Assicurazione sanitaria per cani: istruzioni per l'uso

Quando vai dal dottore, i costi della consulenza, dei farmaci e di eventuali altri esami vengono di solito rimborsati dalla sicurezza sociale e, se ne hai uno, dalla tua salute complementare. Per i nostri animali domestici, non esiste una sicurezza sociale.

Tuttavia, è possibile limitare le spese sanitarie per il vostro animale domestico stipulando un'assicurazione sanitaria. Ma, assicurazione sanitaria per il mio cane, come funziona esattamente? E quale assicurazione per cani scegliere?

Se il tuo cane è malato, il prezzo della consulenza veterinaria, il costo dei farmaci per il suo trattamento e le eventuali spese relative agli esami aggiuntivi sono stati fatti rapidamente per limitare il budget. Non esiste un prezzo regolamentato e limitato per i veterinari o i medici e ogni professionista le imposta liberamente. Sempre più spesso, le pratiche veterinarie si stanno attrezzando con sofisticate macchine di imaging per perfezionare la loro diagnosi. Il rovescio della medaglia è che questi dispositivi sono costosi da acquistare e mantenere in buono stato. I veterinari non hanno altra scelta che trasferire questi costi operativi alle loro tasse. Per evitare di dover rinunciare agli esami che potrebbero salvare la vita del tuo cane a causa della mancanza di mezzi, la soluzione migliore è quella di garantire la sua salute.

Sarai in grado di scegliere la formula di assicurazione sanitaria più adatta all'importo mensile che puoi dedicare ad essa e alle esigenze del tuo animale domestico.

Le formule di base coprono tutte le spese sanitarie (consulenze, farmaci, analisi, immagini ...) causate da una malattia o da un incidente. Oltre un periodo di attesa a seconda del contratto scelto, alcuni o tutti i costi sanitari sono rimborsati fino a un massimo anche a seconda del tipo di contratto scelto. Ci possono anche essere deducibili in altre parole una somma di denaro che rimane la responsabilità dell'assicurato, non rimborsata dall'assicuratore. Quando scegli il tuo piano assicurativo, ricorda di controllare la quantità e le condizioni di applicazione.

Ci sono anche altre formule, più complete, compreso un pacchetto di prevenzione.

A seconda del contratto, questo pacchetto può prendersi cura dei vaccini, degli accessori acquistati nei negozi di animali (guinzagli, cestini ...) o dei cosiddetti prodotti per l'igiene come dewormer, prodotti per il controllo dei parassiti, shampoo o lozioni per la pulizia degli animali. occhi o orecchie del tuo peloso Questi prodotti non sono farmaci e non sono rimborsati dalle formule di base, ma sono utili per prevenire molte malattie nel tuo cane.

Meglio ancora, se il tuo cane ha bisogno di una dieta specifica come crocchette ipoallergeniche o facilmente digeribili, alcuni pacchetti di prevenzione possono rimborsare parte del prezzo di queste crocchette "speciali" acquistate dal veterinario. Allo stesso modo, una consulenza con un veterinario comportamentale o specializzata in agopuntura o osteopatia può essere rimborsata se si è optato per un contratto con un piano di prevenzione che prevede questi casi.

Per quanto riguarda la decalcificazione, dipende ancora dalla formula scelta. Alcune formule si prendono cura dell'atto ogni due o tre anni fino a una somma massima quando gli altri rimborsano solo la decalcificazione resa necessaria nel trattamento di una malattia. Ricorda che il ridimensionamento nei nostri animali di peluche deve essere fatto in anestesia generale, il che rende questo atto veterinario relativamente costoso (in media circa 100 euro).

Vi sono le stesse disparità di rimborso in base alle formule dell'assicurazione sanitaria scelte per la sterilizzazione. Porsi la seguente domanda prima di scegliere la formula: sarà rimborsato un "comfort" di sterilizzazione o la sterilizzazione dovrà essere terapeutica per aprire il diritto al rimborso?

Infine, sappi che le malattie ereditarie come la displasia dell'anca, ad esempio, fanno quasi sempre parte delle esclusioni nei contratti di assicurazione sanitaria per cani. Queste malattie ereditarie dipendono dalla razza del tuo cane.

La documentazione per ottenere il rimborso è specifica per ogni compagnia assicurativa. Generalmente, ti verrà chiesto di completare con il veterinario un foglio di assistenza per rispedire all'assicuratore per il rimborso delle spese sostenute.

Attenzione, è importante specificare che un'assicurazione sanitaria per cani non pratica il sistema di pagamento di terze parti evitando di anticipare il denaro al veterinario. Allo stesso modo, la grande disparità di software nelle pratiche veterinarie non consente l'elaborazione informatica delle informazioni di assistenza con un sistema di trasmissione remota. Il foglio di carta rimane inevitabile per il momento. Tuttavia, le informazioni da informare sono semplici e la compilazione richiede solo pochi minuti. Generalmente, una parte della scheda di cura deve essere compilata dal proprietario dell'animale per identificarsi (cognome, nome, indirizzo, numero di contratto ...) e per identificare l'animale trattato (nome del cane, numero di chip o tatuaggio ...). Anche il motivo della consultazione veterinaria deve essere segnalato.

Il veterinario deve inoltre completare parzialmente questo foglio di assistenza e includere le seguenti informazioni: patologia del cane, data di consultazione, possibile collegamento con una precedente patologia, possibile numero di giorni di ricovero, buffer dello studio veterinario e importo a carico del proprietario dell'animale.

Con tutti questi elementi, ora puoi scegliere l'assicurazione sanitaria più adatta al tuo budget e alla salute del tuo cane. Usa il nostro comparatore per semplificare la tua vita e fare la scelta giusta. Funziona anche se è necessario per assicurare altri animali.

Trova la nostra guida completa per la salute dei cani con molti consigli pratici.