Vai a lavorare con il tuo cane: consigli e suggerimenti

Il fenomeno "Pet at Work" è molto famoso tra i nostri amici dall'altra parte dell'Atlantico e comincia ad arrivare in Francia. Anche se in Francia solo 1 dipendente su 10 è autorizzato a lavorare con il suo animale, questa tendenza si sta diffondendo sempre di più, specialmente nelle nuove start-up.

Portare il tuo cane al lavoro: i benefici

"Pet at Work" ti consente di lavorare con il tuo animale domestico (spesso un cane), e questa pratica ha molti vantaggi, tra cui l'influenza positiva sulla riduzione dello stress sul lavoro, aumentando la concentrazione dei dipendenti ma anche il rafforzamento del contatto tra i collaboratori grazie alla presenza dell'animale. In effetti, il punto di attenzione comune, cioè l'animale, consente quindi di liberare la parola.

Questa pratica non è regolamentata, ma alcune regole di base devono essere prese in considerazione perché, ovviamente, la presenza di un cane all'interno di un'azienda richiede determinati obblighi e determinati requisiti, tra cui la conoscenza di come vivere e di essere.

Prima di tutto, ovviamente, il tuo datore di lavoro deve essere pronto ad accogliere il tuo cane nei suoi locali. Se non lo è, sarà difficile forzare la mano ma tu gli mostrerai i numerosi benefici ma anche la facilità di integrazione e adattamento del tuo cane al ritmo della compagnia.

Suggerimenti per andare a lavorare con il tuo cane

Il tuo cane, parliamone! Ecco le 8 raccomandazioni e i consigli che ti propongo per andare a lavorare con il tuo cane in tutta serenità:

Raccomandazione n. 1: è ovvio che il tuo cane deve essere socievole per unirsi alla tua squadra. Non si tratta di correre un rischio quotidiano di mordere i colleghi.

Raccomandazione n. 2: il tuo cane deve essere pulito per potersi limitare a fare i suoi bisogni durante l'orario di lavoro, per questo eviteremo di prendere un cucciolo che non ha ancora il controllo completo dei suoi sfinteri.

Raccomandazione n ° 3: Quindi, sii molto attento e cauto riguardo alle possibili allergie o paure dei tuoi colleghi / collaboratori perché non si tratta di imporre il tuo cane al lavoro. Deve essere bello per tutti. Pertanto, sarà assolutamente necessario fare domanda per questa pratica, non solo al tuo datore di lavoro ma anche e soprattutto a tutti coloro che potrebbero attraversare la strada del tuo cagnolino durante i loro giorni lavorativi.

Raccomandazione n. 4: Inoltre, un punto molto importante quando si desidera integrare il proprio cane nella propria routine professionale è la responsabilità. In effetti, sei ovviamente responsabile per il tuo cane ma soprattutto per qualsiasi danno che potrebbe causare. Quindi, se hai un cane molto turbolento, distruttivo, che non può rimanere sul posto, sarà necessario fare un lavoro educativo a monte per permettergli di chiedere di più. Infatti, l'opzione "Pet at Work" non corrisponde necessariamente a tutti i cani, ma a ogni problema la sua soluzione: non esitare a chiamare un educatore cinofilo per aiutarti a risolvere i tuoi possibili problemi con il tuo cane

Raccomandazione 5: Ricorda sempre di prendere le misure necessarie per rendere confortevole il tuo cane. Smetti di comprare cesto doppio, scatole per il pranzo e giocattoli che lasci sul posto di lavoro per evitare di portare ogni cosa ogni giorno, mattina e sera. In effetti, il tuo cane avrà bisogno di un posto, una ciotola di acqua (e forse di crocchette secondo il ritmo dei suoi pasti) ma anche di alcuni giocattoli da occupare. Quindi, ovviamente, evitiamo i giocattoli che fanno rumore per non disturbare i colleghi che lavorano.

Raccomandazione n. 6: il tuo cane deve sapere come prendersi cura di sé stesso e non chiedere attenzione senza fermarsi perché diventerà presto doloroso per te e per tutte le persone a cui mendicherà una carezza o una piccola sessione di Per fare questo, su base giornaliera, insegna al tuo cane che sei l'iniziatore dei contatti, ignorandolo (non guardare, non toccare, non parlare) non appena chiede l'attenzione e offrendogli un contatto non appena "rinuncia" e passa a qualcos'altro. Capirà che: rinunciare è vincere!

Raccomandazione n. 7: Naturalmente, il tuo lavoro dovrebbe permetterti di fare alcune pause durante il giorno per portare a spasso il tuo cane. E perché non concordare con i tuoi colleghi di stabilire un fatturato tra ogni dipendente che vuole passare un po 'di tempo con il tuo cane?

Raccomandazione 8 : il tuo cane deve avere ancora alcune nozioni di base: deve tornare quando lo chiami, si sieda, si sdrai e / o vai nel suo cestino quando gli chiedi, ecc. . In effetti, la presenza di un cane può apportare molti benefici all'interno di un'azienda, ma se è ingestibile, può rapidamente diventare un vincolo per tutti e produrre tutti gli effetti opposti che dovrebbe portare (stress da lavoro, problemi di concentrazione, ecc.)

Quindi capirai che portare il suo cane al lavoro è grandioso, ma consente molti vantaggi, sia per il padrone, i suoi colleghi e l'atmosfera generale dell'azienda. Tuttavia, è importante che il cane sia socievole, di temperamento calmo e particolarmente istruito (soprattutto per la pulizia), in modo che la sua integrazione nella vostra azienda avvenga in modo sereno e sicuro.