Garantire un cane anziano: quali sono i termini dell'abbonamento?

L'età di un cane è uno dei criteri da considerare quando si vuole stipulare una polizza di assicurazione sanitaria per il proprio animale domestico.

L'età di un cane è uno dei criteri da considerare quando si vuole stipulare una polizza di assicurazione sanitaria per il proprio animale domestico. È decisivo trovare l'assicuratore che proporrà un contratto adeguato. Certo, per permettere al suo compagno di vivere bene nella sua vecchiaia, è essenziale vegliare su di lui, dargli una dieta adeguata e conoscere i sintomi che dovrebbero allertarlo. Allo stesso tempo, deve essere fatto ogni sforzo per assicurare che il cane più anziano possa beneficiare di cure veterinarie regolari e più cure ed esami quando la sua salute diminuisce. Assicurare il tuo vecchio cane può essere rimborsato per tutte o parte delle spese sostenute.

A che età un cane entra nella categoria senior?

È secondo la sua aspettativa di vita che un cane è considerato vecchio. Questo limite è legato alla razza del cane e, di conseguenza, alle sue dimensioni. Quindi, c'è una vera distinzione tra:

  • Cani molto grandi come l'Alano, il San Bernardo, il Mastino,
  • Cani di taglia grande come Bouvier, Pastore Belga Groenendael, Pastore Tedesco,
  • I cani di taglia media, ad esempio il caso del Siberian Husky, del Beagle o del Breton spaniel,
  • Cani di taglia piccola del tipo Chihuahua, Yorkshire, pechinese.

Cani di razza gigante e cani di grossa taglia hanno un'aspettativa di vita di 8 e 9 anni. Sono considerati come di età compresa tra 5 anni per il primo e 7 anni per il secondo. I cani di media taglia possono vivere in media fino a 13 anni. Cadono nella categoria dei cani anziani a circa 9 anni. Il premio va ai cani di piccola taglia, che si spera possano raggiungere l'età di 16 anni e sono classificati come cani anziani quando raggiungono il loro decimo anno.

Insufficienza cardiaca: comune nei cani anziani

È molto importante prestare costante attenzione al tuo cane, specialmente quando invecchia. Alcuni sintomi sono indicativi di una malattia che richiede la consultazione con il veterinario. Questo è ad esempio il caso di insufficienza cardiaca. A parte casi eccezionali di difetti cardiaci congeniti, questa malattia colpisce raramente i cani giovani, ma è molto comune nei cani anziani. È una malattia progressiva che deve essere gestita rapidamente. Asintomatico all'inizio, l'insufficienza cardiaca nel cane è accompagnata dopo alcuni mesi di manifestazioni disturbanti come mancanza di respiro, stanchezza anomala e tosse dopo uno sforzo, o anche una sensazione di strangolamento. In estate, quando le temperature sono particolarmente alte, i sintomi, quindi aumentati di dieci volte, devono avvertire.

Altri disturbi in un cane anziano

Più il cane è vecchio, più è esposto alle conseguenze dell'invecchiamento, proprio come vediamo in ogni essere vivente. Il cane anziano può ad esempio soffrire di disturbi circolatori, dolori articolari, un sistema immunitario difettoso, problemi dentali o anche orali. È probabile che la vecchiaia causi al cane un'alterazione dei neuroni. Infine, un cane anziano a volte ha problemi comportamentali. Può anche imbronciare il suo cibo, essere meno incline ad uscire, diventare distante o aggressivo, fare i suoi bisogni in casa come se avesse dimenticato le sue conquiste.

È necessario consultare regolarmente un veterinario per permettere al suo cane di invecchiare bene. Ma le consultazioni e le droghe rappresentano un budget elevato dal momento che il cane è vecchio e malato. Quindi sottoscrivere un contratto di assicurazione per il cane è quindi essenziale se si desidera offrire al proprio cane un seguito medico di qualità.

La dieta del cane anziano

Garantire un cane più anziano può farlo curare a buon mercato quando si ammala. Mas in parallelo di una supervisione sanitaria seguita, il maestro deve aiutare il suo compagno ad invecchiare serenamente. Per fare questo, è essenziale dare al tuo cane più vecchio cibo sano, equilibrato e adatto alla sua età. Come con un cucciolo in crescita, devi scegliere i cibi giusti. Un cane anziano spesso manca di tono se non si presta attenzione e si perde la motivazione. Il cibo deve quindi portargli l'energia necessaria affinché rimanga dinamico il più a lungo possibile. È anche essenziale che possa coprire tutti i bisogni nutrizionali dell'animale, al fine di ritardare l'inevitabile usura del suo corpo e di poter rimanere vigile. È altrettanto importante per la buona salute del tuo cervello, la bellezza dei tuoi capelli e la qualità della tua pelle. Infine, il proprietario di un cane anziano deve proteggere il suo compagno dal rischio di obesità.

Proteggi il tuo cane anziano con l'assicurazione per cani

Le medie di età che determinano l'età di un cane non tengono conto dei rischi della vita, inclusa una salute indebolita. Molti cani possono vivere molto più dei loro omologhi della stessa razza. È anche una questione di genetica. Detto ciò, rimane per il loro padrone trovare la compagnia che possa assicurare un cane più anziano. Da un professionista all'altro, le garanzie non sono le stesse. È quindi consigliabile utilizzare per la prima volta un comparatore comparativo per la salute degli animali per confrontare le diverse formule offerte, le esclusioni, l'età massima richiesta per garantire il proprio cane e le tariffe.

A questo proposito, dovresti sapere che alcuni assicuratori non vogliono assicurare un cane sopra i 5 anni e che, nel migliore dei casi, alcune aziende tollerano cani fino a 8 anni. È ancora più difficile assicurare un cane la cui età è oltre questo limite. Questo è il motivo per cui è fortemente consigliato stipulare un'assicurazione sanitaria per il tuo cane quando è ancora giovane. Qualunque sia l'età dell'animale, il maestro deve essere in grado di giustificare che il cane sia ben vaccinato. D'altra parte, l'animale deve indossare un microchip o essere tatuato. Non deve entrare nelle categorie "cane d'attacco", né "cane di difesa, cane di guardia".

Le modalità per assicurare un cane anziano sono le seguenti:

  • Fornire una dichiarazione di salute : può essere stabilita da un veterinario o dall'abbonato, cioè dal proprietario del cane. Alcuni assicuratori possono richiedere che questa dichiarazione sulla salute sia fatta esclusivamente dal veterinario in carica.
  • Rispettare le conclusioni del contratto : stabiliscono il periodo durante il quale l'abbonato deve restituire all'assicuratore il contratto di abbonamento firmato e accompagnato dai documenti giustificativi richiesti.
  • Pagare il contributo assicurativo : varia in base all'età dell'animale da assicurare, alla sua razza, alla dichiarazione di salute.

Chiedere parecchie citazioni più vecchie di assicurazione del cane è utile nel confrontare sia le tariffe che le garanzie e assicurarsi che la compagnia non si rifiuti di assicurare l'animale.