perché i cani, non dimenticarlo, sono spugne emotive e il nostro atteggiamento influenza enormemente il loro comportamento . Se sei nervoso, eccitato o calmo, il tuo cane si fiderà di te e agirà di conseguenza. Quindi rimani sempre calmo, sicuro di te stesso e al fine di migliorare la vita di tutti i giorni. Offri una routine stabile al tuo cagnolino, rispetta i suoi bisogni in modo che possa fidarsi di te: uscire ogni giorno, in vari luoghi stimolanti, giocare con lui, incontrare i suoi coetanei, ecc.