Assicurazione per cani anziani: le condizioni

È importante assicurare il vostro cane con una compagnia di assicurazione sanitaria reciproca per proteggere la vostra salute per tutta la vita.

Quando invecchia, l'animale diventa fragile e ha bisogno di un follow-up veterinario ottimale per vivere serenamente i suoi ultimi anni. Tuttavia, i proprietari di cani a volte affrontano un rifiuto da parte degli assicuratori quando vogliono firmare un contratto per un cane anziano. Le compagnie di assicurazione impongono un limite di età oltre il quale è molto difficile assicurare il suo fedele compagno.

Un limite di età in base alla razza del cane

Nella stragrande maggioranza dei casi, gli assicuratori animali rifiutano di assicurare i cani per una certa età, di solito tra i 6 e gli 8 anni. Ma questo limite varia a seconda dei cani . È la razza dell'animale che viene presa in considerazione perché non tutti i cani sono vecchi alla stessa età. Pertanto, i canidi sono classificati in quattro categorie distinte che consentiranno agli assicuratori di considerarli, o meno, come cani anziani. È accettato che quanto più grande è un cane, tanto prima entra nella categoria dei cani più grandi perché la sua aspettativa di vita è più breve di quella di un cane di piccola taglia. Quando si vuole assicurare il proprio vecchio compagno, è interessante tenere a mente i seguenti elementi.

  • Aspettativa di vita: 16 anni per cani di piccola taglia come il pechinese, anziano dall'età di 10 anni.
  • Speranza di vita: 13 anni per cani di razza media come Beagle, senior a 9 anni.
  • Aspettativa di vita: 9 anni per cani di taglia grande, come il pastore tedesco, anziano di 7 anni.
  • Aspettativa di vita: 8 anni per i cani giganti del tipo Dogue tedesco, più comunemente chiamato danese, senior all'età di 5 anni.

Vale a dire se le differenze da una gara all'altra, in termini di aspettativa di vita, sono considerevoli.

Perché una tale distinzione tra razze canine?

Se le compagnie di assicurazione cani non vogliono prendersi cura degli animali troppo vecchi, è perché la loro salute è più esposta di quella dei cani più giovani. In effetti, un cane che invecchia è soggetto a determinati disturbi che richiedono un monitoraggio regolare, o addirittura cure o interventi chirurgici. Tutti questi servizi possono essere molto costosi. Tra i problemi di salute più comuni riscontrati nei cani anziani, troviamo:

  • L'alterazione dei neuroni,
  • Problemi comuni,
  • Insufficienza cardiaca non correlata a un difetto cardiaco congenito,
  • depressione
  • Problemi orali,
  • Il fallimento del sistema immunitario,
  • Disturbi comportamentali

Particolarmente esposto al rischio di malattie a causa della vecchiaia, il cane anziano è un "cliente" che può essere molto costoso per una compagnia di assicurazioni. Questo è il motivo per cui è più difficile garantire un cane anziano che un cane giovane. Inoltre, è abbastanza comune per gli assicuratori aumentare il contributo o abbassare il tasso di rimborso quando l'animale entra nella categoria degli anziani.

I proprietari hanno comunque interesse a garantire il loro cane senza aspettare che invecchi. Eviteranno un rifiuto e allo stesso tempo garantiranno una salute migliore per il loro fedele compagno. Un cane assicurato beneficia di migliori cure veterinarie e può essere trattato a basso costo non appena si sospetta un problema di salute. Può vivere più a lungo e con calma.

Condizioni per sottoscrivere l'assicurazione per cani anziani

Il proprietario che desidera stipulare la migliore assicurazione per il cane per il suo animale domestico più anziano deve soddisfare determinati obblighi. Deve prima stipulare una polizza assicurativa prima che il suo animale abbia raggiunto il limite di età imposto dalla compagnia. Alcuni assicuratori iniziano ad accettare cani fino all'età di 10 anni, ma questa non è la maggioranza. Recentemente, possiamo anche trovare aziende che offrono contratti di assicurazione sanitaria per cani senza limiti di età. Tuttavia, le garanzie sono generalmente limitate. È quindi importante che il proprietario dell'animale abbia il tempo di leggere le condizioni generali prima di iscriversi. Ciò gli consentirà di essere pienamente informato delle restrizioni imposte dalla compagnia di assicurazione animale in questione. Limiti di età, le esclusioni sono punti in maiuscolo. La tariffa non dovrebbe essere l'unico criterio di selezione per l'assicurazione sanitaria degli animali.

È generalmente richiesto che il proprietario del cane anziano fornisca una dichiarazione di salute per l'abbonamento. Questo è un documento preparato da un veterinario. A volte, l'assicuratore può accettare che la dichiarazione di salute sia scritta solo dal proprietario dell'animale, ma ancora una volta non si tratta di un caso estremamente frequente.

Confronta i cani comuni per scegliere meglio

Ogni compagnia di cani comuni impone le proprie condizioni di sottoscrizione. Sono gli stessi contratti e formule a volte molto diversi da un assicuratore all'altro a tal punto che il consumatore ha difficoltà a scegliere. È quindi nel suo migliore interesse utilizzare un comparatore di assicurazione degli animali. Questo strumento comparativo offre assoluta affidabilità ed è molto facile da usare. I risultati della ricerca sono accessibili in pochi secondi. Il padrone del cane deve essere assicurato quindi deve solo studiare le offerte delle diverse mutue per la salute degli animali in base alle garanzie offerte, il tasso di rimborso (tra il 50 e il 100%), il pacchetto di prevenzione, i massimali di rimborso e ovviamente i tassi Questi sono fissati da ciascuna compagnia assicurativa che tiene conto della razza del cane, della sua età ma anche del suo stato di salute come descritto nella dichiarazione di salute fornita dall'abbonato.

Il consumatore ha la possibilità di richiedere gratuitamente e senza impegno diverse citazioni. Ciò gli consente di conoscere le condizioni generali e di conoscere i limiti imposti dagli assicuratori. È quindi sua responsabilità restituire alla società di sua scelta - entro i termini stabiliti - il contratto di abbonamento debitamente firmato e accompagnato dai documenti giustificativi richiesti dal professionista.